Tag Archives: Guatemala

Nuovo tour cospirativo USA contro Nostra America

Patricio Montesinos http://www.cubadebate.cu

Il vice presidente USA, Mike Pence, è atterrato, questo martedì, in Brasile prima tappa del suo terzo giro cospirativo contro Nostra America, che includerà anche Ecuador e Guatemala, e che ha il chiarissimo scopo di restaurare il dominio di Washington nella regione che sempre ha considerato il suo cortile.

Continue reading “Nuovo tour cospirativo USA contro Nostra America” »

Share Button

Gli occhi di Marcos

Carlos Céspedes Piedra

Questa è la breve storia di un giovane guatemalteco di nome Marcos, ha 23 anni. Ha dovuto lasciare l’università perché ha perso la vista.

Suo padre lo ha portato al Centro oftalmologico dell’Operazione Miracolo a Villa Nueva, dove è stato esaminato ed operato gratuitamente.

Oggi Marcos ha recuperato la vista al 100% e si è rincorporato all’Università.

Il 3 luglio, l’Operazione Miracolo avrà 12 anni di presenza in Guatemala de ha operato a 187 mila guatemaltechi gratuitamente.

Con modestia e con il riconoscimento del  fraterno popolo del Guatemala, continuiamo a portare amore in questo paese.

Cuba è al tuo servizio.

Continue reading “Gli occhi di Marcos” »

Share Button

Un Vulcano di Papà

i medici cubani in Guatemala salutano la giornata dei papà

Carlos Céspedes Piedra http://www.cubadebate.cu

Arriverà il 17 giugno come la terza domenica del sesto mese dell’anno, dove in molte parti del mondo si celebra il giorno dei papà. In questa occasione lo faremo in un modo speciale e con persone molto speciali. Alcuni di loro non potranno godere mai più dei loro progenitori, perché disgraziatamente li hanno persi nella malaugurata e tragica eruzione del Vulcano di Fuoco. Altri lo faranno con tale sentimento di nostalgia per la lontananza dei loro cari, ma con un profondo amore e con molti desideri di contribuire alla vita. Questi sono i nostri collaboratori sanitari che oggi svolgono la loro missione a Escuintla, in Guatemala.

Continue reading “Un Vulcano di Papà” »

Share Button

Guatemala: più numerosa la presenza della BMC

La missione statale di Cuba in Guatemala ha confermato che nelle prossime ore giungerà a Escuintla un rinforzo di medici proveniente dai dipartimenti di questo paese dov’e presente la Brigata Medica Cubana (BMC).

Continue reading “Guatemala: più numerosa la presenza della BMC” »

Share Button

Quale regime ha imprigionato più artisti nel 2017?


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Sapete qual è lo stato del mondo in cui più artisti sono finiti in prigione nel 2017? Se ci lasciamo trasportare da ciò che leggiamo sulla stampa, penseremo a posti come Cina … o Cuba. Ebbene, no: è la Spagna, con un totale di 13 artisti in carcere de al terzo posto in numero di processi a creatori, dietro l’Egitto e l’Etiopia (1).

Continue reading “Quale regime ha imprigionato più artisti nel 2017?” »

Share Button

Esperienze solidarie dei collaboratori sanitari in Guatemala

Maité Marrero Canda http://www.cubadebate.cu

Prensa Latina ha potuto visitare diversi rifugi con i dannificati del vulcano Fuego, in cui i cooperanti della salute di Cuba realizzano giornate volontarie d’indagine attiva per il controllo delle principali malattie post-disastro. In particolare i 26 medici che vivono e lavorano in Escuintla, mantengono volontariamente turni di 12 ore, dopo aver completato la loro giornata di lavoro presso l’ospedale del dipartimento e nell’area di salute. Qui ci sono parte di quelle esperienze, quasi sempre taciute dalla grande stampa.

Continue reading “Esperienze solidarie dei collaboratori sanitari in Guatemala” »

Share Button

L’ ‘intelligenza’ made in USA vs Cuba

Carlos Céspedes Piedra http://www.cubadebate.cu

Chiamare “intelligente” una bomba, un missile o un ordigno militare destinato ad uccidere esseri umani, è la cosa più aberrante che si possa sentire in questi giorni. Sembra denotare il senso irrazionale di chi le producono e le usano per aggredire nazioni al di fuori dei suoi confini.

Continue reading “L’ ‘intelligenza’ made in USA vs Cuba” »

Share Button

Muore il dittatore José Efraín Ríos Montt

Irmalicia Velázquez Nimatuj  https://nostramerica.wordpress.com

Il dittatore guatemalteco José Efraín Ríos Montt è morto la scorsa domenica di Pasqua a 91 anni, a casa sua, dove scontava gli arresti domiciliari, mentre affrontava per la terza volta il processo per genocidio contro il Popolo Ixil, processo che si teneva a porte chiuse per i sopravvissuti, la stampa e il mondo, a dimostrazione del potere che ha esercitato fino all’ultimo giorno della sua vita dimostrata dall’assenza di trasparenza nell’esercizio della giustizia nei tribunali guatemaltechi che si erano rifiutati di giudicarlo fin dal 1999 quando sopravvissuti del popolo maya che avevano patito il genocidio durante la sua presidenza avevano cominciato ad esigere giustizia in Guatemala, passato poi alla Audiencia Nacional Española che ne aveva chiesto l’estradizione nel dicembre del 2006.

Continue reading “Muore il dittatore José Efraín Ríos Montt” »

Share Button

Cubainformacion: Gruppo di Lima

Gruppo Lima: gli stati satelliti degli USA hanno sempre avuto il record di violazioni dei diritti umani

I governi latinoamericani del cosiddetto Gruppo di Lima attaccano, insieme agli USA, il governo del Venezuela, usando la questione dei diritti umani. Curioso.

Continue reading “Cubainformacion: Gruppo di Lima” »

Share Button

Rapporto choc in Guatemala

Un rapporto agghiacciante mostra come 5655 minori siano stati vittime di abusi o violenze sessuali in Guatemala nel solo 2017. Secondo il rapporto annuale pubblicato dal difensore civico per i diritti umani del paese, ripreso oggi da Telesur, la maggior parte degli abusi sessuali e fisici riguarda ragazze e giovani donne.

Continue reading “Rapporto choc in Guatemala” »

Share Button

Guatemala e Israele: una storia antica e sanguinaria

Maurice Lemoine  –  rebelion.org – Traduzione di Marx21.it

A larga maggioranza 128 paesi membri delle Nazioni Unite, su un totale di 193, hanno condannato il 21 dicembre 2017 il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele dichiarato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il testo della risoluzione riprendeva, a grandi linee, il progetto appoggiato da 14 dei 15 membri del Consiglio di Sicurezza in cui gli USA sono stati costretti a fari ricorso al veto per impedirne l’adozione.

Continue reading “Guatemala e Israele: una storia antica e sanguinaria” »

Share Button

La pagliuzza nell’occhio altrui

Carlos Céspedes Piedra http://www.cubadebate.cu

Non citerò il media, poiché non mi sommerò a dar pubblicità a chi non lo merita, ma i nostri lettori guatemaltechi sicuramente sapranno di chi e a coloro ci riferiamo. Neppure commetterei un errore se lo facessi, poiché con totale impudenza menzionano più volte Cuba, con totale ignoranza della realtà; io direi che persino con perversità.

Continue reading “La pagliuzza nell’occhio altrui” »

Share Button

Gerusalemme e la politica delle pressioni USA

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

La reazione internazionale contro la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, è stata una delle più energiche e fulminanti che si ricordino, dentro e fuori l’ONU.

Continue reading “Gerusalemme e la politica delle pressioni USA” »

Share Button

E’ ritornata la politica del grande bastone

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

L’attuale presidente USA, Donald Trump, ha ripreso la politica del Grande Bastone, messa in atto all’inizio del XX secolo, dall’allora capo della Casa Bianca Theodore Roosevelt.

Continue reading “E’ ritornata la politica del grande bastone” »

Share Button

Il Venezuela si è risvegliato chavista e il Guatemala vassallo

di Ilka Oliva Corado – Crónicas de una Inquilina 

Nel 2015, il Guatemala era sotto la lente dell’osservazione, si manifestava il sabato con la scusa dell’abbronzatura, perché per manifestare in mezzo alla settimana non c’era il coraggio. Poi si stava con bandiere, striscioni e fischietti, a parole si diceva di lottare contro la corruzione del governo; i più oltranzisti si autoproclamarono i nipoti di Arbenz e andavano con i cartelli con le foto del povero uomo. Questa stessa gente continua a negare il genocidio.

Continue reading “Il Venezuela si è risvegliato chavista e il Guatemala vassallo” »

Share Button