Tag Archives: il manifesto

Roma: cancelliere cubano incontra Alfano

Geraldina Colotti – Il Manifesto

«All’Italia e all’Europa chiediamo di svolgere un ruolo di pace in America latina». Alla Farnesina, il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodriguez Parrilla, risponde alle domande del manifesto durante la conferenza stampa congiunta con il suo omologo italiano Angelino Alfano.

Continue reading “Roma: cancelliere cubano incontra Alfano” »

Share Button

Gentiloni e Rajoy scrivono a Maduro

di Geraldina Colotti – il Manifesto

Il falangista Rajoy è più affidabile del progressista Zapatero? Il guerrafondaio Uribe convince di più del papa Bergoglio? Il modello Trump è meglio della democrazia partecipata in Venezuela? Domande che sorgono dopo la pubblicazione delle lettera di Gentiloni e Rajoy pubblicata con gran rilievo dai media mainstream.

Continue reading “Gentiloni e Rajoy scrivono a Maduro” »

Share Button

Il Venezuela fa perdere il “bon ton” ai politici nostrani

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Presto, nuove sanzioni al Venezuela. Lo ha annunciato il segretario di Stato USA, Rex Tillerson ex direttore esecutivo della Exxon Mobil. La multinazionale petrolifera ha un contenzioso aperto con il Venezuela per le nazionalizzazioni intraprese da Hugo Chavez nell’arco petrolifero dell’Orinoco, nel 2007.

Continue reading “Il Venezuela fa perdere il “bon ton” ai politici nostrani” »

Share Button

Venezuela, appelli al golpe di un’opposizione senza scrupoli

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Leopoldo Lopez presto libero? Dopo la visita degli ex presidenti-mediatori, guidati da Zapatero, il governo venezuelano ha detto di aver proposto gli arresti domiciliari al leader di estrema destra, in carcere per le violenze del 2014.

Continue reading “Venezuela, appelli al golpe di un’opposizione senza scrupoli” »

Share Button

Venezuela, l’ultima trovata della sinistra imperialista

di Geraldina Colotti* – il Manifesto

Nelle fantasie bipartisan di chi vuole cacciare Maduro dal governo in Venezuela e farla finita con il socialismo bolivariano, c’è quello che potremmo chiamare il “modello nicaraguense”: la transizione verso il ritorno al neoliberismo garantita da una figura accettata dai moderati di un campo e dell’altro.

Continue reading “Venezuela, l’ultima trovata della sinistra imperialista” »

Share Button

Brasile, ministeri in fiamme: il silenzio assordante di Almagro

di Geraldina Colotti* – il Manifesto

Scontri violenti con la polizia, sedi ministeriali in fiamme e l’ordine dato all’esercito dal presidente Temer di prendere posizione sull’Esplanada, il cuore del potere nella capitale Brasilia, a protezione delle istituzioni governative. È il drammatico epilogo del corteo che ieri aveva richiamato almeno 150000 persone da tutto il Brasile per chiedere le dimissioni dello stesso Temer e lo svolgimento di elezioni dirette.

Continue reading “Brasile, ministeri in fiamme: il silenzio assordante di Almagro” »

Share Button

L’Assemblea Costituente è l’unico cammino di pace

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Isaías Rodríguez, ex Procuratore generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, è stato costituzionalista ai tempi di Chávez, e ha partecipato alla stesura della nuova Carta Magna, approvata nel 1999. Poeta, scrittore, giurista, è ambasciatore del Venezuela in Italia. Ora è stato nominato vicepresidente della Commissione di attivazione per la nuova Assemblea Costituente, lanciata da Nicolás Maduro.

Continue reading “L’Assemblea Costituente è l’unico cammino di pace” »

Share Button

Intervista a parlamentare venezuelano

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

“Sei chavista?” gli urlano. “Sì, sono chavista”, risponde. E lo massacrano. Poi gli danno fuoco e quando tenta di rialzarsi, lo pugnalano. Lo inseguono per finirlo, finché i pompieri lo soccorrono, al contrario della polizia municipale che non si era fermata.

Continue reading “Intervista a parlamentare venezuelano” »

Share Button

Destre venezuelane all’attacco delle ambasciate in Europa

Geraldina Colotti il Manifesto

Inneggiando slogan all’ex dittatore spagnolo Franco, le destre venezuelane hanno assediato per ore l’ambasciata venezuelana a Madrid, riuscendo a ferire anche l’ambasciatore Mario Isea. Contro di lui, si sono scatenati i twitter di opposizione, di questo tenore: “Che esca fuori un eroe venezuelano in Spagna e a Mario Isea gli faccia come all’ambasciatore russo in Turchia. Non ha prezzo”.

Continue reading “Destre venezuelane all’attacco delle ambasciate in Europa” »

Share Button

Venezuela, in piazza le fake-woman dell’opposizione

Geraldina Colotti – il Manifesto

Ieri, in Venezuela, le marce delle donne sono state due, e hanno messo nuovamente a tema il quadro dello scontro in atto fra due modelli di paese. Da una parte le destre, i settori agiati e parte di quelle classi medie impoverite dagli anni di neoliberismo selvaggio, poi tornate a vivere periodi di vacche grasse con la ridistribuzione petrolifera voluta dal chavismo (e il barile sopra i 100 dollari) e ora di nuovo scomode in periodo di «guerra economica». Dall’altra le femministe dei settori popolari che appoggiano il socialismo bolivariano: i collettivi – Ni una menos, Lgbtq, Comitati di rifornimento e produzione (Clap), media alternativi, studenti, «classe media socialista»… – che muovono critiche, ma difendono le conquiste sociali.

Continue reading “Venezuela, in piazza le fake-woman dell’opposizione” »

Share Button

La storia dello studente chavista ucciso due volte

La seconda per mano dei media

di Geraldina Colotti – Il Manifesto,

Si chiamava Juan Bautista López Manjarres e aveva 33 anni. Era il presidente della Federación de Centros de Estudiantes de la Universidad Politécnica Territorial José Antonio Anzoátegui (Uptjaa), che ha sede nella città di El Tigre. E’ stato ucciso durante un’assemblea da alcuni sicari fuggiti in moto, che hanno ferito altre tre persone. E’ stato ammazzato due volte: dai sicari in moto e da quelli della carta stampata, portavoce di un unico canale, quello delle destre venezuelane.

Continue reading “La storia dello studente chavista ucciso due volte” »

Share Button

Venezuela:”marea rossa” che smonta la propaganda mediatica

di Geraldina Colotti* – il Manifesto

La marea rossa avanza cantando e gridando «Pace, pace». I giornalisti indipendenti lanciano sui social immagini e proiezioni di numeri: di sicuro più di un milione, c’è chi dice due. È la risposta popolare alla «madre di tutte le manifestazioni», lanciata dall’opposizione venezuelana.

Continue reading “Venezuela:”marea rossa” che smonta la propaganda mediatica” »

Share Button

“Caccerò Maduro”. Trump ordina, la destra golpista esegue

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

«Caccerò Maduro dalla presidenza del Venezuela e Cabello andrà in galera come narcotrafficante». Parola di Trump, per bocca del suo segretario di Stato, Rex Tillerson.

Continue reading ““Caccerò Maduro”. Trump ordina, la destra golpista esegue” »

Share Button

Venezuela, tornano i «guarimberos», muore un ragazzo

dì Geraldina Colotti* – Il Manifesto

L’America latina s’infiamma per l’attacco delle destre a livello interno e internazionale. Al centro, lo scontro di poteri in Venezuela, ma anche l’Ecuador. Quito è appena uscito dalle urne con la vittoria di Lenin Moreno (Alianza Pais), contestata dal banchiere Guillermo Lasso (Creo-Suma) i cui sostenitori stanno scatenando scontri e violenze.

Continue reading “Venezuela, tornano i «guarimberos», muore un ragazzo” »

Share Button

L’Ecuador oggi è una trincea per tutta l’America latina

di Geraldina Colotti* – il Manifesto

Oggi il ballottaggio delle presidenziali. Intervista al ministro degli esteri Guillaume Long: «Questo voto rappresenta una trincea per tutta l’America latina. Con l’arrivo di Trump, l’integrazione latinoamericana non deve tornare indietro»

Continue reading “L’Ecuador oggi è una trincea per tutta l’America latina” »

Share Button