Tag Archives: Michel Temer

L’America Latina invisibile

Alfredo Serrano Mancilla http://www.cubadebate.cu

Temer è ancora presidente del Brasile, senza un voto delle urne. Macri, quello delle Panama Papers, tiene Milagro Salas in un carcere argentino come prigioniera politica. Santos è coinvolto nello scandalo Odebrecht perché avrebbe ricevuto un milione di dollari per la sua campagna presidenziale, in Colombia, nel 2014. Finora nella gestione Peña Nieto, sono stati assassinati 36 giornalisti in Messico, per svolgere il loro lavoro informativo. L’anno scorso, Kuczynski, ha governato il Perù con 112 decreti evitando così di dover passare attraverso il potere legislativo.

Continue reading “L’America Latina invisibile” »

Share Button

La “democrazia” dei farabutti

Leonardo Boff http://www.cubadebate.cu

E’ difficile rimanere in silenzio dopo aver assistito alla funesta e vergognosa seduta della Camera dei Deputati che ha votato contro l’ammissione di un processo del STF (Tribunale Supremo Federale) contro il presidente Temer per il reato di corruzione passiva.

Continue reading “La “democrazia” dei farabutti” »

Share Button

Il futuro del Brasile dipende sempre da Lula

Emir Sader* | da alainet.org  Traduzione di Marx21.it

La destra brasiliana ha architettato il colpo di Stato contro i governi guidati dal Partito dei Lavoratori-PT, ma ora non sa che fare con il proprio governo. La sinistra ha prodotto Lula e la destra non sa che fare con Lula.

Continue reading “Il futuro del Brasile dipende sempre da Lula” »

Share Button

Lula condannato, obiettivo raggiunto

Eric Nepomuceno http://www.cubadebate.cu

Il giudice di prima istanza, Sergio Moro, ha condannato l’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva a nove anni e sei mesi di carcere. Per inciso, lo inabilitò a ricoprire qualsiasi posto nella pubblica amministrazione per i prossimi 19 anni. La colpa: aver ricevuto, come subornazione, un appartamento di tre piani e poco più di 200 metri quadrati, a Guaruja, una decadente località balneare a circa 70 chilometri da San Paolo, del valore di poco più di 700 mila dollari.

Continue reading “Lula condannato, obiettivo raggiunto” »

Share Button

Il Premio Nobel Esquivel denuncia il golpismo contro Lula

Geraldina Colotti http://www.lantidiplomatico.it

“No alla prigione per Lula. Abbasso il colpo di Stato”. Sindacati e movimenti si mobilitano, in Brasile, dopo la sentenza che ha condannato in primo grado l’ex presidente Lula da Silva a 9 anni e sei mesi di carcere e all’inabilitazione dai pubblici uffici: per corruzione e riciclaggio nella tangentopoli brasiliana, Lava Jato. Una decisione senza precedenti. E’ la prima volta nella storia del Brasile che un ex presidente è condannato al carcere per corruzione.

Continue reading “Il Premio Nobel Esquivel denuncia il golpismo contro Lula” »

Share Button

Una condanna politica

È difficile leggere in modo diverso la sentenza del giudice: è una condanna politica, che cerca di dare una frustata in più ad un paese che vive di soprassalti istituzionali da tre anni, in mezzo ad una severa crisi socioeconomica.

Continue reading “Una condanna politica” »

Share Button

Brasile: cane non mangia cane

L’equazione è semplice: per continuare nel governo, Michel Temer necessita dell’appoggio di 172 dei 513 membri della Camera dei Deputati, ma se 214 sono coinvolti in fatti di corruzione, metteranno in gioco la propria testa?

Continue reading “Brasile: cane non mangia cane” »

Share Button

“Fora Temer”. A un anno dal golpe, in Brasile è sciopero generale

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Ieri, i brasiliani si sono svegliati ancora al grido di “Fora Temer”, per gli effetti dello sciopero generale che, dal 30 giugno, ha interessato 21 città del paese, oltreché il distretto federale. Con manifestazioni e blocchi stradali, sindacati e movimenti hanno protestato contro le politiche neoliberiste del “presidente de facto”: a un anno dal golpe istituzionale che ha deposto l’allora presidente Dilma Rousseff con un impeachment organizzato dal suo vice Michel Temer e dall’ex presidente della Camera Eduardo Cunha, ora in carcere per 15 anni.  Continue reading ““Fora Temer”. A un anno dal golpe, in Brasile è sciopero generale” »

Share Button

Brasile: ridere per non piangere

Eric Nepomuceno http://www.cubadebate.cu

Dice il regolamento della Camera dei Deputati che affinché si realizzi una sessione formale è necessario avere la presenza di almeno 51 dei suoi 513 membri.

Continue reading “Brasile: ridere per non piangere” »

Share Button

Temer è incapace di governare il Brasile

«Michel Temer, il primo presidente brasiliano denunciato per corruzione in pieno esercizio delle sue funzioni, non ha le condizioni per governare il Brasile», ha sostenuto l’ex dignitario Luiz Inácio Lula da Silva.

«L’ideale sarebbe che lo stesso  Temer convocasse a nuove elezioni per far sì che il paese possa ottenere la pace e la democrazia che sta necessitando», ha dichiarato il fondatore e leader del Partito dei Lavoratori (PT).

Continue reading “Temer è incapace di governare il Brasile” »

Share Button

Brasile: Fora Temer

Migliaia di brasiliani sono tornati in strada a Sao Paulo per dire «Fuori Temer» e reclamare  elezioni dirette.

Di fronte alle azioni di corruzione e alle sue impopolari riforme, reclamano la rinuncia del presidente di fatto Michel Temer, che rifiuta di dimettersi pur essendo denunciato in molteplici manifestazioni di strada contro di lui.

Continue reading “Brasile: Fora Temer” »

Share Button

Intervista al leader movimentista brasiliano

di Geraldina Colotti* – il Manifesto

Tra scontri di piazza e crisi istituzionale, il Brasile è nuovamente in ebollizione. Ne abbiamo discusso con João Pedro Stedile, storico dirigente del Movimento Sem Terra. 
Continue reading “Intervista al leader movimentista brasiliano” »

Share Button

Cubainformacion: dal golpe al golpe mediatico

Share Button

Brasile: Dilma Rousseff chiede di essere reintegrata

Fabrizio Verde  http://www.lantidiplomatico.it

«Il paese si trova nel mezzo di un’acuta crisi politica e istituzionale su una scala così vasta come non si era mai visto», queste le parole pronunciate da Dilma Rousseff, l’ex presidente del Brasile spodestata con un vero e proprio golpe istituzionale ordito dagli ex alleati Eduardo Cunha e Michel Temer.

Continue reading “Brasile: Dilma Rousseff chiede di essere reintegrata” »

Share Button

Tranne il potere, tutto è illusione

Raúl Zibechi https://lapupilainsomne.wordpress.com

José Batista Sobrinho iniziò a lavorare a 15 anni. Lasciò la scuola in quarta elementare. Quando finì il servizio militare si dedicò a macellare bestiame vendendolo ai macellai della città di Anapolis, circa 50 mila abitanti, nello stato di Goiania (Brasile). Quando il presidente Juscelino Kubitschek, decade 1950, decise di costruire Brasilia, Zé Mineiro (il suo soprannome), si trasferì nella futura capitale per installare un mattatoio dove giornalmente macellava 25.

Continue reading “Tranne il potere, tutto è illusione” »

Share Button