Tag Archives: golpe blando

L’Avana e Managua due tentati ‘golpe’ gemelli

www.itanica.org

#SOSCuba, come #SOSNicaragua, #SOSVenezuela e #SOSBolivia

Managua, 22 luglio (di Jorge Capelan | Tortilla con Sal / LINyM) -.

Domenica 11 luglio, in una dozzina di punti sparsi per l’isola, si sono registrate proteste, in alcuni casi violente, a cui hanno participato tra le 100 e le 500 persone, presumibilmente a causa dell’allarme per la ripresa dei casi di coronavirus, la mancanza di cibo e problemi con il servizio elettrico.

Continue reading “L’Avana e Managua due tentati ‘golpe’ gemelli” »

Share Button

5 agosto, a Cuba ricorre il “maleconazo”

e parte il secondo tentativo di “golpe blando”

Roberto Cursi www.lantidiplomatico.it

Ieri ho ascoltato una persona che raccontava di non aver avuto un sonno tranquillo la notte passata, si girava e rigirava ma non riusciva ad addormentarsi. Era molto preoccupato per il suo Paese, quello in cui, dopo tanti anni passati a Miami, è ritornato a vivere, Cuba.

Continue reading “5 agosto, a Cuba ricorre il “maleconazo”” »

Share Button

La Revolución contra el golpe blando

Share Button

Di fronte all’offensiva imperiale, Cuba non è sola e vincerà

Stella Calloni, PortalALBA

Cuba è in pericolo, in grave rischio, quando l’impero decadente vi installa una quinta colonna di traditori che agiscono conoscendo la difficilissima situazione nel quadro di una pandemia che devasta l’umanità. È un Paese sotto l’assedio della guerra criminale imposta dagli USA da 60 anni sull’isola, aggravata da più di 240 sanzioni negli ultimi anni per soffocare l’eroico popolo del paese caraibico.

Continue reading “Di fronte all’offensiva imperiale, Cuba non è sola e vincerà” »

Share Button

19 luglio 1979/2021: Rivoluzione sandinista

Share Button

Cuba, guerra ibrida in tempo di pandemia

Geraldina Colotti

Guerra asimmetrica contro la rivoluzione cubana. Secondo un copione già visto in Venezuela, e continuato ora in quei paesi che, come il Nicaragua, rappresentano, a vario titolo, un qualche tipo di ostacolo all’estensione della nuova Dottrina Monroe, l’imperialismo ha cercato di colpire al cuore l’isola ribelle. Il cuore della rivoluzione è la coscienza politica del popolo, organizzata nel suo partito, il Partito Comunista Cubano.

Continue reading “Cuba, guerra ibrida in tempo di pandemia” »

Share Button

Cuba, i corvi volano bassi

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Non c’è niente di spontaneo e tantomeno gratis nelle manifestazioni che si sono svolte a Cuba. L’operazione in corso contro Cuba è l’applicazione del Manuale del “golpe blando” di Gene Sharp, l’ex agente CIA che ha determinato il cambiamento della strategia golpista statunitense nell’elaborazione di una destabilizzazione permanente in tutti i paesi dove Washington ritiene sia praticabile un cambio di regime, sostituendo quello scelto dagli elettori dei distinti paesi con uno deciso dall’establishment economico e politico statunitense.

Continue reading “Cuba, i corvi volano bassi” »

Share Button

Golpe blando

Share Button

La nuova sovversione imboscata nel cammino

I piani per organizzare una sorta di nuova contro rivoluzione in Cuba grazie alla potenza mediatica in internet, sono stati messi a nudo con molta evidenza;  un proposito  per il quale il Governo USA, utilizzando organizzazioni non governative e altre istituzioni finanziate da loro, ha organizzato un sistema di media digitali «indipendenti», orientato a settori precedentemente  studiati e marcati come  vulnerabili.

Continue reading “La nuova sovversione imboscata nel cammino” »

Share Button

USA e complici riconoscono un presidente fantasma

Álvaro Verzi Rangel, Estrategia – http://aurorasito.altervista.org

Nel mondo della post-verità tutto è possibile. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e alcuni complici governi latinoamericani, riconoscevano l’autoproclamato Juan Guaidó, presidente di un’Assemblea Nazionale decaduta e non votato da nessuno, a presidente ad interim del Venezuela, coll’appoggio di Washington.

Continue reading “USA e complici riconoscono un presidente fantasma” »

Share Button

Piano golpista contro il Nicaragua sandinista

Patricio Montesinos http://www.cubadebate.cu

La persistenza della violenza in Nicaragua, le dilazioni nel Dialogo di pace ed i condizionamenti dell’ultima ora nei negoziati da parte della cosiddetta opposizione e della “mediatrice” Conferenza Episcopale Nazionale (CEN), fa sospettare che si sta sviluppando un piano golpista contro il governo sandinista del presidente Daniel Ortega in quella nazione centroamericana.

Continue reading “Piano golpista contro il Nicaragua sandinista” »

Share Button

Honduras: il ‘golpe blando preventivo’

Atilio Boron http://www.cubadebate.cu/opinion

L’interminabile epidemia di “golpi blandi” propiziata dalla Casa Bianca si è accanita, ancora una volta, sull’Honduras.

È stato lì, nel 2009, dove per la prima volta si è applicata questa metodologia, una volta fallito il tradizionale colpo di stato militare tentato, un anno prima, in Bolivia. Da quel momento i governi indesiderabili della regione sarebbero stati cancellati da un letale tridente formato dall’oligarchia mediatica, il potere giudiziario e dei legislatori, la cui combinata “potenza di fuoco” supera quella di qualsiasi esercito nella regione.

Continue reading “Honduras: il ‘golpe blando preventivo’” »

Share Button

Dal Paraguay al Venezuela, la strategia del golpe blando

Geraldina Colotti – il Manifesto

maniìfestoAmerica latina. I nuovi processi di destabilizzazione nel continente: golpe blando o golpe istituzionale.

Di solito è preparato da una «guerra» di debole intensità, una «guerra» non convenzionale, giocata con armi mediatiche e giudiziarie atte a preparare il terreno per la deposizione dei presidenti non graditi a Washington: solitamente nel silenzio-assenso degli organismi internazionali.

Continue reading “Dal Paraguay al Venezuela, la strategia del golpe blando” »

Share Button