Tag Archives: Marco Teruggi

Una vittoria in una battaglia che non si ferma mai

Marco Teruggi https://www.telesurtv.net

Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Per la quarta volta in meno di un anno. Si dice facile, si vive eroico. Ciò che accadde in queste ore era quanto previsto: il fronte internazionale moltiplica attacchi, minacce, insulti dal Gruppo di Lima, dagli USA sino all’Unione Europea. Sapevamo, ieri, che il 21 sarebbe stato più difficile del 20, che ogni giorno a venire sicuramente lo sarebbe stato di più. Vincere ha un costo elevato quando si è sotto assedio di una guerra che è entrata nelle nostre case, strade e soggettività. Una vittoria significa un raddoppiamento della violenza che annunciano pubblicamente, impunemente.

Continue reading “Una vittoria in una battaglia che non si ferma mai” »

Share Button

Dov’è il nemico della Rivoluzione bolivariana?

Marco Teruggi http://www.cubadebate.cu/opinion

Pochi avrebbero indovinato, alcuni mesi fa, nel pronosticare che avremmo installato un’Assemblea Nazionale Costituente e avremmo vinto 18 governatori. Queste successive vittorie resteranno per la storia come una lezione di battaglia politica, di gestione dei tempi e scenari. L’onestà dovrà dire che chi comandò fu Nicolás Maduro. È necessario riconoscerlo: siamo in guerra ed il presidente dirige il blocco chavista. Lo fa meglio che il nemico, che, in questi giorni ha dato una dimostrazione di pubblico sbandamento, di ciò che accade con un esercito di generali, di poco valore, che si sparano tra loro e, talvolta, ai loro stessi piedi.

Continue reading “Dov’è il nemico della Rivoluzione bolivariana?” »

Share Button

La mappa delle forze in Venezuela

a 9 giorni dalle elezioni dei governatori

Marco Teruggi http://www.cubadebate.cu

Poco più di due mesi fa, la destra venezuelana parlava dell’ “ora zero”, il “punto di non ritorno”, non riconosceva il presidente Nicolás Maduro e faceva i primi passi per nominare un governo parallelo. Il suo progresso sembrava difficile da fermare, era accompagnata da un’architettura internazionale guidata dagli USA, un macchinario di formazione di senso comune globale, soldati diplomatici, indignati dell’ultima ora, e -per convinzione o dinamica del conflitto- settori di sinistra e progressisti. Erano giorni di persone bruciate, assalti a caserme militari, cittadine assediate con gruppi di incappucciati con armi alla mano, una lista di morti che s’ingrossava.

Continue reading “La mappa delle forze in Venezuela” »

Share Button

Le opportunità urgenti del chavismo

Marco Teruggi https://hastaelnocau.wordpress.com

Sembra come se da giorno all’altro le trincee dell’est di Caracas si siano evaporate. Come la nebbia, qualcosa che ci occupava fino alla saturazione, ora non esiste più. Tanto evidente come una sconfitta, tanto veloce quanto il declino iniziato il 25 luglio e divenuto indiscutibile dopo il 30. Si è disfatto lo scenario di guerra di strada che occupava le immagini, i titoli, le dichiarazioni, le reti. Il passato immediato sembra lontano, i corpi in fiamme, gli attacchi notturni vicino al Palazzo Miraflores, il deja vu dell’autostrada Francisco Fajardo con gas, scudi e show, tutto sembra un ricordo con odore di cenere.

Continue reading “Le opportunità urgenti del chavismo” »

Share Button

La violenza politica in Venezuela

Marco Teruggi http://www.cubadebate.cu

V’è un rompicapo dei morti. Più di un centinaio in più di cento giorni di conflitto. La questione si riassume nella mediatica dell’opposizione in cui tutti furono assassinati dal governo. Non importa che non ci siano prove al momento del titolare, neppure investigazioni per fondare una affermazione del genere. Importa l’impatto, il numero, lo scandalo, il morto ammucchiato su un altro morto che lentamente costruisce quell’idea già consolidata in molte parti: è un regime autoritario, dittatoriale che viola i diritti umani.

Continue reading “La violenza politica in Venezuela” »

Share Button

Sottostimarono il chavismo

Marco Teruggi http://www.cubadebate.cu

Volevano combattere ed il chavismo ha combattattuto. Il risultato è stato immenso: 8890820 voti a favore dell’Assemblea Nazionale Costituente. Non se lo aspettavano gli analisti della destra che pensavano al movimento di Hugo Chávez alle corde, quasi arreso. Neppure molti tra le proprie file: anni di resistenza, soprattutto economica, sembravano aver logorato, aspramente, la propria forza.

Continue reading “Sottostimarono il chavismo” »

Share Button

Venezuela: i media parte attiva nel golpe

Marco Teruggi intervistata da TELESUR  http://www.lantidiplomatico.it
(trascrizione e traduzione di Marinella Correggia)

D. Come giornalista, che titolo daresti rispetto a questo cosiddetto governo di transizione?
R. La destra sta andando avanti con la sua scalata golpista. Il plebiscito svoltosi la scorsa domenica era un modo per legittimare quello che si sta verificando, quello che stanno dicendo e che succederà venerdì con la cosiddetta designazione di nuovi magistrati al Tribunale supremo di giustizia…una necessità per legittimare queste azioni, per dire al mondo che in Venezuela milioni di persone hanno votato contro la Costituente, contro il governo e a favore di quello che sta nascendo. Sappiamo che i loro voti non sono quelli che hanno detto, che hanno mentito, che non ci sono prove di quei risultati, ma non importa, né a loro importa la legalità.

Continue reading “Venezuela: i media parte attiva nel golpe” »

Share Button

L’ Ora zero in Venezuela: hanno forza sufficiente?

Marco Teruggi https://hastaelnocau.wordpress.com

Sospettano la fine. Donald Trump ha pubblicamente minacciato, con sanzioni economiche, se il governo va avanti nelle elezioni dell’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), il 30 luglio. Il Segretario dell’Organizzazione degli Stati Americani, Luis Almagro, è andato di persona al Senato USA per esporre sulla crisi del Venezuela.

Continue reading “L’ Ora zero in Venezuela: hanno forza sufficiente?” »

Share Button