Tag Archives: Mario Diaz Balart

Due grandi vittorie nostroamericane

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

Schiacciante la sconfitta inflitta, il 23 febbraio, dal chavismo al governo neofascista USA ed ai suoi lacchè del Gruppo di Lima. La montatura mediatica di quello che avrebbe dovuto essere il passaggio del presunto aiuto umanitario è stata una vera imboscata che, i nemici del popolo venezuelano, hanno considerato, prematuramente, sarebbe stata letale. Maduro non avrebbe potuto passare “il grande giorno” invocato, alla vigilia, dall’ineffabile Pompeo.

Continue reading “Due grandi vittorie nostroamericane” »

Share Button

KO a New York – Ridicolo a Miami

Randy Alonso Falcón www.cubadebate.cu

L’amministrazione Trump non apprende dai suoi fallimenti. La sua “diplomazia da cannoniere” può raccogliere alleati occasionali, ma non sostegni entusiastici nella comunità internazionale. Le minacce, gli appelli, le richieste, il disprezzo per gli altri, non sono sufficientemente efficaci di questi tempi.

Continue reading “KO a New York – Ridicolo a Miami” »

Share Button

Mafioso di Miami sloggia un falco CIA

Francisco Arias Fernández http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale USA, dove si concentrano i principali consiglieri del Presidente, negli ultimi mesi si è andato riempiendo di elementi ultra-reazionari guidati dal machiavellico John Bolton, tristemente noto per le sue menzogne ed invenzioni di pretesti per invasioni e qualificato dallo stesso ambiente diplomatico USA come il più antipatico ed incendiario ambasciatore che abbiano avuto gli USA all’ONU.

Continue reading “Mafioso di Miami sloggia un falco CIA” »

Share Button

Chi sono i cubano-americani nel Congresso USA?

D. Gonzalez Delgado http://www.cubahora.cu

Un approccio ad alcune delle sue informazioni biografiche, connessioni politiche e lavoro nel Campidoglio aiuta a capire le loro posizioni contro Cuba …

Da visitanti a residenti. Dai cubani negli USA a cubani americani. Da minoranza etnica a partecipanti attivi nella politica del paese più potente del mondo. Secondo dati del censimento di quel paese, ci sono circa due milioni di persone di origine cubana; e sebbene a prima vista questa cifra non sembri significativa, si tratta di una comunità altamente rappresentata all’interno del sistema governativo, specialmente al Congresso.

Continue reading “Chi sono i cubano-americani nel Congresso USA?” »

Share Button

Approvano bilancio per fabbricare la “democrazia” a Cuba

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Il Congresso USA ha appena approvato un budget milionario destinato a fabbricare “la democrazia” a Cuba e Venezuela, con il quale pagheranno i loro salariati e le campagne stampa, al fine di far credere al mondo che in questi paesi ci sono oppositori “indipendenti” e si “violano” i diritti umani.

Continue reading “Approvano bilancio per fabbricare la “democrazia” a Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: il ponte della morte…anticastrista


Miami: ponte di morte, corruzione e mafia contro Cuba

Il 15 marzo, sei persone sono morte nel crollo di un ponte pedonale a Miami. Un evento in cui si mescolano cattive pratiche costruttive, corruzione … ed “anti-castrismo”.

Continue reading “Cubainformacion: il ponte della morte…anticastrista” »

Share Button

Il processo nell’era di Trump

Pedro Pablo Gómez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Attraverso la storia dell’applicazione della giustizia negli USA, ci sono stati diversi esempi di errori che hanno contrassegnato questo paese come il detentore di un record di ingiustizie a livello mondiale. Ora nell’attuale governo di Donald Trump tutto indica che, a parte le sue buffonesche e stereotipate dichiarazioni e decisioni, i suoi interessi ed impegni particolari giocano un ruolo chiave nel come, attualmente, si applica la “giustizia”.

Continue reading “Il processo nell’era di Trump” »

Share Button

Trump, Marco Rubio e l’emigrazione cubana

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Dalla sua campagna presidenziale Trump si dedica a creare un clima di odio razziale, religioso e politico all’interno e all’esterno degli USA. Ha rotto con l’Accordo di Parigi sul cambio climatico e ha fatto lo stesso rispetto all’UNESCO. Ha rifiutato di certificare il compimento, da parte dell’Iran, dell’accordo nucleare, anche se nessuno obietta sulla più rigorosa osservanza dei suoi termini da parte del paese persiano. Ora viaggia per l’Asia impegnato nella vendita di armi e riscaldando, con la sua stessa presenza e parole, il pericolosissimo conflitto con Piongyang che potrebbe essere risolto attraverso il dialogo, ma con le provocazioni trumpiane può portare ad una guerra nucleare.

Continue reading “Trump, Marco Rubio e l’emigrazione cubana” »

Share Button

Trump, il blocco e la controrivoluzione della Florida

Carlos Fazio http://www.cubadebate.cu/opinion

Questo mercoledì 1 novembre, il voto dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite contro il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli USA a Cuba, dal 1960, segnerà la prima sconfitta della diplomazia di guerra di Washington sotto l’amministrazione di Donald Trump.

Continue reading “Trump, il blocco e la controrivoluzione della Florida” »

Share Button

Cuba-USA: in scena i vecchi ragazzotti

Lázaro Barredo http://www.cubadebate.cu

Negli USA si è sempre lavorato alla preparazione di un piano sovversivo integrale contro Cuba adeguato agli eventi, con i suoi rami politici ed ideologici pubblici e le sue operazioni segrete per utilizzare tutti gli strumenti che siano necessari al fine di destabilizzare l’ordine interno nazionale e raggiungere gli obiettivi di distruggere la Rivoluzione.

Continue reading “Cuba-USA: in scena i vecchi ragazzotti” »

Share Button

Trump, Cuba e Messico, sede controrivoluzionaria

Angel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Nell’ordine esecutivo di Donald Trump verso Cuba, che abroga la politica del suo predecessore, Barak Obama, e nel suo contesto ci sono ancora molte cose oscure e altre molto chiare. Tra quest’ ultime, la retorica impiegata da Trump per annunciarle è volgare, grossolana e mostra un’enorme ignoranza in materia, ciò che ha infiammato gli animi sull’isola ed ha provocato molto dure e forti reazioni di indignazione di tutti i settori sociali, tra cui la gioventù. Per quanto riguarda il governo cubano la sua posizione non può essere più trasparente.

Continue reading “Trump, Cuba e Messico, sede controrivoluzionaria” »

Share Button

Gli interessi del signor Trump

Pedro Pablo Gómez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Secondo la vecchia canzone cubana, ”l’amore e l’interesse andarono al campo, un giorno, e più poté l’interesse che l’amore che li univa”. Questa versione potrebbe applicarsi al fatto dell’incredibile decisione dell’attuale presidente USA, il signor Donald Trump, di retrocedere da parte degli accordi e delle decisioni prese in relazione alle misure attuate dall’ex presidente Barack Obama per stabilire e migliorare la politica del governo USA verso Cuba.

Continue reading “Gli interessi del signor Trump” »

Share Button

Show annessionista a Miami

Juan Fernández López  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Un discorso anticomunista che ha ricordato i peggiori copioni della guerra fredda, con manipolazioni storiche di tutti i tipi e menzogne mal fabbricate, proprio per un pubblico di vecchi provocatori, terroristi, mercenari e politici di estrema destra dell’attuale governo, si è incaricato di presentare al mondo la sciocca decisione, del mal consigliato Donald Trump, di far retrocedere il processo di normalizzazione delle relazioni con Cuba e riprendere la formula di coercizione, il blocco, la pressione politica ed il ricatto per, in “tempo breve”, cercare di abbattere la Rivoluzione.

Continue reading “Show annessionista a Miami” »

Share Button

Con l’alito di Bacardí, la canea è attivata

Randy Alonso Falcón http://www.cubadebate.cu

Ubriacata da Bacardí, la congressista Ileana Ros-Lehtinen si è lanciata in un’offensiva pubblica contro la licenza concessa, a fine 2015, dal governo USA affinché Cubaexport registrasse, nuovamente in quel paese, il marchio cubano di rum Havana Club.

Continue reading “Con l’alito di Bacardí, la canea è attivata” »

Share Button

Sfacciata montatura, della CNN, contro il Venezuela

Angel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

trmp Tarek El Aissami cnnIl 13 febbraio, il Dipartimento del Tesoro USA ha accusato, come capo del narcotraffico il vice presidente esecutivo del Venezuela, Tarek El Aissami, e ha annunciato “sanzioni” contro di lui: ritirargli il visto e confiscargli i beni posseduti in territorio USA. Giorni prima, un gruppo di legislatori di quel paese, tra cui risaltano i controrivoluzionari d’origine cubana Ileana Ros-Lehtinen, Robert Menendez, Marco Rubio, Mario Diaz Balart e altri simili, avevano indirizzato una lettera al presidente Donald Trump in cui chiedevano una mano più dura contro il Venezuela e si avventavano contro El Aissami, che accusano di collegamenti con il traffico di droga ed il terrorismo internazionale.

Continue reading “Sfacciata montatura, della CNN, contro il Venezuela” »

Share Button