Tag Archives: golpe

Cubainformacion: Temer e le ragioni del golpe

Share Button

Cubainformacion: Cile 1973, Venezuela 2016

Share Button

In Brasile dopo il golpe è già dittatura

(di quella che piace a USA e UE)

http://www.lantidiplomatico.it

brasile-golpe-35101_210x210Dopo il colpo di stato e l’illegittima destituzione di Dilma Rousseff, democraticamente eletta alla guida del paese, in Brasile è in corso una perenne e quotidiana manifestazione popolare di protesta.

Tutto questo viene censurato dalla libera stampa nostrana, contenta che in Brasile sia tornata la dittatura neo-liberale foriera di distruzione di diritti e sovranità.

Continue reading “In Brasile dopo il golpe è già dittatura” »

Share Button

UNASUR: riunione dopo il golpe in Brasile

unasurBIl segretario generale dell’Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR), Ernesto Samper, ha iniziato una tornata di consultazione con i Cancellieri dei paesi membri  dell’organizzazione,  per realizzare una riunione e trattare il tema della destituzione della presidente del Brasile Dilma Rousseff.

Continue reading “UNASUR: riunione dopo il golpe in Brasile” »

Share Button

Agosto sarà decisivo per il Brasile

dilma lula no golpe blandoSembra che il destino del Brasile sia segnato dal mese di agosto. Abbiamo avuto la crisi ed il suicidio del presidente Getulio Vargas, nella decade degli anni ‘50. Dopo, nella decade degli anni ‘60, la rinuncia di Jânio Quadros e la crisi della legalità. Ora, la storia si ripete come una farsa: il Tribunale Supremo Confederale (STF) segnò per il giorno 29 agosto l’inizio della votazione finale sulla destituzione della presidentessa Dilma Rousseff, eletta in forma legittima e democratica dal 55% degli elettori brasiliani (54 milioni di voti).

Continue reading “Agosto sarà decisivo per il Brasile” »

Share Button

Ivan Pinheiro: governo provvisorio illegittimo e corrotto

Partito Comunista Brasiliano (PCB) | pcb.org.br
Traduzione per Resistenze.org
no al golpe brasil‘A Verdade’ ha intervistato Ivan Pinheiro, 70 anni, segretario-generale del Partito Comunista Brasiliano (PCB). Avvocato, Ivan ha iniziato la sua militanza politica fin dalla gioventù, nel movimento studentesco di Rio de Janeiro. Nel 1976, entrò nel PCB e fu eletto presidente del Sindacato dei Bancari, importante trincea di resistenza alla Dittatura Militare. In questa intervista, espone l’opinione del PCB sulla congiuntura nazionale, la lotta contro il governo golpista di Michel Temer e difende l’unità delle forze popolari nella costruzione di una alternativa a sinistra per la crisi capitalista.

Continue reading “Ivan Pinheiro: governo provvisorio illegittimo e corrotto” »

Share Button

Sinceramente, c’è una soluzione per il Brasile attuale?

Leonardo Boff – https://nostramerica.wordpress.com

temer golpista yankeeLeonardo Boff, l’ex francescano della Teologia della liberazione, di fronte all’assurda, attuale situazione del Brasile, tira fuori, a giusta ragione, le radici antiche del colonialismo e dello schiavismo; auspica una ribellione popolare e finisce con l’invocare Marx per ritrovare la speranza.

Continue reading “Sinceramente, c’è una soluzione per il Brasile attuale?” »

Share Button

Brasile non merita vivere una nuova rottura democratica

golpe-dilmaIl Brasile non merita di vivere una nuova rottura democratica, bensì dimostrare al mondo ed a noi stessi che sappiamo costruire istituzioni solide, capaci di resistere ai temporali economici e politici, sostenne oggi la presidentessa sospesa Dilma Rousseff.

Continue reading “Brasile non merita vivere una nuova rottura democratica” »

Share Button

La logica del governo golpista

Frei Betto http://www.cubadebate.cu

memer golpistaIn felice espressione di Renato Meirelles, presidente dei dati dell’Istituto d’opinione Data Popolare “perdere più che smettere di vincere.” In realtà nessuno si lamenta di viaggiare in autobus da Sao Paulo a Belo Horizonte, fino al giorno in cui si crede di essere in grado di viaggiare in aereo. Poi si vede impossibilitato a volare e costretto a viaggiare, di nuovo, via terra. Questa è la cosa.

Continue reading “La logica del governo golpista” »

Share Button

Honduras: a sette anni dal golpe che continua a far male

hondurasSi compiono sette anni dal primo golpe di stato trionfante del secolo in America Latina.

Col crimine di Berta Caceres ancora fresco nell’inconscio collettivo, si consolida in Honduras il modello esclusivista e repressivo imposto col rovesciamento di Zelaya.

Continue reading “Honduras: a sette anni dal golpe che continua a far male” »

Share Button

Venezuela: nuovi piani golpistici con sostegno OSA

almagro carta de la oea venezu3elaLa ministra degli Esteri venezuelana, Delcy Rodríguez, ha accusato il Segretario Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, di promuovere un colpo di Stato nel suo paese e di collaborare con l’opposizione.

Continue reading “Venezuela: nuovi piani golpistici con sostegno OSA” »

Share Button

E il ladro grida “Acchiappalo!”

13238959_1050445218375186_9050988106866676635_nMichel Temer è investigato per corruzione. Il presidente interino del Brasile, Michel Temer, e altri membri del suo gabinetto sono accusati d’essere coinvolti in diversi reati.

Continue reading “E il ladro grida “Acchiappalo!”” »

Share Button

Cubainformacion: un Piano Condor mediatico

Share Button

Dilma denuncia il golpe e fa un appello alla lotta

tiburon brasileLa presidentessa del Brasile, Dilma Rousseff, denunciò oggi un’altra volta il golpe di Stato di cui è stata vittima ed ha fatto un appello al popolo affinché si mantenga mobilitato, unito ed in pace per combattere per la democrazia.

Continue reading “Dilma denuncia il golpe e fa un appello alla lotta” »

Share Button

Brasile, e adesso cosa?

Angel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

dilma lula no golpeAl momento in cui scrivo mancano solo ore perché il colpo di stato parlamentare-giudiziario-mediatico in Brasile si sia consumato sullo stile honduregno o paraguaiano. Non importa che la maggior parte degli intellettuali, artisti e movimenti sociali abbiano manifestato contro per settimane; che nessuna personalità di prestigio in Brasile o nel mondo, lo abbia sostenuto.

Continue reading “Brasile, e adesso cosa?” »

Share Button