Tag Archives: legge Helms-Burton

La Helms-Burton: una legge contro il mondo

Gustavo Espinoza M.

Quando, alla fine del 1991, scomparì l’Unione Sovietica e crollò il sistema socialista in Europa orientale, l’amministrazione USA diede per scontato che Cuba sarebbe caduta nelle sue mani come una pera matura.

Pensava che in poco tempo l’Avana sarebbe stata sopraffatta dalle sue difficoltà, e che il popolo, disperato ed afflitto dalla crisi, avrebbe girato le spalle alla Rivoluzione sorta nella Patria di Martì dal 1 gennaio 1959. Tutti i suoi calcoli indussero Washington a considerare imminente la restaurazione del capitalismo a Cuba. Niente di tutto ciò avvenne.

Continue reading “La Helms-Burton: una legge contro il mondo” »

Share Button

Di fronte alla Legge Helms-Burton: fare bene quello che ci tocca

«La miglior risposta alla Legge Helms-Burton è che ognuno faccia bene quello che gli tocca», ha affermato  Esteban Lazo Hernández, presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (ANPP), al termine del dibattito sul progetto di Legge Elettorale tra  i deputati delle province di L’Avana, Mayabeque e Matanzas, e del municipio speciale dell’Isola della Gioventù.

Continue reading “Di fronte alla Legge Helms-Burton: fare bene quello che ci tocca” »

Share Button

Cubainformacion: asfissia economica


Asfissiare Cuba e convertire la vittima in carnefice

 

La Casa Bianca punta all’asfissia economica di Cuba. L’applicazione totale della Legge Helms-Burton persegue scacciare tutti gli investimenti stranieri nel paese.

Ci sono nuove restrizioni alle rimesse che l’emigrazione cubana può inviare dagli USA. Ed alle già ridotte possibilità di viaggiare a Cuba del popolo USA, con una evidente riduzione nelle entrate dal turismo.

Continue reading “Cubainformacion: asfissia economica” »

Share Button

Fidel: “La Legge Helms-Burton: una spada di Damocle sulla sovranità”

La decisione di Clinton di prorogare per sei mesi l’applicazione del III Titolo della Legge Helms-Burton è una specie di presa in giro al mondo e se si vuole usare un’immagine, è la pretesa di tenere una spada di Damocle sulle relazioni commerciali internazionali e sulla sovranità dei paesi.

Continue reading “Fidel: “La Legge Helms-Burton: una spada di Damocle sulla sovranità”” »

Share Button

I tweet di Helms e Burton

Iroel Sánchez

“… dietro le quinte, abbiamo fatto molto. Come lei sa, la gioventù…uno dei nostri giovani del Dipartimento di Stato ha ricevuto un twitter “Continuate”, nonostante loro avessero pianificato una fermata tecnica. Quindi abbiamo fatto molto per rafforzare quelli che protestavano senza mostrarci. E continuiamo a parlare con loro e sostenere l’opposizione”

Hillary Clinton sulla prima “Rivoluzione Twitter”. Intervista di Farred Zacharia, andata in onda su CNN il 9 agosto 2009

Continue reading “I tweet di Helms e Burton” »

Share Button

La Helms-Burton è illegale anche all’interno degli USA

Neppure il proprio ordinamento giuridico di quella nazione rispetta la Legge Helms-Burton accecati, i suoi autori, dal desiderio di distruggere la Rivoluzione Cubana, dal loro interesse di piegare e mettere in ginocchio un popolo che con dignità e coraggio, riconosciuto dal concerto delle nazioni, li ha affrontati e resistito alle aggressioni, in difesa della sua libertà, della sua indipendenza e sovranità

José Luis Toledo Santander www.granma.cu

Continue reading “La Helms-Burton è illegale anche all’interno degli USA” »

Share Button

Legge della Riaffermazione della Dignità e della Sovranità Cubane

La Legge di Riaffermazione della Dignità e della Sovranità Cubane —Legge 80— dichiara “illecita la Legge Helms-Burton, inapplicabile e senza valore e nessun effetto giuridico” nel suo Articolo 1, e per questo risulta nullo ogni reclamo basato su di lei, di persona naturale o giuridica, chiunque sia la sua cittadinanza o nazionalità.

Continue reading “Legge della Riaffermazione della Dignità e della Sovranità Cubane” »

Share Button

Non è così facile, signor Trump

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Gli operatori del presidente Donald Trump vogliono farla finita presto con i governi rivoluzionari e progressisti dell’America Latina e dei Caraibi e parlano sfacciatamente della validità della Dottrina Monroe.

Ma il passare dei mesi ha fatto pensare per lo meno il suo capo che il compito non è così facile. Gli ha fatto esprimere la sua frustrazione per il fallimento del piano lampo del consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton, per rovesciare il presidente Nicolas Maduro e lo ha portato ad annoiarsi del tema per concentrarsi sulla irresponsabile politica contro l’Iran, quella dello stesso Bolton, Pompeo e del genero Jared Kushner. fecero credere a Trump che avrebbero ottenuto spezzare la Forza Armata Nazionale Bolivariana affinché, almeno un settore militare abbattesse Maduro, forse con un aiutino di truppe speciali yankee. Dopo ciò, pensavano, il governo cubano sarebbe caduto come una pedina del domino ed il sandinismo in Nicaragua non sarebbe durato un sospiro. Così a seguire.

Continue reading “Non è così facile, signor Trump” »

Share Button

Perché le nazionalizzazioni furono legali?

Nella Legge Helms-Burton, insistentemente, si utilizzano i termini “proprietà confiscate” e “beni confiscati”. Come spiega la Dr.ssa Olga Miranda Bravo, nessuno di questi termini è “simile alla nazionalizzazione (…) definita come un atto con cui la nazione, secondo il processo legale, può disporre l’appropriazione, per motivi diversi, di proprietà private per passarle al tesoro pubblico»

José Luis Toledo Santander www.granma.cu

Continue reading “Perché le nazionalizzazioni furono legali?” »

Share Button

La Helms-Burton, otro intento yanqui para robarse a Cuba

Share Button

Una riforma che illuminò la terra

Molta povertà aveva vissuto Cuba prima del trionfo della luce del gennaio 1959. Sulle spalle dei contadini cadeva la miseria con il suo pesante fardello di sfruttamento, insalubrità, fame, la costante minaccia di essere sfrattati dalla terra da cui traevano i frutti.

Arlin Alberty Loforte – www.granma.cu

Continue reading “Una riforma che illuminò la terra” »

Share Button

Helms-Burton: misure di guerra rivestite di Diritto

Yudy Castro Morales www.granma.cu

La Legge Helms-Burton, “diabolicamente concepita”, cerca “la coercizione economica e distruggere la Rivoluzione”; si tratta di “misure di guerra rivestite di Diritto”, ha affermato il dottor Rodolfo Dávalos, professore di Diritto all’Università dell’Avana, in un incontro di lavoro con i deputati, che si è svolto questo venerdì al Campidoglio, sede dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, in cui hanno anche partecipato, in video conferenza, i parlamentari di tutto il paese, presieduti da Esteban Lazo.

Continue reading “Helms-Burton: misure di guerra rivestite di Diritto” »

Share Button

Il nome di Esteban Ventura vi dice qualcosa?

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Lui era il proprietario del casale “El Rosario”, al sud dell’Avana. Un muro di pietra circondava un paesaggio campestre, quasi bucolico, con un cielo limpido, alberi frondosi ed erbe ondeggianti, come cullate dal vento. Al centro, la casa padronale.

Continue reading “Il nome di Esteban Ventura vi dice qualcosa?” »

Share Button

Cubainformacion: fascismo imperiale


Con Fidel o senza Fidel, l’obiettivo: uccidere per fame il popolo cubano

 

Per anni, la Casa Bianca e la grande stampa mondiale hanno portato un messaggio all’opinione pubblica: la scomparsa di Fidel Castro avrebbe portato la fine della Rivoluzione cubana.

Il 31 luglio 2006 si produceva la prova del fuoco: per gravi problemi di salute trasferì le sue funzioni al Vice Presidente Raúl Castro.

Continue reading “Cubainformacion: fascismo imperiale” »

Share Button

Cubainformacion: Esso, Texaco, Shell


Esso no puede Shell porque Texaco de aquì”: la Helms-Burton ha una storia

 

Leggiamo sulla stampa che la compagnia petrolifera Exxon Mobil è la prima grande transnazionale USA a ricorrere alla Legge Helms-Burton per citare in giudizio Cuba.

La raffineria a L’Avana dell’allora chiamata Esso Standard Oil fu nazionalizzata nel 1960, insieme a quelle di altre due grandi compagnie petrolifere del paese: Texaco (ora Chevron) e Shell.

Continue reading “Cubainformacion: Esso, Texaco, Shell” »

Share Button