Tag Archives: Luis Almagro

Le grandi manovre internazionali contro il Venezuela proseguono

di Geraldina Colotti

Le ossessioni sono difficili da curare, e quella di cui è affetto il Segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, farebbe fuggire in Alaska anche Sigmund Freud. E così, nonostante il ripudio che hanno sortito le sue dichiarazioni circa un’invasione militare in Venezuela, financo da parte del Gruppo di Lima, non la fa finita: “Non sto zitto. E non me ne vado finché la dittatura di Maduro non sarà caduta”, dice pur ritrattando parzialmente le affermazioni rese a nome dell’OSA.
Continue reading “Le grandi manovre internazionali contro il Venezuela proseguono” »

Share Button

Venezuela. Almagro arringa media e migranti alle frontiere

di G. Colotti http://www.farodiroma.it

Se il diritto internazionale non fosse stato ridotto a un involucro vuoto dai tanti arbitrii contro i più deboli, permessi o facilitati, il signor Luis Almagro, Segretario generale dell’Osa, verrebbe ritenuto indegno di dirigere un organismo portandolo verso finalità che non gli competono.

Continue reading “Venezuela. Almagro arringa media e migranti alle frontiere” »

Share Button

L’agente del golpismo USA Almagro minaccia il Venezuela

Fabrizio Verde https://www.lantidiplomatico.it

Il capitale internazionale attraverso le colonne del Financial Times ha lanciato l’ordine di attaccare militarmente il Venezuela. Al contempo Luis Almagro, segretario dell’Organizzazione degli Stati Americani, monta il suo show ad uso e consumo dei media anti-venezuelani a Cucuta, sulla frontiera tra Colombia e Venezuela. Quella stessa linea di confine che ha visto negli anni milioni di colombiani fuggire verso il Venezuela e che adesso si è trasformata nell’epicentro dell’attacco contro il Venezuela.

Continue reading “L’agente del golpismo USA Almagro minaccia il Venezuela” »

Share Button

Golpe e contrattacco

USA contro l’offensiva internazionale del Venezuela

 

La diplomazia internazionale è un campo di controversie, il cui contesto è esacerbato alle Nazioni Unite (ONU) a Ginevra, in Svizzera. Allo stesso tempo, si cerca di mettere alle strette il Venezuela in due casi piuttosto banali chiedendo l’intervento nel Paese: il Consiglio per i diritti umani, da cui il governo degli Stati Uniti si è ritirato ad inizio anno, e il Consiglio di sicurezza, attualmente presieduto dall’ambasciatrice statunitense Nikki Haley.

Continue reading “Golpe e contrattacco” »

Share Button

Daniel Ortega denuncia

La destra latinoamericana vuole far sparire gli organismi regionali

 

Il presidente del Nicaragua, Daniel Ortega, ha lamentato che i  «governi di destra» dell’America Latina  stanno distruggendo gli organismi  di cooperazione regionale.

In un’intervista concessa all’agenzia EFE, Ortega ha spiegato che «l’America Latina è vittima di quello che è la mancanza d’attitudine democratica dei governi di destra che hanno provocato una polarizzazione e una frattura negli organismi d’integrazione» della regione latinoamericana.

Continue reading “Daniel Ortega denuncia” »

Share Button

Venezuela: l’ambasciatore strappa la maschera all’Osa

di Geraldina Colotti

Sono già oltre 1700 i venezuelani rientrati dai paesi confinanti con il piano Ritorno in Patria, per cui il governo bolivariano ha istituito un apposito corridoio diretto. Tornano per usufruire del piano di recupero economico varato da Maduro, che sta ridando linfa al paese. Di tutt’altro tenore il “canale umanitario” che vorrebbero aprire i paesi imperialisti utilizzando il tema dei migranti venezuelani alle frontiere.

Continue reading “Venezuela: l’ambasciatore strappa la maschera all’Osa” »

Share Button

Cifre di ACNUR e OIM smontano la “crisi di rifugiati venezuelani”

 http://misionverdad.com

Da mesi, ma potenziata nelle ultime due settimane, il Venezuela è stato vittima di una potente campagna propagandistica volta ad imporre la narrazione che una “crisi di rifugiati” prodotta dalla migrazione venezuelana sia in corso.

Continue reading “Cifre di ACNUR e OIM smontano la “crisi di rifugiati venezuelani”” »

Share Button

Migrazione venezuelana: altra guerra

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

La guerra contro il Venezuela continua in tutti i modi. Mercoledì 5 si è teneva una riunione del Consiglio Permanente (CP) della pestilenziale OSA per affrontare quello che chiama crisi migratoria in quel paese. Venezuela, il tema che ossessiona il fantoccio Luis Almagro, segretario generale dell’organismo, e gli altri membri del gruppo ossequiante Gruppo di Lima (GL), come se non ci fossero così tanti pressanti problemi irrisolti in America Latina e Caraibi. Nei paesi del GL decine e decine di milioni soffrono la fame, l’analfabetismo, sono costretti ad emigrare, sono vittime di una crisi della sanità pubblica di grandi proporzioni, i giovani -senza istruzione né un lavoro degno- mancano di ogni speranza; flagelli scandalosamente aggravati dal modello neoliberale. Ma questo non preoccupa l’OSA né i governi del GL.

Continue reading “Migrazione venezuelana: altra guerra” »

Share Button

Si stringe il cerchio intorno al Venezuela

di Geraldina Colotti

Senza vergogna. Il neo presidente colombiano, Iván Duque, ha affermato che, a causa del Venezuela, l’America latina si trova alle soglie di “una delle peggiori crisi umanitarie contemporanee”, per cui ha richiesto l’appoggio di tutta la regione. Concludendo una visita al municipio El Soccorro, nel dipartimento di Santander, ha insistito che si tratta, quasi certamente, della “crisi migratoria più grande che abbia avuto l’America latina nella sua storia recente”. Affermazioni provenienti dal capo di Stato del paese che produce uno dei più alti numeri di sfollati interni e di rifugiati all’estero del mondo: moltissimi dei quali (5,6 milioni su complessivi 6,5 milioni di immigrati) vivono in Venezuela, dove godono di tutti i diritti. Perché vi rimangono se il paese ha provocato una simile “crisi umanitaria”? Tutti masochisti?

Continue reading “Si stringe il cerchio intorno al Venezuela” »

Share Button

Venezuela, il grande show prepara l’attacco al governo

di Geraldina Colotti

I grandi media non fanno che sparare cifre sui venezuelani che abbandonano il paese, definendo il fenomeno “una crisi umanitaria senza precedenti” e accusando – tra le altre cose – il governo Maduro di non fornire dati attendibili sulla situazione. Silenzio sui risultati di un’inchiesta dell’OIM-ONU condotta alla frontiera tra Venezuela e Colombia, da cui continuano ad arrivare immagini di esodi biblici verso Cucuta, frontiera di traffici e paramilitari.

Continue reading “Venezuela, il grande show prepara l’attacco al governo” »

Share Button

Gli agenti del caos ed i loro timori per la riconversione economica

http://misionverdad.com

Questo lunedì 20 agosto è entrata in vigore la riconversione monetaria, il primo passo di un piano globale che attua il Governo venezuelano per recuperare il valore del salario, attraverso l’ancoraggio del bolivar sovrano al Petro, e per stabilizzare l’economia nazionale in generale, puntando verso lo smantellamento degli indicatori illegali del dollaro parallelo.

Continue reading “Gli agenti del caos ed i loro timori per la riconversione economica” »

Share Button

Un ‘cane rabbioso’ contro il Venezuela

di Geraldina Colotti

Un “cane rabbioso” s’aggira per l’America Latina. Un cane da guardia del complesso militare-industriale, che risponde al nome di James Mattis, Segretario alla Difesa nordamericano. “Cane rabbioso” è il soprannome che l’ex generale Mattis si è guadagnato in Afghanistan e in Iraq, dove gli Usa sono andati a esportare il loro modello di “democrazia”. Lo stesso che gradirebbero nuovamente imporre al continente latinoamericano, fidando sull’appoggio di governi tanto subalterni quanto screditati, disposti a rimodernare convenientemente il “cortile di casa”.

Continue reading “Un ‘cane rabbioso’ contro il Venezuela” »

Share Button

L’assassinio ed il Golpe Maestro

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

 

Il fallito tentativo di assassinio contro il Presidente Nicolas Maduro e l’alto comando politico-militare chavista fa parte della flessibilità della guerra non convenzionale, ibrida o di IV generazione. E’ applicata dagli USA per ottenere il “cambio di regime” ed il cosiddetto golpe morbido contro i governi scomodi, come in Georgia, Ucraina, Brasile, Argentina ed ora Nicaragua, ognuno con le sue caratteristiche particolari. Parte di una concezione strategica e tattica che si adatta rapidamente, senza complicazioni burocratiche ed a basso costo, alle mutevoli condizioni del teatro di operazioni.

Continue reading “L’assassinio ed il Golpe Maestro” »

Share Button

Julio Borges: dalla cospirazione al fallito omicidio (di Maduro)

Janet Queffelec http://www.avn.info.ve

Il mandato di cattura contro Julio Andrés Borges Juyent rappresenta l’ultimo capitolo di questo dirigente della destra che ha chiesto, direttamente, un intervento militare ed un blocco economico e finanziario contro il popolo venezuelano.

Continue reading “Julio Borges: dalla cospirazione al fallito omicidio (di Maduro)” »

Share Button

L’opposizione golpista lancia un’altra sfida al governo Maduro

di Geraldina Colotti

Ci riproveranno a settembre: con il favore di Duque, nuovo presidente della Colombia. Dal sud della Florida, l’opposizione golpista lancia un’altra sfida al governo Maduro. Lo fa nella nuova puntata di Agárrate, il programma che conduce Patricia Poleo, una giornalista sperimentata in fatto di eversione. Ai tempi del colpo di Stato contro Chavez, nel 2002, dirigeva il quotidiano El Nuevo Pais, di proprietà del padre Rafael, anch’egli di opposizione. Da allora è ricercata come mandante intellettuale dell’omicidio del giudice Danilo Anderson, che indagava sui massacri di quel golpe a guida Cia.

Continue reading “L’opposizione golpista lancia un’altra sfida al governo Maduro” »

Share Button