Tag Archives: III capitolo Legge Helms Burton

Perché le nazionalizzazioni furono legali?

Nella Legge Helms-Burton, insistentemente, si utilizzano i termini “proprietà confiscate” e “beni confiscati”. Come spiega la Dr.ssa Olga Miranda Bravo, nessuno di questi termini è “simile alla nazionalizzazione (…) definita come un atto con cui la nazione, secondo il processo legale, può disporre l’appropriazione, per motivi diversi, di proprietà private per passarle al tesoro pubblico»

José Luis Toledo Santander www.granma.cu

Continue reading “Perché le nazionalizzazioni furono legali?” »

Share Button

Exxon Mobil vs Cuba: quello che non si è detto

Molti mezzi di comunicazione stanno amplificando la notizia che la transnazionale Exxon è la prima società USA a presentare una causa contro società cubane nel quadro della posta in vigore del capitolo III della Legge Helms-Burton da parte del governo USA.

Tuttavia, nessuno di questi dispacci di notizie ci dice perché e come passarono in mano cubane le installazioni che gestiva a Cuba l’antica Standard Oil Company (Esso).

Continue reading “Exxon Mobil vs Cuba: quello che non si è detto” »

Share Button

Il blocco è più che la Helms-Burton

 e la Helms-Burton è più del Titolo III

Membri della società civile, cubana, intellettuali, giornalisti e studenti cubani si sono riuniti per analizzare, in un’udienza pubblica convocata dall’Associazione dei Giuristi di Cuba e dall’Associazione Cubana delle Nazioni Unite, sull’entrata operativa del Titolo III dell’Helms-Burton

Raúl Antonio Capote – www.granma.cu

Continue reading “Il blocco è più che la Helms-Burton” »

Share Button

La Casa Bianca all’assalto di Cuba

Fabrizio Casari –  www.altrenotizie.org

Una nuova disposizione della Casa Bianca in ordine alla famigerata legge Helms-Burton apre una nuova fase dello scontro dell’Amministrazione Trump con Cuba. Diversamente dai suoi predecessori, il Presidente Trump ha deciso di interrompere la reiterata deroga al capitolo 3 della legge, aprendo così un nuovo, gravissimo scontro con l’isola e con il resto della comunità internazionale.

Continue reading “La Casa Bianca all’assalto di Cuba” »

Share Button

USA contro Cuba, tanto per cambiare

Rosa Miriam Elizalde* www.jornada.com.mx

Sebbene nessuno lo ha creduto né lo creda a Cuba, la notizia falsa del presunto attacco a diplomatici a L’Avana con la pistola magica di James Bond ha colpito l’opinione pubblica USA.

Continue reading “USA contro Cuba, tanto per cambiare” »

Share Button

La guerra totale?

Fabián Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

Le aggressioni USA contro Cuba hanno percorso molta strada in questi 60 anni, nei quali hanno ricorso a tutte le possibili alternative per rovesciare il governo cubano, cioè la Rivoluzione di Fidel Castro. Invasioni armate, blocchi multilaterali, codificati nel Congresso USA dalle leggi Torricelli, Helms-Burton, sabotaggi, aggressioni di ogni tipo, guerra psicologica, insomma tutto l’immaginabile del suo vasto arsenale scientifico, militare e tecnologico, con risultati infruttuosi. E questo è solo spiegabile e comprensibile col maggioritario sostegno del popolo cubano al suo processo politico, rivoluzionario e sociale.

Continue reading “La guerra totale?” »

Share Button

Personalità europee si pronunciano contro il blocco

Il veemente «No!» del cancelliere spagnolo, Josep Borrell, all’intenzione statunitense d’indurire il blocco a Cuba durante una riunione a Washington con il suo pari nordamericano, Mike Pompeo, è diventato notizia.

Continue reading “Personalità europee si pronunciano contro il blocco” »

Share Button

Helms-Burton, i sogni della bestia

La sospensione del Titolo III della Legge è stata contrassegnata dalle cause interposte da potenti partner commerciali, soprattutto l’Unione Europea

Mauricio Escuela www.granma.cu

Continue reading “Helms-Burton, i sogni della bestia” »

Share Button

USA vs Cuba

di “vittoria” in “vittoria” fino al fallimento finale?

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Gli ultimi dieci, dodici anni, sono stati testimoni di successivi naufragi di presagi molti diffusi su Cuba.

La cessazione della direzione dello Stato da parte di Fidel, la sua morte, l’assunzione del governo da parte di una nuova generazione che non è quella che fece trionfare la Rivoluzione, le difficoltà economiche del Venezuela, sono stati motivo affinché il main stream mediatico preveda, ripetutamente, la fine della Rivoluzione cubana.

Continue reading “USA vs Cuba” »

Share Button