Tag Archives: israele

La copertura ipocrita delle proteste in Venezuela, Cile ed Ecuador

Eva Golinger –  RT 

Le immagini di milioni di persone che marciano nelle strade del Cile, per protestare contro le misure neoliberiste del governo di Sebastián Piñera, hanno fatto il giro del mondo. Ma non a causa delle prime pagine di giornali come il New York Times. Le manifestazioni di massa e la conseguente repressione brutale delle autorità cilene, che ha provocato la morte di almeno 19 persone, sono state rese note principalmente dai social network, come Twitter, Facebook e YouTube.

Continue reading “La copertura ipocrita delle proteste in Venezuela, Cile ed Ecuador” »

Share Button

8 fatti sulla Rivoluzione Sandinista in Nicaragua che forse non conoscete

di Oliver Vargas – teleSUR

La rivoluzione sandinista del 1979, guidata dal Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale, rovesciò la dittatura appoggiata dagli Stati Uniti della famiglia Somoza. La Rivoluzione ha portato sanità, istruzione e riforma agraria in uno dei paesi più poveri della regione. La Rivoluzione ha trionfato e governa ancora oggi il Paese, nonostante anni di attacchi interni ed esterni che hanno tutti tentato e fallito di rovesciare l’eredità sandinista.

Continue reading “8 fatti sulla Rivoluzione Sandinista in Nicaragua che forse non conoscete” »

Share Button

Argentina: truppe israeliane a guardia del confine con Paraguay e Brasile

di Stella Calloni – La Jornada

Con la scusa di controllare il traffico di droga e merci che arrivano dal territorio paraguaiano quattro cannoniere israeliane Shalgag MKII e consiglieri del paese sono da domenica a Posadas, in Argentina, capitale della provincia di Misiones che compone il cosiddetto Triple, il confine con il Brasile e il Paraguay e prenderanno la custodia di quasi mille chilometri di acque dei fiumi Paraguay e Paraná.

Continue reading “Argentina: truppe israeliane a guardia del confine con Paraguay e Brasile” »

Share Button

Israele contro i venezuelani

di Thierry Meyssan  www.voltairenet.org

Il 24 giugno 2019 in Venezuela hanno tentato un nuovo colpo di Stato. Thierry Meyssan rileva che era rivolto sia contro l’amministrazione di Nicolás Maduro sia contro il suo oppositore, il filo-USA Juan Guaidó. Inoltre, secondo le registrazioni di conversazioni fra i complottisti, il golpe era supervisionato dagli israeliani.

Continue reading “Israele contro i venezuelani” »

Share Button

Terroristi israeliani e USA dovevano uccidere Maduro

Meriem Laribi, RT http://aurorasito.altervista.org

In un video, un ministro venezuelano rivelava gli scambi tra oppositori, ripresi da infiltrati, assicurando che un colpo di Stato veniva sventato e che i “terroristi” volevano uccidere Nicolas Maduro. 140000 proiettili di mitragliatrici e tentativi di “incursioni di terroristi ed agenti speciali israeliani, nordamericani e colombiani” per “uccidere il Presidente Nicolas Maduro e rovesciare il governo prendendo il palazzo presidenziale”: questo era il piano che il governo venezuelano sventava.

Continue reading “Terroristi israeliani e USA dovevano uccidere Maduro” »

Share Button

Le chiavi dell’operazione Vuelvan Caras

Mision Verdadhttp://aurorasito.altervista.org

14 mesi di controspionaggio, colpi di scena e attentati affrontati, contrapposti, contrastati, reciproci. Dall’assalto al palazzo Miraflores, (di nuovo) alla base aerea Francisco de Miranda, dai caveau della Banca centrale (per il denaro) a 140 mila proiettili. Almeno cinque gruppi di combattimento. 56 ore di registrazioni audiovisive di conversazioni. Decapitazione del 95% dei generali fedeli a Paese, Costituzione e governo. Infidi presidenti nella regione. Commando gringo e israeliano s’infiltrarono. Militari di alto rango della Quarta Repubblica; Polizia metropolitana e Petejotas riciclati a riprendere il compito sociopatico del genocidio sistematico nell’ovest di Caracas.

Continue reading “Le chiavi dell’operazione Vuelvan Caras” »

Share Button

Black-out blocchi ed imperatori democratici: perle informative

Un lavoro di José Manzaneda e Esther Jávega per Tantaka TV – Un adattamento audiovisivo di una ricerca di Pascual Serrano (1).

Imperatori democratici

Grazie al quotidiano La Vanguardia conosciamo delle “scene curiose” lasciate dall’incoronazione del nuovo re della Thailandia: per esempio ai suoi “sudditi (…) che strisciandosi sul pavimento sulle ginocchie” per “rendere tributo” (2). Su un altro nuovo monarca, quello del Giappone, il quotidiano ci dice che aspira, “come stabilisce la Costituzione”, a “lavorare per la ‘felicità del popolo'”. (3) Tutto molto normale e democratico. Non come a Cuba, un “regime” (4) così dittatoriale che ha organizzato 130mila assemblee, in tutto il paese, per discutere della sua Costituzione (5).

Continue reading “Black-out blocchi ed imperatori democratici: perle informative” »

Share Button

Come il Venezuela ha sventato il golpe dello scorso aprile

Il ministro venezuelano della Comunicazione, Turismo e Cultura, Jorge Rodríguez, ha rivelato video e prove fornendo ulteriori dettagli sul tentativo di golpe fallito del 30 aprile, inclusa la divisione all’interno delle forze di opposizione che è stato un fattore del fallimento del piano, mentre anche il coinvolgimento di diversi governi stranieri nel finanziamento del colpo di Stato e dei suoi agenti.

Continue reading “Come il Venezuela ha sventato il golpe dello scorso aprile” »

Share Button

Cubainformacion: lezioni dal Parlamento Europeo?


Lezioni di democrazia dal Parlamento Europeo a Cuba, o meglio il contrario?

 

In novembre, il Parlamento Europeo approvava una “Risoluzione di urgenza”, con 325 voti contro 240, sulla situazione dei diritti umani a Cuba.

Sembrano gli ultimi rantoli di coloro che ancora difendono la cosiddetta Posizione Comune europea su Cuba, che è stata appena liquidata. Dal 1996, ha condizionato la cooperazione ai cambiamenti politici sull’isola. Il risultato: un assoluto fallimento.

Continue reading “Cubainformacion: lezioni dal Parlamento Europeo?” »

Share Button

Bolsonaro è l’ultimo alleato degli israeliani

Jonathan Cook, Dissident Voice –  http://aurorasito.altervista.org

La vittoria di Jair Bolsonaro nelle elezioni presidenziali brasiliane della scorsa settimana portava Israele ad appassionarsi del nuovo amico internazionale.

Continue reading “Bolsonaro è l’ultimo alleato degli israeliani” »

Share Button

Plan Colombia 2.0

Wayne Madsen, SCF http://aurorasito.altervista.org

L’elezione del narcos colombiano Ivan Duque, legato agli squadroni della morte, a presidente della Colombia preannuncia la seconda esecuzione del “Plan Colombia” di Pentagono e CIA.

Continue reading “Plan Colombia 2.0” »

Share Button

Cubainformacion: un presidente obbediente

 


Ricardo Martinelli: ieri e oggi dei presidenti marionetta della CIA

 

Un esempio che aiuta a comprendere il carattere di marionetta neocoloniale della Casa Bianca di molti presidenti dell’America Latina, ce lo offre Ricardo Martinelli, che è stato presidente di Panama fino al 2014.

Continue reading “Cubainformacion: un presidente obbediente” »

Share Button

Guatemala e Israele: una storia antica e sanguinaria

Maurice Lemoine  –  rebelion.org – Traduzione di Marx21.it

A larga maggioranza 128 paesi membri delle Nazioni Unite, su un totale di 193, hanno condannato il 21 dicembre 2017 il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele dichiarato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il testo della risoluzione riprendeva, a grandi linee, il progetto appoggiato da 14 dei 15 membri del Consiglio di Sicurezza in cui gli USA sono stati costretti a fari ricorso al veto per impedirne l’adozione.

Continue reading “Guatemala e Israele: una storia antica e sanguinaria” »

Share Button

Almagro: Israele è una democrazia, il Venezuela No

“Come amici, Israele e l’America condividono i valori fondamentali come la democrazia ed i diritti umani, abbiamo l’opportunità di imparare gli uni dagli altri”, ha dichiarato il segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) Luis Almagro in una riunione con i membri del Parlamento del regime israeliano a Gerusalemme.

Continue reading “Almagro: Israele è una democrazia, il Venezuela No” »

Share Button

UNESCO: delegazione di Cuba contesta Israele

All’Assemblea dell’UNESCO, l’ambasciatore israeliano, Carmelo Shama-Hacohen, dopo aver ringraziato “i paesi che oggi sono stati al nostro fianco e hanno impedito un ulteriore deplorevole consenso su una decisione anti-israeliana e anti-ebraica”, ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime dell’Olocausto.

Continue reading “UNESCO: delegazione di Cuba contesta Israele” »

Share Button