Tag Archives: Ivan Duque

Latrati da Lima

Atilio Borón www.cubadebate.cu

In una battaglia senza quartiere per prendere il posto del migliore leccapiedi dell’impero un gruppo di governi latino-americani ha deciso di disconoscere la legittimità del processo elettorale che ha consacrato la rielezione di Nicolas Maduro come presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela e imposto sanzioni contro i suoi ministri e alti funzionari. Gli autoproclamati membri del Gruppo di Lima, il cui nome più appropriato, a causa della forte presenza del narcotraffico in quasi tutti quei governi, sarebbe il “Cartello di Lima”, competono per ottenere l’ambita medaglia concessa dalla Casa Bianca.

Continue reading “Latrati da Lima” »

Share Button

Colombia, una pace sempre più minacciata

www.latinoamerica-online.it

E’ terminata il 3 gennaio la tregua proclamata dall’Ejercito de Liberación Nacional, a partire dal 23 dicembre, “per generare un clima di tranquillità durante il Natale e l’Anno Nuovo”. Il gruppo guerrigliero aveva voluto così venire incontro alle richieste della popolazione che soffre per il conflitto. Nessuna sospensione delle ostilità invece era stata decisa dal governo, che non ha fatto nulla per favorire il dialogo.

Continue reading “Colombia, una pace sempre più minacciata” »

Share Button

Il nefasto legato dell’OSA

www.granma.cu

L’OSA ed il suo segretario generale, Luis Almagro, sponsorizzano, oggi, le politiche degli USA contro Cuba, Venezuela e Nicaragua

Continue reading “Il nefasto legato dell’OSA” »

Share Button

La Carta Democratica dell’OSA contro il sandinismo

Atilio Borón  www.cubadebate.cu

La Segreteria Generale dell’OSA sta promuovendo l’applicazione della Carta Democratica Interamericana (CDI) contro il governo del Nicaragua. Questo strumento fu creato come una diga contro i ricorrenti colpi di stato che tormentavano la storia dei paesi latinoamericani. Dovrebbe, presumibilmente, essere un meccanismo di difesa per governi che si trovano sotto la minaccia di un’offensiva destabilizzatrice che potrebbe avere come risultato il collasso dell’ordine istituzionale.

Continue reading “La Carta Democratica dell’OSA contro il sandinismo” »

Share Button

La battaglia per l’America Latina nel 2018

Non risulta facile, per la prima potenza mondiale, sia economicamente che militarmente, piegare, nella loro totalità, i paesi che per 20 anni hanno plasmato un modello politico di nuovo tipo …

L. Valenzuela  www.cubahora.cu

Continue reading “La battaglia per l’America Latina nel 2018” »

Share Button

Venezuela: un anno di attacchi, resistenza e tentativi di rilancio

di Geraldina Colotti

Un vergognoso articolo di “opinione”, comparso il 23 dicembre sul Panam Post, pronostica “L’ultimo Natale di Nicolás Maduro”. In un delirio di insulti e paranoia, il “giornalista” suggerisce apertamente varie modalità per portare a termine quel che già era stato tentato con i droni esplosivi del 4 agosto.

Continue reading “Venezuela: un anno di attacchi, resistenza e tentativi di rilancio” »

Share Button

Nuovo piano golpista contro il Venezuela

conferme, dati concreti e fattore geopolitico

Mision Verdad  http://aurorasito.altervista.org

Il Presidente Nicolás Maduro rivelava il piano che il consigliere della sicurezza nazionale degli Stati Uniti, John Bolton, dirige col supporto logistico dei governi di Brasile e Colombia, cercando di creare falsi nelle aree di confine per generare confusione e propiziare un conflitto dove le forze militari di tali Paesi possano essere direttamente coinvolte. Anche il suo omicidio sarebbe stato pianificato.

Continue reading “Nuovo piano golpista contro il Venezuela” »

Share Button

Venezuela. I falchi USA preparano l’opzione militare

di G. Colotti www.farodiroma.it

Nella sala stampa del Palazzo Miraflores, l’entrata di tutti gli alti comandi militari e dei rappresentanti di governo annuncia l’importanza dell’incontro. Le parole del presidente Nicolas Maduro, precise e circostanziate, fanno tremare i polsi. Dice che John Bolton, assessore per la sicurezza di Trump, ha avuto l’incarico di incendiare di violenza il Venezuela, uccidere Maduro e provocare un intervento militare per formare un governo di transizione. Il piano – spiega il presidente – prevede l’attivazione di alcuni punti nei quali già sono presenti gruppi armati, pronti a entrare in azione con diverse strategie. Per questo, sono stati già disposti finanziamenti nell’ordine di 120 milioni di dollari.

Continue reading “Venezuela. I falchi USA preparano l’opzione militare” »

Share Button

Maduro verso il 10 gennaio, in barba alle oligarchie

di Geraldina Colotti  www.lantidiplomatico.it

Possono le urla isteriche di due deputati soffocare la voce di migliaia di persone? Possono se a fornire il microfono sono i media mainstream, al soldo di chi vuole convincere il mondo a schierarsi dal lato dell’oppressore: dalla parte di quel ristrettissimo numero di famiglie che detiene la ricchezza del pianeta, sottraendo ai popoli le loro risorse naturali e sfruttandone al massimo la forza lavoro.

Continue reading “Maduro verso il 10 gennaio, in barba alle oligarchie” »

Share Button

5 sorprese nell’ultimo rapporto

della Colombia sulla migrazione venezuelana

María Fernanda Barreto http://misionverdad.com

Qualche giorno fa è stata presentata la più recente relazione del Ministero degli Affari Esteri della Colombia sull’emigrazione venezuelana.

Un’indizio della sua mancanza di serietà lo il titolo che sembra parafrasare Woody Allen: “Tutto quello che dovete sapere sulla migrazione venezuelana e non ve lo hanno raccontato”.

Continue reading “5 sorprese nell’ultimo rapporto” »

Share Button

Venezuela: sanzioni economiche e manipolazione migratoria

Katu Arkonada  www.cubadebate.cu

L’imminente visita di Nicolás Maduro in Messico ha suscitato l’indignazione non solo della destra, ma anche di alcuni settori di Morena.

Continue reading “Venezuela: sanzioni economiche e manipolazione migratoria” »

Share Button

Cento giorni di governo e varie crisi

il governo di Iván Duque traballa

María Fernanda Barreto http://misionverdad.com

La leadership di Iván Duque, in Colombia, continua ad essere messa in discussione coscientemente ed incoscientemente. A quasi quattro mesi da che assumesse l’incarico, nessuno sembra prendere sul serio la sua investitura. La burla di massa che ha prodotto il suo commento presso la sede dell’UNESCO, a Parigi, dove ha relazionato i sette pilastri della sua proposta economica con “i sette nanerottoli” è stato solo un sintomo della debolezza della sua immagine.

Continue reading “Cento giorni di governo e varie crisi” »

Share Button

Chi sta insistendo per un conflitto tra Colombia e Venezuela?

http://misionverdad.com

Nelle ultime settimane sono saliti i toni che pongono sul tavolo della discussione pubblica uno scontro bellico tra i paesi limitrofi del Venezuela e della Colombia. Alcuni alti funzionari USA e colombiani sottolineano le opzioni militari, in particolare un intervento che tenderebbe rovesciare il governo guidato da Nicolas Maduro, come la forma necessaria di fronte alla presunta mancanza di azione regionale e mondiale nel respingere l’esecutivo venezuelano.

Continue reading “Chi sta insistendo per un conflitto tra Colombia e Venezuela?” »

Share Button

Commenti sull’Assemblea ONU

e gli attacchi USA al Venezuela 

http://misionverdad.com

La 73a sessione dell’Assemblea Generale ONU si svolge in un contesto per di più belligerante contro il Venezuela. Tre tentati colpi di stato, un assassinio fallito e la minaccia di ampliare le sanzioni contro il paese sono gli elementi che circondano una delle sessioni più algide degli ultimi tempi in cui, inoltre, gli USA cercano di mostrare che la loro egemonia globale non è stata colpita dagli ultimi cambi di tendenza nella geopolitica globale.

Continue reading “Commenti sull’Assemblea ONU” »

Share Button

Perché non sono intervenuti in Venezuela?

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu

Creare condizioni, misurare il consenso, passare all’azione. Quella sequenza è in sviluppo ed ha problemi che sono copertine di giornali. La questione Venezuela è entrata in una zona di tensione in cui i fili delle parole sono il terreno pubblico dei disaccordi che esistono dietro le porte. In termini sintetizzati: intervento sì o no, che tipo di azione, chi alla guida.

Continue reading “Perché non sono intervenuti in Venezuela?” »

Share Button