Tag Archives: Madeleine Albright

Dall’ “assistenza” alla sovversione

Francisco Arias Fernández http://razonesdecuba.cubadebate.cu

I media della stampa internazionale hanno documentato la partecipazione dell’Agenzia degli USA per lo Sviluppo Internazionale (USAID); del National Endowment for Democracy (NED-Fondazione Nazionale per la Democrazia), del National Democratic Institute (NDI-Istituto Nazionale Democratico) e dei loro sub contrattisti o filiali, che stavano meticolosamente lavorando nel reinventare la “nuova leadership”, intrufolandosi o infiltrandosi, selettivamente, in settori chiave dell’economia, della gioventù, degli studenti, dei medi e piccoli imprenditori, gruppi ambientalisti, di femministe, tra altri, per minare la base di sostegno del governo del Nicaragua.

Continue reading “Dall’ “assistenza” alla sovversione” »

Share Button

Nicaragua: ribellione o controrivoluzione Made in USA?

Achim Rödner – Correo de Nicaragua

Molti si chiedono se gli Stati Uniti siano coinvolti nelle proteste studentesche che in Nicaragua cercano di destabilizzare il paese. I media occidentali non scrivono nulla riguardo al problema, allo stesso modo in cui scenari simili si sono presentati in Venezuela, Brasile, Cuba, Honduras, Bolivia e in altri paesi in cui la sinistra ha fatto progressi. In questo momento tre studenti nicaraguensi stanno compiendo un giro in Europa e Svezia in cerca di sostegno per la loro campagna. Almeno uno degli studenti rappresenta un’organizzazione finanziata e creata dagli Stati Uniti.

Continue reading “Nicaragua: ribellione o controrivoluzione Made in USA?” »

Share Button

55 anni di genocidio contro Cuba

E. Ramirez Cañedo http://www.cubadebate.cu

bloqueo cuba 55 trumpIl 3 febbraio 1962, il presidente USA, John. F. Kennedy, firmò l’Ordine Esecutivo Presidenziale n°3447, attraverso il quale si ufficializzò il blocco totale del commercio con Cuba. I pretesti utilizzati nel documento e che formarono parte, per anni, del discorso dell’elite al potere negli USA, integravano la grande cospirazione dove era imprescindibile presentare l’isola aggredita come l’aggressore. Il suo grande peccato, aver fatto una vera Rivoluzione nell’emisfero occidentale, rompendo con i requisiti minimi “di sicurezza” istituiti dalla nazione del nord per l’America Latina ed i Caraibi, dopo la seconda guerra mondiale.

Continue reading “55 anni di genocidio contro Cuba” »

Share Button