Tag Archives: José Antonio Echeverría

Testamento politico di J.Antonio Echeverria al popolo di Cuba

In occasione del 60º anniversario degli eventi del 13 marzo 1957, Cubadebate pubblica il testamento politico di Josè Antonio Echeverria:

“Oggi 13 Marzo 1957, giorno in cui si onora quelli che hanno consacrato le loro vite alla degna professione dell’architetto, per la quale mi preparo, alle tre e venti minuti del pomeriggio parteciperò ad un’azione nella quale il Direttorio Rivoluzionario ha impegnato tutto il suo sforzo, insieme ad altri gruppi che lottano anche per la libertà.

Continue reading “Testamento politico di J.Antonio Echeverria al popolo di Cuba” »

Share Button

Omaggio della gioventù agli eroi del 13 marzo

Le generazioni di oggi di cubani e soprattutto la gioventù hanno reso omaggio a coloro che offersero la vita alla conquista di una patria nuova in questo 13 marzo in cui si commemora il 60º anniversario dell’Assalto al Palazzo Presidenziale e l’occupazione di Radio Reloj.

Continue reading “Omaggio della gioventù agli eroi del 13 marzo” »

Share Button

La rivoluzione cubana: un’eresia del XX secolo

Tatiana Coll * http://www.jornada.unam.mx

fidel ereticoIl maestro Alonso Aguilar diceva sempre: La sinistra è d’accordo sullo strategico (la rivoluzione socialista), ma mai sulla tattica, vale a dire sul come, quando, dove e, soprattutto, con chi farla.

Ogni sinistra costruì la sua trincea da dove lottava, in maniera fratricida, per l’egemonia del movimento comunista. Trotzkisti, filo-sovietici, maoisti e altri isti si resero protagonisti di tutti i tipi di accuse e colpi bassi. Alcuni con conseguenze devastanti per i movimenti rivoluzionari, come provocare la scissione tra Turcios Lima e Yon Sosa in Guatemala od il tradimento di Monje in Perù e l’assassinio del Che, tra molti altri.

Continue reading “La rivoluzione cubana: un’eresia del XX secolo” »

Share Button

50 verità sulla dittatura di Fulgencio Batista (I)

Salim Lamrani – http://operamundi.uol.com.br

Batista25355a_crop4La dittatura di Fulgencio Batista dal 1952 al 1958 rese più rapido l’avvento della Rivoluzione cubana. Alcuni miti, attentamente alimentati dai sostenitori del vecchio regime, esiliati a Miami, e dai detrattori di Fidel Castro, ancora persistono.

1. Il colpo di stato del 10 marzo 1952 organizzato da Fulgencio Batista, ex presidente della Repubblica dal 1940 al 1944, pose fine dell’ordine costituzionale e rovesciò il governo democraticamente eletto di Carlos Prio Socarràs, pochi mesi prima delle elezioni presidenziali del giugno 1952.

Continue reading “50 verità sulla dittatura di Fulgencio Batista (I)” »

Share Button