Tag Archives: Julian Assange

Assange e l’omertà dei difensori delle verità comode

Alessandro Di Battista www.tpi.it

Il 5 febbraio del 2003 l’allora Segretario di Stato degli Stati Uniti d’America Colin Powell mostrò al Consiglio di Sicurezza dell’ONU una fialetta contenente polvere bianca. Fu un modo, dal punto di vista comunicativo piuttosto efficace, per far credere al mondo intero che Saddam Hussein possedesse un arsenale di armi di distruzione di massa capace di eliminare milioni di persone. Era una fake news.

Continue reading “Assange e l’omertà dei difensori delle verità comode” »

Share Button

Cubainformacion: prigionieri dell’impero

Alex Saab e Julian Assange, prigionieri politici di uno stesso regime

Nella Prima Guerra Mondiale, la Germania e il Regno Unito hanno utilizzato il blocco alimentare come strategia di guerra. Una resa per fame che, oggi, gli USA stanno perseguendo a Cuba e in Venezuela.

Nel 2016, Caracas ha risposto a questo blocco con un programma alimentare sovvenzionato: i Comitati Locali di Approvvigionamento e Produzione (CLAP).

Continue reading “Cubainformacion: prigionieri dell’impero” »

Share Button

Cubainformacion: assalto al Campidoglio… dell’Avana?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Un mese fa, da Miami, convocavano “la prima protesta di massa” all’Avana, davanti al Campidoglio, sede del parlamento. Lì “ci sarà tutta la stampa estera, non ci faranno niente”, dicevano sulle reti sociali (1). Forse c’era la stampa, sì, ma ovviamente … nessuna protesta. Ma vi immaginate se un gruppo di persone fosse riuscito ad entrare, con la forza, nel Campidoglio cubano e che si fossero prodotte cinque morti, come a Washington?

Continue reading “Cubainformacion: assalto al Campidoglio… dell’Avana?” »

Share Button

Miseria morale del “giornalismo indipendente”

Atilio Borón

Risaminando alcuni vecchi appunti accumulati nel disco rigido del mio computer, ho trovato una serie di dichiarazioni dell’Accademia Nazionale di Giornalismo (ANP) d’Argentina che manifestava la propria preoccupazione per la libertà di espressione e l’attacco a “giornalisti” come Luis Majul e Daniel Santoro.

Continue reading “Miseria morale del “giornalismo indipendente”” »

Share Button

Cubainformacion: il gulag di Assange

Julian Assange: il Gulag senza prime pagine

 

Julian Assange non solo ha sfidato l’élite politico-militare USA, mettendo, davanti agli occhi del mondo, i suoi assassinii e crimini di guerra.

Soprattutto, ha sfidato il giornalismo corporativo, i grandi media, la loro ipocrisia e la loro alleanza con il potere.

Continue reading “Cubainformacion: il gulag di Assange” »

Share Button

Cubainformacion: la metafora di Assange

La metafora di Julian Assange

 

Il processo di Julian Assange è una metafora perfetta del mondo in cui viviamo.

Se le rivelazioni di Wikileaks avessero riguardato Cina o Russia, già esisterebbe a Washington un Memorial Assange a difesa della libertà.

Continue reading “Cubainformacion: la metafora di Assange” »

Share Button

Libertà subito per Julian Assange

Stella Morris da https://elpais.com

Traduzione M. Pondrelli per Marx21.it

La vita del mio compagno, Julian Assange, è in grave pericolo. È detenuto nella prigione di Belmarsh e il coronavirus si sta diffondendo tra le sue mura. Julian ed io abbiamo due figli. Da quando sono diventata madre, ho riflettuto sulla mia infanzia.

Continue reading “Libertà subito per Julian Assange” »

Share Button

Cuba: il nostro giornalismo è onesto, libero e sovrano

come la terra che difendiamo

Ci si potrebbero segnalare molte cose, ma mai si potrà mettere in discussione il nostro esercizio di difesa della verità, il culto della libertà ed alla piena dignità dell’uomo dichiarate nella nostra Costituzione, essenze che definiscono l’esercizio del nostro giornalismo, libero e sovrano come la terra che difendiamo

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Continue reading “Cuba: il nostro giornalismo è onesto, libero e sovrano” »

Share Button

Lavoriamo per il lato oscuro

David Morale, l’uomo d’affari proprietario della società che ha spiato Assange, è attualmente detenuto, accusato di fornire informazioni ai servizi di intelligence di Washington.

Secondo gli ex dipendenti della società di sicurezza spagnola Undercover Global, responsabile della sicurezza dell’edificio dell’Ambasciata dell’Ecuador a Londra fino al 2018, il capo e il proprietario della società, David Morales, si vantava di collaborare con gli Stati Uniti,  ha rivelato NDR emittente pubblica tedesca.

Continue reading “Lavoriamo per il lato oscuro” »

Share Button

Hong Kong: dove la rana Pepe è democratica ed il Che Guevara anticomunista


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Per la stampa occidentale, coloro che manifestano a Hong Kong contro il governo cinese sono “attivisti” (1). Coloro che l’hanno fatto contro la riunione del G7, a Biarritz, “radicali” (2).

Continue reading “Hong Kong: dove la rana Pepe è democratica ed il Che Guevara anticomunista” »

Share Button

Chi obbedisce di più al proprio governo: Huawei o Google?


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

La stampa corporativa ci informa delle 18 accuse che il governo USA presenterà contro Julian Assange (1). Senza scandalo. Né condanna della “violazione della libertà di stampa” che suppone la persecuzione e la caccia del giornalista che ha informato il mondo dei crimini dell’esercito USA.

Continue reading “Chi obbedisce di più al proprio governo: Huawei o Google?” »

Share Button

Paura e disgusto del giornalismo antichavista

 la miseria contro-attacca

Augusto Márquez http://misionverdad.com

Quando si pensa che l’opposizione venezuelana non possa raggiungere nuovi picchi di miseria, riesce a mettere una nuova ciliegina su tutto ciò che è stato fatto negli ultimi anni.

La negazione del blocco imposto dagli USA si adatta come un mantra nei suoi portavoce e nei media di comunicazione e propaganda che fanno eco alle false notizie con un solo ed unico obiettivo: la consegna del paese al capitale USA, avido di mantenere il suo posto di privilegio in America Latina e nel mondo a fronte alla “minaccia cinese”.

Continue reading “Paura e disgusto del giornalismo antichavista” »

Share Button

Il mio amico Julian Assange

Nel 2012, l’anno in cui sono arrivata a Londra come ambasciatrice, Julian Assange ha ottenuto l’asilo diplomatico dall’Ecuador e si è installato nell’ambasciata in Hans Crescent street. Quel giorno l’ambasciata è stata circondata da auto della polizia britannica e alcuni agenti spingevano per entrare. Il mio primo riflesso è stato quello di mandare un vassoio di “empanadas” ed “alfoajores” per alliviare il lavoro dell’ambasciatrice Ana Alban. Insieme abbiamo organizzato per i giorni successivi una riunione di ambasciatori latinoamericani per seguire dalla sede diplomatica dell’Ecuador la sessione dell’OSA dove si discuteva dell’asilo di Assange.

Continue reading “Il mio amico Julian Assange” »

Share Button

Wikileaks, Fidel Castro e la democrazia occidentale

Iroel Sanchez http://espanol.almayadeen.net

Mentre era estratto a forza dall’ambasciata ecuadoriana a Londra, Julian Assange aveva nelle sue mani un libro di Gore Vidal. Non era un libro “scritto” da Vidal, ma una raccolta di interviste in cui l’autore di romanzi come Burr denuncia, con il suo caratteristico sarcasmo, il funzionamento di quello che denominò “gli Stati Uniti di Amnesia”.

Continue reading “Wikileaks, Fidel Castro e la democrazia occidentale” »

Share Button

Lula: «Assange è un eroe del nostro tempo»

L’ex presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, detenuto senza alcuna prova concreta a suo carico, ha espresso sostegno per il fondatore di WikiLeaks Julian Assange, arrestato presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra.

L’ex presidente del Brasile ha inoltre espresso sorpresa per la mancanza di sostegno che il giornalista australiano ha ricevuto dopo il suo arresto.

Continue reading “Lula: «Assange è un eroe del nostro tempo»” »

Share Button

informare x vincere