Tag Archives: Jesus Santrich

Nuovi elementi del caso Satrich e loro implicazioni per il Venezuela

Maria Fernanda Barreto  https://misionverdad.com

Nell’aprile 2018, abbiamo pubblicato un’analisi sulla debole causa della Procura colombiana contro Jesús Santrich e le sue pretese di vincolare il Venezuela a quello stesso caso.

A quel tempo, Santrich era un ex Comandante delle FARC-EP e stava sul punto di assumere uno scranno alla Camera dei Rappresentanti. Dopo poco più di un anno, la Giurisdizione Speciale per la Pace (PEC) ha deciso che le prove presentate dalla Procura non erano sufficienti, così è stato rilasciato ed in conformità degli accordi firmati all’Avana gli è stata data garanzia di non estradizione.

Continue reading “Nuovi elementi del caso Satrich e loro implicazioni per il Venezuela” »

Share Button

Colombia. Jesús Santrich: “L’Accordo di Pace è a pezzi”

Di Sasha Yumbila Paz. Resumen Latinoamericano, 27 luglio 2020.

Intervista a Jesús Santrich, comandante delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, Esercito del Popolo (FARC-EP) Segunda Marquetalia ed ex congressista della Colombia. Di inizi, tensioni e dibattiti in questa primo articolo.

Suggerisco di mettersi comodi/e, accompagnare la lettura dell’intervista con un caffè caldo. Seuxis Paucias Hernández Solarte, meglio conosciuto dal suo nome di guerra Jesús Santrich, uno dei negoziatori del processo di pace a L’Avana, ex congressista e che ha trascorso 400 giorni in prigione senza alcuna prova contro di lui per una montatura giudiziaria da parte del governo USA attraverso la DEA.

Continue reading “Colombia. Jesús Santrich: “L’Accordo di Pace è a pezzi”” »

Share Button

Iván Duque, in cerca di nemici

Iroel Sanchez http://espanol.almayadeen.net

L’Agenzia per la Reincorporazione e la Normalizzazione legata al processo di pace in Colombia ha fissato a 129 il numero di ex guerriglieri delle FARC assassinati da quando gli accordi sono stati approvati affinché abbandonassero le armi. E’ in una situazione del genere che il Presidente colombiano, Ivan Duque, due giorni dopo la pubblicazione del Times, ha accusato il vicino Venezuela di sostenere l’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), l’altra guerriglia con la quale lo stesso Duque ha interrotto i negoziati di pace.

Continue reading “Iván Duque, in cerca di nemici” »

Share Button

Gli accordi di pace in Colombia: cronaca di un fallimento annunciato

http://misionverdad.com

Lo scorso 22 settembre, i comandanti delle FARC, Ivan Marquez “El Paisa”, hanno inviato una lettera alla Commissione Pace del Senato in cui sostengono che gli Accordi di L’Avana sono stati “traditi”. Diverse osservazioni derivano da questa affermazione che, ancora una volta, pone lo Stato colombiano come un violatore seriale degli accordi firmati con i gruppi politici insorgenti in armi in altre epoche storiche.

Continue reading “Gli accordi di pace in Colombia: cronaca di un fallimento annunciato” »

Share Button

America Latina: la guerra giuridica contro la democrazia

Enrique Santiago Romero http://www.cubadebate.cu

Il 1 settembre 2016, il Senato brasiliano ha destituito Dilma Rousseff dalla presidenza del paese in un “processo politico” in cui è stata condannata per presunta manipolazione del bilancio pubblico.

Continue reading “America Latina: la guerra giuridica contro la democrazia” »

Share Button

Così rompiamo il cappio mediatico

e combattiamo il nuovo Piano Condor

di Geraldina Colotti

Dall’Europa all’America Latina, un’agenda comune contro la guerra mediatica e la censura. Questo il proposito del “Foro itinerante por la comunición y el dialogo intercultural entre UE y América Latina” che ha preso avvio presso il Parlamento Europeo a Bruxelles, è proseguito poi verso Londra, Stoccolma, Berlino ed è arrivato nella città di Cremona, prima di far tappa a Milano e concludere il giro a Parigi.

Continue reading “Così rompiamo il cappio mediatico” »

Share Button

L’America Latina e i trenta denari

di Geraldina Colotti

I colpi più duri, arrivano sempre dai traditori. Constatarlo non deve, però, costituire una scusante per svicolare dai propri errori. I tradimenti aumentano in tempi di crisi e alle crisi, fermo restando i dati di contesto, si arriva anche per un susseguirsi di scelte sbagliate o per non aver saputo interpretare i tempi in modo adeguato. I rivoluzionari di tutto il mondo lo sanno, ma sanno anche che la realtà si presenta sempre più complessa del previsto, e che lanciare giudizi continuando a restare alla finestra è invece l’esercizio più facile e più inutile del mondo.

Continue reading “L’America Latina e i trenta denari” »

Share Button

Quando il Condor indossa la toga

di Geraldina Colotti

Aprile di scadenze e ricorrenze per l’America Latina. I colombiani hanno ricordato il Bogotazo del 9 aprile 1948. Allora, tre spari posero fine alla vita del popolare leader liberale Gaitan. Un omicidio deciso dall’oligarchia per stoppare un cambiamento politico nel paese. Nella rivolta seguita all’omicidio, durante la quale le forze di repressione spararono a più riprese sulla folla, vi furono circa 2500 morti. Un episodio che chiuse gli spazi di agibilità politica per l’opposizione in Colombia.

Continue reading “Quando il Condor indossa la toga” »

Share Button

Conclude sciopero della fame il C.te FARC J. Santrich

Il membro del Segretariato delle FARC-EP, Jesus Santrich, ha terminato oggi lo sciopero della fame che aveva iniziato 25 giorni fa, in protesta per il ritardo dell’emissione in libertà degli ex guerriglieri amnistiati.

Continue reading “Conclude sciopero della fame il C.te FARC J. Santrich” »

Share Button

Prigionieri politici, giornalisti uccisi. Venezuela? No Colombia

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Jesus Santrich, comandante della guerriglia marxista colombiana FARC è stato ricoverato in condizioni critiche dopo 18 giorni di sciopero della fame. I prigionieri politici chiedono che venga loro applicata l’amnistia, come stabilito dagli accordi di pace firmati con il presidente Manuel Santos. Sono 1300, detenuti in condizioni durissime, come denunciano da anni i loro legali.

Continue reading “Prigionieri politici, giornalisti uccisi. Venezuela? No Colombia” »

Share Button