Tag Archives: MUD

Venezuela: i fautori dell’”intervento umanitario” si preparano

di Geraldina Colotti* – La Città Futura

Nel discorso sullo stato dell’Unione, quel gran campione di diritti che risponde al nome di Donald Trump ha bollato il Venezuela come “dittatura socialista” e si è fatto un vanto di aver imposto altre pesanti sanzioni al paese bolivariano e a Cuba.

Continue reading “Venezuela: i fautori dell’”intervento umanitario” si preparano” »

Share Button

Guerra la Venezuela: su il Sole 24 ore

di Geraldina Colotti * http://www.lantidiplomatico.it

Sull’edizione online di un grande quotidiano nazionale è comparso un articolo di opinione sul Venezuela a firma Maria Corina Machado. L’autrice viene presentata come “un ex membro dell’Assemblea Nazionale del Venezuela e la fondatrice di Súmate, un’organizzazione per il monitoraggio elettorale con sede a Caracas”. Il Copyright è di Project Syndicate, The World’s Opinion Page di George Soros.

Continue reading “Guerra la Venezuela: su il Sole 24 ore” »

Share Button

Il chavismo verso la vittoria elettorale nel 2018

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

L’ opposizione pianifica di boicottare le elezioni presidenziali del 2018. Questo rischio è stato segnalato dal presidente Nicolas Maduro, riferendosi ai colloqui tenuti nella Repubblica Dominicana tra il suo governo e parte della cosiddetta Mesa de Unidad Democratica (MUD). Già si erano concordati i sette punti all’agenda ma, in quel momento, gli oppositori hanno ricevuto una chiamata da Washington ed hanno cambiato la loro posizione. Lo so da una buona fonte, ha aggiunto il presidente. Tuttavia, ha puntualizzato che nel 2018 ci saranno le elezioni “con tutta l’opposizione o con una parte di essa”.

Continue reading “Il chavismo verso la vittoria elettorale nel 2018” »

Share Button

Bolivia: 2017, l’anticipo di un’intensa lotta nel 2018

Hugo Moldiz Mercado http://www.cubadebate.cu

L’anno 2017 termina, in Bolivia, con molto movimento e con l’annuncio anticipato che, nel 2018, ci sarà una dura lotta per il potere tra il blocco indigeno contadino operaio e popolare guidato dal presidente Evo Morales, che porta avanti il ​​processo di cambio più profondo di tutta la storia di questo paese situato nel cuore del Sud America, e un’eterogenea opposizione politico-mediatica che, sostenuta dagli USA, in dodici anni non è stata in grado di presentare alla popolazione una proposta alternativa di fronte a ciò che si sta facendo, ma che oggi si sente vincitrice.

Continue reading “Bolivia: 2017, l’anticipo di un’intensa lotta nel 2018” »

Share Button

Lorenzo Mendoza, il Trump venezuelano sfiderà Maduro?

di Geraldina Colotti*

Sul portale Aporrea, il professor José Sant Roz propone il racconto di un verosimile discorso di fine anno, rivolto al paese dal presidente di Fedecámaras (la Confindustria venezuelana) dai saloni del Country Club: “Il governo potrà pavoneggiarsi dicendo che comanda, ma la realtà dimostra che siamo noi che deteniamo il potere e l’unico capitale che controlla una nazione… Abbiamo ridotto a zero questa schifosa plebe chavista solo muovendo le leve del libero mercato… Abbiamo distrutto totalmente e assolutamente questo governo COGLIONE, signore e signori… e che gridino quel che vogliono dai loro canali televisivi, con i loro oratori e con portentose parole d’ordine… qui comandiamo noi. Punto”.

Continue reading “Lorenzo Mendoza, il Trump venezuelano sfiderà Maduro?” »

Share Button

Cubainformacion: Venezuela ed il ‘silenzio’ mediatico

Il chavismo ha stravinto le elezioni: perché ora i media guardano dall’altra parte?

Da anni sondaggi, articoli, analisti … anticipano, in ogni elezione in Venezuela, la vittoria dell’opposizione e la sconfitta del chavismo.

La dura situazione economica del paese, con iperinflazione, code e mancanza di medicine, induce a questa previsione -apparentemente- logica. In effetti,così avvenne nel dicembre 2015: già senza Hugo Chávez, la destra conquistò il Parlamento.

Continue reading “Cubainformacion: Venezuela ed il ‘silenzio’ mediatico” »

Share Button

Cubainformacion: ‘dittatura’ … con elezioni

Venezuela: la “dittatura” che libera i prigionieri sempre che si presentino … alle elezioni

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Sono state appena tenute le elezioni municipali in Venezuela. Sono le terze votazioni in quattro mesi, in un paese che i grandi media qualificano come “dittatura” (1).

Continue reading “Cubainformacion: ‘dittatura’ … con elezioni” »

Share Button

Venezuela: perché il chavismo è tornato alla vittoria?

Marco Teruggi – teleSUR 

Il chavismo ha conquistato la sua terza vittoria elettorale in meno di quattro mesi. Nuovamente, in maniera schiacciante.

Le prime furono le elezioni per l’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), il 30 luglio, poi per i governatori, il 15 di ottobre e, infine, questo 10 dicembre, dove, secondo quanto affermato dal presidente Nicolás Maduro, ha conquistato 300 municipi su 335.

Continue reading “Venezuela: perché il chavismo è tornato alla vittoria?” »

Share Button

Venezuela: voto municipali e trionfa ancora il chavismo

di Geraldina Colotti

Caracas. Alle elezioni municipali di domenica 10, il chavismo ha vinto oltre 300 municipi su 335. Più di 9 milioni di aventi diritto (su una popolazione di oltre 30 milioni) si sono recati alle urne per scegliere il loro sindaco o la sindaca.

Continue reading “Venezuela: voto municipali e trionfa ancora il chavismo” »

Share Button

Violenza in Venezuela attraverso le reti sociali

da Mision Verdad

Diceva Edward Bernays, teorico della Commissione dell’Informazione Pubblica negli USA e fondatore della propaganda USA, che l’ingegneria del consenso è un approccio diretto a “fare in modo che la gente sostenga determinate idee e propagande, a partire dall’applicazione di principi scientifici e studi dell’opinione pubblica”.

Continue reading “Violenza in Venezuela attraverso le reti sociali” »

Share Button

La fuga di Antonio Ledezma: una traversata hollywoodiana?

http://www.cubadebate.cu – https://red58.org

I dati sulla sua fuga, addolciti dai media come una traversata hollywoodiana, mostrano ancora una volta di cosa è fatto l’ex sindaco adeco (di Alleanza Democratica) di Caracas.

Continue reading “La fuga di Antonio Ledezma: una traversata hollywoodiana?” »

Share Button

Santos cede agli USA la base militare di Palanquero

di Geraldina Colotti  http://www.lantidiplomatico.it

A Strasburgo, la conferenza dei presidenti del Parlamento europeo ha deciso di attribuire il Premio Sakharov 2017 per la libertà di pensiero all’opposizione golpista in Venezuela. La cerimonia si terrà il 13 dicembre. A ricevere i 50.000 euro, è stata una grottesca parata di lestofanti celebrata dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani: di sicuro un campione della libertà di pensiero in quanto ex monarchico, ex Alleanza Nazionale e ora Forza Italia.

Continue reading “Santos cede agli USA la base militare di Palanquero” »

Share Button

Il Premio Sacharov all’opposizione venezuelana

quando il Parlamento Europeo sorride al fascismo

Juan Francia – https://nostramerica.wordpress.com

Il 26 ottobre scorso, il Parlamento Europeo ha assegnato il premio Sacharov alla “libertà di coscienza”, all’opposizione venezuelana ma arriva in tempi di accuse incrociate e di crolli della finzione di una posizione comune nella Tavola di Unione Democratica (MUD), la coalizione politica di opposizione del Venezuela.

Continue reading “Il Premio Sacharov all’opposizione venezuelana” »

Share Button

Venezuela: le destre si spaccano e si insultano

di Geraldina Colotti

In Venezuela, la MUD si spacca. Volano insulti, anatemi e maledizioni.

L’ex governatore dello stato Amazonas, Liborio Guarulla, ricorre a un rituale sciamanico per lanciare la maledizione del dabukuri.

Continue reading “Venezuela: le destre si spaccano e si insultano” »

Share Button

Perché il PSUV è tornato a vincere in Venezuela?

di Juan Manuel Karg* – RT

Le elezioni regionali in Venezuela sono state un vero e proprio terremoto per la destra a livello regionale, che sperava il ripetersi dei risultati scaturiti dalle legislative del 2015, dove la MUD trionfò clamorosamente. Niente di tutto questo è accaduto: il chavismo ha conquistato 18 governatori dei 23 in gioco, ottenendo il 54% a livello nazionale. La MUD ha conquistato appena 5 governatori, la maggioranza di questi da Acción Democrática, del ras veterano Ramos Allup. Le forze più radicali della destra, che hanno capeggiato le proteste violente, sono rimaste a mani vuote.

Continue reading “Perché il PSUV è tornato a vincere in Venezuela?” »

Share Button