Tag Archives: ned

Il multimilionario finanziamento all’industria anti-cubana ai tempi di Trump

Randy Alonso Falcón  www.cubadebate.cu

L’intensificata politica di blocco ed aggressione contro Cuba dell’amministrazione Trump, sintetizzata nelle 121 misure punitive adottate tra il 2019 ed il 2020, è stata accompagnata da numerose azioni e programmi sovversivi generosamente finanziati dal denaro del contribuente USA.

Nonostante gli annunci primari del presidente USA che avrebbe tagliato gli “aiuti” ed i programmi all’estero per concentrarsi su “Fare Grande l’America”, decine di milioni di $ sono stati investiti senza pudore  nella politica anti-cubana, in questi quattro anni.

Diverse indagini del giornalista Tracey Eaton per il suo Cuban Money Project rivelano dettagli significativi di questa industria della sovversione.

Continue reading “Il multimilionario finanziamento all’industria anti-cubana ai tempi di Trump” »

Share Button

People in Need

Dicono che ci sia nervosismo tra i funzionari del Dipartimento per i Diritti Umani della ONG ceca People in Need (PIN) dopo l’annuncio che l’attivista Sandra Álvarez Ramírez avrebbe lasciato il suo lavoro a causa delle “pressioni delle autorità cubane contro la sua persona”.

Continue reading “People in Need” »

Share Button

Smantellando il rapporto della Missione ‘Indipendente’: il caso Ledezma

Così come ci sono incongruenze e vaghezze nella raccolta di dati del rapporto della Missione ‘Indipendente’ di Determinazione dei Fatti in Venezuela, c’è anche un’evidente parzialità nell’uso delle fonti. Ora questo sito procede allo smantellamento del famoso caso del latitante dalla giustizia ed ex sindaco di Caracas, Antonio Ledezma, per essere uno dei casi bandiera riciclati dal rapporto.

Continue reading “Smantellando il rapporto della Missione ‘Indipendente’: il caso Ledezma” »

Share Button

In Nicaragua l’imperialismo sta preparando un golpe

di Mauro Gemma per Marx21.it

E’ appena fallito il tentativo di golpe in Bielorussia e già l’imperialismo sposta i suoi artigli su altri paesi che non intendono soggiacere ai suoi diktat.

Ora è venuto il momento del Nicaragua in vista delle elezioni generali del prossimo anno (novembre 2021). La destabilizzazione del paese attraverso azioni sovversive è l’obiettivo comune degli Stati Uniti e dei settori più aggressivi dell’opposizione locale. Lo afferma William Grigsby, direttore e commentatore politico di una radio a Managua.

Continue reading “In Nicaragua l’imperialismo sta preparando un golpe” »

Share Button

Cubainformacion: libertà religiosa a Cuba

Religione a Cuba: il circolo delle denunce sovvenzionate

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

“Rapporto internazionale denuncia il regime cubano per violare la libertà religiosa”, leggiamo (1). Un “rapporto internazionale” poco “internazionale”, perché scritto dalla “Commissione USA per la Libertà Religiosa”, cioè dal governo di Donald Trump (2). E cosa raccoglie? Testimonianze di presunti “pastori” e membri di sette cubane sovvenzionate, a loro volta, con fondi delle agenzie federali USA. Il solito circolo di costruzione di menzogne che, in seguito, serviranno a giustificare le sanzioni di Washington.

Continue reading “Cubainformacion: libertà religiosa a Cuba” »

Share Button

Senza luce né gloria: le rivoluzioni colorate

Da quando sono sorte, Cuba è nel mirino delle rivoluzioni colorate. Le istruzioni nel Manuale di Gene Sharp (MGS) parlano di democrazia, ma sono procedure per torcere le rivendicazioni dei diritti umani a proprio favore, non per realizzarle. Agiscono per loro conto e poi li tradiscono

Carlos Luque  www.granma.cu

Continue reading “Senza luce né gloria: le rivoluzioni colorate” »

Share Button

Bolivia e Honduras: la storia si ripete

www.pressenza.com

Il Tribunale Supremo Elettorale (T.S.E.) ha rinviato per la terza volta la data delle elezioni in Bolivia dal 6 settembre al 18 ottobre con la scusa della pandemia. Questo ha fatto perdere la pazienza al popolo boliviano che, da lunedì 3 agosto, ha bloccato 150 punti del paese in segno di protesta.

Le richieste vanno oltre la questione elettorale, chiedendo l’accesso al diritto alla salute, all’istruzione e al lavoro. Inoltre, i manifestanti hanno cominciato a chiedere le dimissioni della presidente ad interim Jeanine Áñez.

Continue reading “Bolivia e Honduras: la storia si ripete” »

Share Button

Nicaragua: USA finanziano ancora le opposizioni anti-sandiniste

Share Button

L’anno bisesto di Trump contro Cuba

Francisco Arias Fernández  www.granma.cu

L’attuale direttiva della politica estera della Casa Bianca contro Cuba, oltre alla vile ossessione imperiale di distruggere la Rivoluzione, raccolta in un copione di oltre sei decenni di aggressioni e fallimenti, s’iscrive in una proiezione fascista globale di un governo che la stessa stampa USA qualifica in disperazione e dissennato, con un presidente messo all’angolo e sulla difensiva ed un comportamento autodistruttivo.

Continue reading “L’anno bisesto di Trump contro Cuba” »

Share Button

L’infinita e redditizia ricerca del Maidan cubano

Le strade che si sono riempite sull’isola, questo 1 luglio, sono state per ricevere, benché sotto la pioggia, i membri della brigata del Contingente Henry Reeve che stavano tornando nel loro paese, dopo aver salvato gli abitanti del Principato di Andorra dalla minaccia del COVID-19

Iroel Sánchez  www.granma.cu

Continue reading “L’infinita e redditizia ricerca del Maidan cubano” »

Share Button

Imbroglioni senza frontiere: chi controlla il controllore?

Di Ricardo Ronquillo, tratto da Juventud Rebelde

Se dovessimo rappresentarlo con una parodia cubana, a Reporter Senza Frontiere (RSF), l’organizzazione non governativa (ONG) di origine francese che nacque apparentemente con finalità ammirevoli ed è arrivata a essere più chiacchiere che decenza, succede come ad alcuni CVP – vigilantes – del nostro arcipelago: finiscono per tradirsi da soli.

Continue reading “Imbroglioni senza frontiere: chi controlla il controllore?” »

Share Button

Reporter Senza Frontiere, ma con padroni

Reporter Senza Frontiere (RSF) ha un padrone e non ha frontiere quando si tratta di ricevere denaro dalle transnazionali, dagli oligopoli, dai ricchi di questo mondo

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Il cameraman dell’agenzia di stampa cubana Prensa Latina in Cile, Damián Trujillo, è stato arrestato, domenica scorsa, dai carabinieri nella capitale di quel paese, mentre esercitava la sua professione. Il giornalista stava coprendo una pacifica protesta in piazza La dignidad.

Continue reading “Reporter Senza Frontiere, ma con padroni” »

Share Button

La pandemia ed il fallimento della guerra psicologica

Nuovi attori che si incorporano

http://cubasi.cu

La pandemia di Covid-19 va lasciando senza argomenti coloro che pronosticavano la prossima fine della Rivoluzione ed il fallimento del socialismo a Cuba. Sta esponendo la vera essenza inumana del capitalismo e la sua incapacità di rispondere a situazioni complesse come quella generata da quella malattia.

Continue reading “La pandemia ed il fallimento della guerra psicologica” »

Share Button

Macri e Bolsonaro: complici attivi del colpo di stato USA in Bolivia

Stella Calloni http://pulsointernacional.net

Le denunce sulla partecipazione e la complicità dei governi di Argentina e Brasile al colpo di stato contro Evo Morales sono confermati ogni giorno di più, dopo aver analizzato i precedenti avvenimenti e l’appartenenza dei presidenti Mauricio Macri e Jair Bolsonaro sia a Fondazioni USA, come leloro relazione con le Chiese evangeliche di nuovo conio e le loro amicizie con i golpisti della Bolivia, in particolare con la potente élite di Santa Cruz de la Sierra.

Continue reading “Macri e Bolsonaro: complici attivi del colpo di stato USA in Bolivia” »

Share Button

Il golpe che venne dall’estero: geopolitica e interferenze in Bolivia

Mision Verdad, http://aurorasito.altervista.org

È incontestabile che sia Luis Camacho e Carlos Mesa, sia violenze e repressione di polizia-militari che le accompagnavano nel rovesciamento di Evo Morales, coprivano l’intero programma informativo. Tuttavia, uno sguardo rigorosamente locale potrebbe impedirci di vedere le pressioni internazionali che influenzavano in modo decisivo il campo di battaglia boliviano.

Continue reading “Il golpe che venne dall’estero: geopolitica e interferenze in Bolivia” »

Share Button