Tag Archives: Gustavo Petro

Colombia: il Presidente Petro dialoga con il governo del Venezuela

Il neo Presidente della Colombia, Gustavo Petro, ha confermato di aver comunicato con il governo venezuelano per aprire la frontiera comune e ristabilire il pieno esercizio dei diritti umani lungo il confine.

Continue reading “Colombia: il Presidente Petro dialoga con il governo del Venezuela” »

Share Button

Colombia: le sfide che attendono Petro dopo la storica vittoria

Geraldina Colotti

Gustavo Petro è il nuovo presidente della Colombia, per il periodo 2022-2026. Il candidato della coalizione Pacto Historico è stato votato da 11.281.013 di persone, totalizzando il 50,44% delle preferenze, contro i 10.580.412 dello sfidante, Rodolfo Hernandez, che ha corso per l’alleanza Liga de Gobernantes Anticorrupción, ottenendo il 47,31%.

Continue reading “Colombia: le sfide che attendono Petro dopo la storica vittoria” »

Share Button

Colombia: il programma rivoluzionario di Petro e Márquez, la vittoria degli ultimi

“Il trionfo di oggi è un fatto storico per trasformare la Colombia. Andiamo insieme per la dignità, per la giustizia sociale e ambientale e per la nostra libertà. Riceviamo un impegno per l’integrità e la trasparenza. Una consegna del popolo per la vita.

Continue reading “Colombia: il programma rivoluzionario di Petro e Márquez, la vittoria degli ultimi” »

Share Button

Cuba – Colombia: congratulazioni x vittoria Gustavo Petro

Cuba si è congratulata oggi con il presidente colombiano eletto, Gustavo Petro, candidato del Patto Storico, vincitore del ballottaggio di domenica.

Nel suo account Twitter, il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha sancito la volontà di approfondire le relazioni tra le due nazioni.

Continue reading “Cuba – Colombia: congratulazioni x vittoria Gustavo Petro” »

Share Button

Intervista a Maria Fernanda Barreto

Oggi, 19 giugno, si svolge in Colombia il secondo turno delle elezioni presidenziali. Un appuntamento determinante che potrebbe dare la vittoria al candidato di sinistra, Gustavo Petro, rappresentante del Patto Storico, contro il secondo classificato al primo turno, l’imprenditore Rodolfo Hernández, che si candida per la Lega dei Governatori Anticorruzione. A questo proposito, abbiamo intervistato María Fernanda Barreto, analista internazionale colombiano-venezuelana, che ringraziamo per aver risposto alle nostre domande.

Continue reading “Intervista a Maria Fernanda Barreto” »

Share Button

La Colombia degli ultimi spera nel Pacto Histórico

Geraldina Colotti

La Colombia si prepara al secondo turno delle presidenziali, il prossimo 19 giugno. Al primo turno, che si è svolto il 29 maggio, hanno votato 21.146.287 aventi diritto. L’astensione è stata del 45,2%. Il più votato è stato Gustavo Petro, candidato del Pacto Historico, la coalizione che raccoglie forze di sinistra e progressiste. Ex senatore ed ex sindaco della capitale, Bogotà, Petro ha ottenuto 8.526.352 di voti, più del 40%. All’ex primo cittadino della città di Bucaramanga, Rodolfo Hernández, che si presentava come “indipendente”, sono andate 5.952.748 preferenze, poco più del 28%.

Continue reading “La Colombia degli ultimi spera nel Pacto Histórico” »

Share Button

Colombia, 1° turno elezioni: Vince Petro

Al ballottaggio contro il fascista Hernández che ha dichiarato: “Sono seguace di Hitler”*.

Guarda il VIDEO:
*“Yo soy seguidor de un gran pensador alemán, Adolfo Hitler”: Rodolfo Hernández|22/agosto/2016|RCN

Domenica (29 maggio 2022, ndt) i colombiani si sono recati alle urne per eleggere il loro nuovo presidente e, come previsto dai sondaggi, il candidato di sinistra Gustavo Petro del Patto storico ha vinto con il 40,3% dei voti, seguito dal candidato indipendente e populista Hernández della Lega dei governanti anticorruzione, con il 28,20% dei voti. Nessuno dei candidati ha raggiunto una percentuale sufficiente per vincere al primo turno, quindi i due candidati con il maggior numero di voti dovranno affrontare un ballottaggio il 19 giugno.

Continue reading “Colombia, 1° turno elezioni: Vince Petro” »

Share Button

Colombia, il vento del cambiamento

Fabio Marcelli  https://www.altrenotizie.org

Le elezioni presidenziali colombiane, il cui primo turno si svolgerà domenica 29 giugno, rappresentano solo una tappa, per quanto importante, di un percorso lungo e complesso, intrapreso da tempo. Una periodizzazione utile potrebbe essere quella che assume come data di partenza il 9 aprile 1948, data dell’assassinio del leader liberale progressista Jorge Eliecer Gaitan. In quanto italiani siamo stupiti dalla vicinanza cronologica alla data del 18 aprile 1948, giorno della vittoria della Democrazia Cristiana e dello schieramento filostatunitense alle elezioni politiche italiane e inizio della lunga estromissione delle forze della sinistra, in particolare il Partito comunista, dal governo del Paese.

Continue reading “Colombia, il vento del cambiamento” »

Share Button

Colombia: Elezioni tra speranze e tensioni sociali

Il 29 maggio si terranno le elezioni presidenziali in Colombia. Gli ultimi sondaggi dell’Istituto Centro Strategico Latinoamericano di Geopolitica (CELAG) del 29 aprile scorso, davano ancora in vantaggio la coalizione del Patto Storico di Gustavo Petro (ex sindaco di Bogotà) e Francia Márquez (vincitrice del Nobel dell’Ambiente).

Continue reading “Colombia: Elezioni tra speranze e tensioni sociali” »

Share Button

Il crollo dell’uribismo

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Due anni fa Álvaro Uribe ha parlato di perpetrare un massacro con criterio sociale per porre fine alla Minga indigena nel Cauca. E poche ore fa, al comandante in capo, proclamava: “confidiamo nell’immediata presa di potere militare di Cali … confidiamo che le nostre autorità possano arrestare i vandali domestici e le orde di terroristi che hanno invaso la città”. Dichiarazioni di base per capire ciò che segue.

Continue reading “Il crollo dell’uribismo” »

Share Button

Maduro, Petro, las FARC: gobierno colombiano busca culpable de las protestas

Share Button

Per saltare dai rovesci alle vittorie

Nils Castro https://www.alainet.org

Non siamo deboli. Nonostante il riflusso dell’onda che all’inizio del secolo ha riservato 15 anni di governi progressisti, è falso che sia concluso un presunto “ciclo”. I popoli non sono macchine. Piuttosto, sta per iniziare una nuova mareggiata, se i dirigenti di sinistra sono capaci di trarre le giuste lezioni da quella recente esperienza.

Continue reading “Per saltare dai rovesci alle vittorie” »

Share Button

XXIV Incontro Forum di San Paolo, il fragile equilibrio di forze

Hugo Moldiz Mercado http://www.cubadebate.cu

Un fragile equilibrio di rapporti di forze, nonostante la sostenuta controffensiva imperiale ed oligarchica degli ultimi cinque anni, è il quadro generale che caratterizza la realizzazione del XXIV Incontro del Forum di San Paolo, a L’Avana, Cuba, dove la sinistra ha l’enorme sfida di assumere le lezioni apprese, rettificare gli errori commessi e potenziare le conquiste post-neoliberali da una prospettiva più ampia.

Continue reading “XXIV Incontro Forum di San Paolo, il fragile equilibrio di forze” »

Share Button

La sinistra può vincere di nuovo

Emir Sader http://www.cubadebate.cu

Nell’era neoliberale, la destra non dispone di politiche che possano captare la simpatia ed il sostegno di ampi settori del popolo. Ha potuto vincere diverse elezioni e governare laddove è riuscita a convincere, appoggiata dal monopolio dei mezzi di comunicazione privati, che i problemi dei paesi, e di tutti i loro abitanti, si sarebbero risolti con tagli alle risorse statali.

Continue reading “La sinistra può vincere di nuovo” »

Share Button

Quali sono le implicazioni della vittoria di AMLO in Messico

http://aurorasito.altervista.org

Con oltre il 53% dei voti, Andrés Manuel López Obrador (AMLO) ha vinto la presidenza del Messico, il 1° luglio. Quasi 24 milioni di voti fanno di lui il presidente co maggior numero di voti nella storia del Paese.

Continue reading “Quali sono le implicazioni della vittoria di AMLO in Messico” »

Share Button