Tag Archives: Iraq

USA: quando le armi non bastano

Raúl Antonio Capote  www.cubadebate.cu

Per vincere la resistenza dei popoli, le armi non sono mai state sufficienti. Alla guerra, alle occupazioni ed alle colonizzazioni, le accompagna, e molte volte le precede, l’imposizione della cultura dell’invasore.

Continue reading “USA: quando le armi non bastano” »

Share Button

Contro il blocco a Cuba

Federico Mayor Zaragoza http://www.cubadebate.cu

Sempre a giudicare Cuba … La Cuba che finisce a Guantanamo. La Cuba della mancanza di libertà civili, ma dove le Dame in Bianco possono fare dichiarazioni e manifestazioni, e le telecamere riprendere scioperi della fame e la resistenza. La Cuba degli stanchi di tanta attesa e di quelli che ancora aspettano.

Continue reading “Contro il blocco a Cuba” »

Share Button

Migrazione forzata, combustibile per l’intervento

Rapporto speciale di Mision Verdad

https://www.lantidiplomatico.it – Mision Verdad

Dopo le misure di ristrutturazione economica annunciate dal presidente Nicolas Maduro ai media (nazionali e internazionali), i portavoce dei governi stranieri e il segmento tradizionale dell’anti-chavismo interno sono tutti d’accordo nell’utilizzare la migrazione venezuelana come propaganda contro le misure stesse al fine, inoltre, di dare ulteriore ossigeno alla pressione internazionale contro il paese.

Continue reading “Migrazione forzata, combustibile per l’intervento” »

Share Button

Guerra con cognome

L’ostilità come essenza della politica estera egemonica ha diversi costumi …

Nestor Nuñez http://www.cubahora.cu

 

Ora tendono a chiamarle “rivoluzioni morbide”, “colorate” e non si sa con quanti altri eufemismi. Tuttavia, in soldoni, alla fine si tratta di una pura e chiara aggressione, dove le bombe, schegge e truppe (non dimenticate mai sì c’è l’opportunità di usarle), sembrerebbero, comunque, fuori dal contesto.

Continue reading “Guerra con cognome” »

Share Button

Cubainformacion: fake news made in Bolton


Quali nuove fake news preparano contro Cuba da Washington?

 

Il cosiddetto “hard power” o potere duro è pienamente installato al Dipartimento di Stato e nel National Security Council degli USA.

La voce di spesa del Dipartimento della Difesa è cresciuta di oltre 60 miliardi di dollari, fino agli attuali 700 miliardi. Gli USA spendono in difesa più dei sette stati che lo seguono.

Continue reading “Cubainformacion: fake news made in Bolton” »

Share Button

Dove sono le armi biologiche cubane sognate da John Bolton

 il recentemente nominato consigliere di Trump

Bolton sostituirà il generale H. R. McMaster e diventerà il terzo consulente nel settore della sicurezza che sfila per la Casa Bianca dalla presa di possesso dei repubblicani

Sergio Alejandro Gómez http://www.granma.cu

Con la nomina di John Bolton come suo consigliere alla Sicurezza Nazionale, il presidente Donald Trump fa salire a bordo della sua amministrazione una delle figure più controverse e radicali della politica USA, con un passato molto oscuro in relazione a Cuba ed America Latina.

Bolton sostituirà il generale H. R. McMaster e diventerà il terzo consulente nel settore della sicurezza che sfila per la Casa Bianca dalla presa di possesso dei repubblicani.

Continue reading “Dove sono le armi biologiche cubane sognate da John Bolton” »

Share Button

Su un falso attacco acustico e un rumoroso rovescio

Jorge Fiallo  http://www.cubadebate.cu/noticias/

La voce popolare dice: il delinquente crede che tutti si comportino come lui. Ma nel contempo insulta con nuvole di fumo e scappa via con dissimulazione. Nel caso del presunto attacco acustico, il puerile pretesto USA per ridurre il suo livello di relazioni con Cuba, ci sono prove di come hanno usato questa risorsa, ed in modo molto cosciente.

Continue reading “Su un falso attacco acustico e un rumoroso rovescio” »

Share Button

CNN «fuori dal Venezuela»

http://www.lantidiplomatico.it

pinocchio CNNL’emittente statunitense CNN continua a diffondere la notizia dove si afferma che l’ambasciata venezuelana in Iraq avrebbe consegnato in maniera fraudolenta dei passaporti venezuelani, nonostante il ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana, Delcy Rodriguez, abbia chiarito alla stessa catena televisiva che si tratta di una «menzogna».

Continue reading “CNN «fuori dal Venezuela»” »

Share Button

Un comandante del Medio Oriente

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

fidel-castro-paz-en-colombiaI governi di Iran e Qatar sono avversari negli estesi conflitti in Medio Oriente. Tuttavia, alti rappresentanti di quegli stati -il ​​vice presidente iraniano e l’Emiro padre del Qatar- erano presenti ed hanno parlato nell’omaggio postumo a Fidel Castro nella Piazza della Rivoluzione a L’Avana, dove il vice presidente dell’Algeria, un’altra nazione a stragrande maggioranza musulmana, ma, a differenza di Iran e Qatar, molto più secolarizzata, è anche intervenuto, sottolineando le virtù del leader della Rivoluzione cubana.

Continue reading “Un comandante del Medio Oriente” »

Share Button

L’innesco: USAID & egemonia USA

Tony Cartalucci, LD – https://aurorasito.wordpress.com

usaid gunUna nazione è le sue istituzioni. Se queste istituzioni sono invase e non esistono più, anche la nazione cessa di esistere. Le istituzioni vanno dal governo all’istruzione, sviluppo agricolo ed economico, gestione delle risorse naturali, infrastrutture energetiche, dei trasporti e della sicurezza. A questo si pensa nel concetto di moderno Stato-nazione. Continue reading “L’innesco: USAID & egemonia USA” »

Share Button

In nome dei diritti umani?

https://nostramerica.wordpress.com traduzione A. Riccio

Elson Concepción Pérez – http://www.granma.cu

DDHHUsato con formule imperiali, il concetto diritti umani è stato vilipeso e io direi perfino massacrato, da governi responsabili di intraprendere guerre, di realizzare invasioni, di bombardare città e popoli o di permettere che lo facciano i loro soci più prossimi.

Continue reading “In nome dei diritti umani?” »

Share Button