Tag Archives: narcotraffico

Il Venezuela è un ostacolo al narcotraffico colombiano?

 http://misionverdad.com

Non solo ostacola i piani di allineamento geopolitico che portano avanti le corporazioni globali attraverso l’ Amministrazione Trump, sabota anche il mercato del traffico di droga che ha alleati nella regione, tra cui la classe politica colombiana ed i settori economici, negli USA, che lo dinamizzano.

Continue reading “Il Venezuela è un ostacolo al narcotraffico colombiano?” »

Share Button

Perché a Cuba non c’è narcotraffico?

L. Alberto Rodríguez http://www.cubadebate.cu

Il narcotraffico è un fenomeno assoluto del sistema politico ed economico di un paese. Chi dica che si può far fronte al traffico di droga, ed al suo terribile intorno, senza rivedere la maniera di come si fa il denaro e di come si organizza la società in una nazione, sta mentendo.

Continue reading “Perché a Cuba non c’è narcotraffico?” »

Share Button

Messico: le narco-fosse del narco-capitalismo

di Raùl Zibechi (*)

“Il paese si è trasformato in una enorme discarica di cadaveri”: a proposito del gigantesco narco-cimitero scoperto nello Stato di Veracruz. “

(La notizia: il 14 marzo scorso, nei dintorni di Veracruz, Messico, è stato scoperto un cimitero clandestino con più di 250 crani, n.d.t.).

Continue reading “Messico: le narco-fosse del narco-capitalismo” »

Share Button

Comunicato Repubblica Bolivariana de Venezuela

REPÚBLICA BOLIVARIANA DE VENEZUELA
MINISTERIO DEL PODER POPULAR
PARA RELACIONES EXTERIORES

COMUNICADO

La República Bolivariana de Venezuela rechaza categóricamente el írrito e ilegítimo Informe “Estrategia Internacional del Control de Narcóticos 2017”, elaborado por el Departamento de Estado estadounidense, que violenta principios fundamentales del Derecho Internacional Público, tales como la igualdad jurídica de los Estados y la no intervención en los asuntos internos, y mediante el cual el gobierno de los Estados Unidos de Norteamérica pretende erigirse en gendarme mundial.

Continue reading “Comunicato Repubblica Bolivariana de Venezuela” »

Share Button

Cuba: frenare la domanda di droga nel nord

NoDrugsCuba  ha chiesto, all’ONU, di frenare la “domanda di droghe dal Nord”, il principale scoglio per risolvere i problemi di produzione e traffico di stupefacenti nei paesi del sud.

Continue reading “Cuba: frenare la domanda di droga nel nord” »

Share Button

USA: riconosce lotta di Cuba contro droghe

bandie Cuba-usaCuba presenta la miglior situazione dei Caraibi nella lotta contro il traffico e il consumo di stupefacenti, ha riconosciuto il Dipartimento di Stato nella relazione annuale sul traffico delle droghe, documento che ha consegnato ieri, 3 marzo, nel Congresso degli Stati Uniti.

Continue reading “USA: riconosce lotta di Cuba contro droghe” »

Share Button

Scoperti 46 casi di narcotraffico dalla Dogana nel 2015

aduanadecubaLa Dogana Generale della Repubblica di Cuba ha sequestrato 104,68 chili di droga nei 46 casi di narcotraffico registrati da gennaio a dicembre del 2015, ha segnalato il quotidiano Juventud Rebelde.

Nel totale, 43 casi sono stati scoperti nell’aeroporto internazionale José Martí de L’Avana (AIJM), due nel Terminale dei carichi internazionali e uno nella Zona di Sviluppo Mariel.

Continue reading “Scoperti 46 casi di narcotraffico dalla Dogana nel 2015” »

Share Button

Come si costruisce una campagna contro il Venezuela?

Ricardo Estevez  https://miradasencontradas.wordpress.com

Vediamo queste immagini, dei presunti nipoti di Nicolas Maduro:

d2

che realmente appartengono ai fratelli Jorge e José Castillo, residenti della città di Philadelphia, USA, che sono stati arrestati con l’accusa di rissa in una partita di calcio americano nella detta città, secondo un comunicato stampa del sito Yahoo News nella sua sezione sportiva.

Continue reading “Come si costruisce una campagna contro il Venezuela?” »

Share Button

Come opera il paramilitarismo in Venezuela

Con el Mazo Dando | conelmazodando.com.ve
Traduzione per Resistenze.org
ParamilitarismoIl paramilitarismo in Venezuela è un fenomeno criminale con interessi economici e politici legati all’ultradestra. Le sue origini si trovano nella fondazione delle Unità di Autodifesa della Colombia (AUC) da parte di settori connessi al narcotraffico, tra cui si evidenziano le famiglie Ochoa (clan Ochoa) e Uribe, della quale è membro l’ex presidente colombiano Álvaro Uribe Vélez.

Continue reading “Come opera il paramilitarismo in Venezuela” »

Share Button

Cubainformacion: la differenza tra Cuba e la UE

Che l’Unione Europea includa nel PIL  il narcotraffico è un “cambio metodologico”, che Cuba lo faccia con i servizi sanitari è una “pantomima statistica”

 José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

cubainformacionAlcuni economisti criticano il sistema di misurazione del Prodotto Interno Lordo dei paesi. L’Economista Capo della Banca Mondiale, Joseph Stiglitz (1) affermava che il PIL ricompensa “i governi che aumentano la produzione materiale, ma non il benessere” della loro popolazione, e che è fuorviante perché “non tiene conto – come costo – del degrado dell’ambiente o la scomparsa delle risorse naturali “(2).

Continue reading “Cubainformacion: la differenza tra Cuba e la UE” »

Share Button

Lotta narcotraffico: USA elogiano Cuba

http://it.granma.cu

usacubaGli Stati Uniti hanno apprezzato il lavoro delle autorità cubane nella battaglia contro il traffico di droga ed hanno mostrato soddisfazione per la cooperazione dell’Isola nel coordinamento delle azioni contro la diffusione di questo flagello.

Continue reading “Lotta narcotraffico: USA elogiano Cuba” »

Share Button

Messico: uno Stato fallito pianificato

di Raùl Zibechi (*) http://ciptagarelli.jimdo.com/

desamexLo Stato si è trasformato in una istituzione criminale dove il narcotraffico e i politici si sono fusi per controllare la società. Uno Stato fallito che è stato costruito negli ultimi due decenni per evitare il peggior incubo delle élite: una seconda rivoluzione messicana.

“Vivi se li sono portati via e vivi li rivogliamo” grida Maria Ester Contreras, e venti pugni serrati sottolineano il suo grido sulla scalinata dell’Università Iberoamericana di Puebla, mentre riceve il premio Tata Vasco a nome del collettivo Forze Unite per i Nostri Desaparecidos in Messico (Fundem) per il suo lavoro contro le sparizioni forzate. La scena è straziante visto che i familiari, quasi tutti madri o sorelle, non possono trattenere pianti e lacrime ogni volta che parlano in pubblico nell’ XI Forum del Diritti Umani.

Continue reading “Messico: uno Stato fallito pianificato” »

Share Button