Tag Archives: ned

Creative Associates International (CAI)

 Non esattamente la CIA, ma sufficientemente vicino

 Alan Macleod

Probabilmente tu non ne hai sentito parlare, ma Creative Associates International (CAI) è una delle organizzazioni non governative più grandi e potenti che operano in tutto il mondo. Un pilastro del soft power (potere blando) USA, il gruppo è stato un architetto nella privatizzazione del sistema educativo iracheno, ha progettato applicazioni di messaggistica volte a rovesciare il governo di Cuba, è servito da gruppo di facciata per la famigerata forza mercenaria Blackwater (ora ribattezzata Academi) ed è stata relazionata agli squadroni della morte della Contra in Nicaragua.

Continue reading “Creative Associates International (CAI)” »

Share Button

Isola della Dignità, un premio per la fermezza

Leonel Nodal

Nessuna esplosione sociale, nessuna repressione brutale della polizia, nessuna diffusa condanna internazionale, nessuna di queste cose è accaduta a Cuba dopo i disordini dell’11 luglio.

Poco più di un mese dopo le azioni antirivoluzionarie all’Avana e in altri luoghi, ci sono prove sufficienti per dimostrare l’esecuzione di un piano sovversivo progettato, coordinato e finanziato dagli Stati Uniti, condotto nel paese da mercenari ai suoi ordini.

Continue reading “Isola della Dignità, un premio per la fermezza” »

Share Button

Dall’invasione di Panama (1989) alla ricolonizzazione (2009)

Altre forme di terrorismo imperiale

Resumen Latinoamericano, Stella Calloni

Il 20 dicembre 1989, coinvolgendo più di 27mila soldati nelle Forze Speciali ed ex combattenti in Vietnam, parte della Flotta e decine di elicotteri, testando anche nuovi aerei e armi sul piccolo paese praticamente indifeso, fu un brutale messaggio per l’America Centrale e l’intera regione. Le Forze di Difesa di Panama (FDP) di recente costituzione avevano solo quattromila soldati, senza aviazione né possibilità di difesa per affrontare il più grande esercito del mondo con i suoi elicotteri AH-64 Apache e altri nuovi aerei Stealth che bombardarono e travolsero le basi militari e il piccolo Quartier Generale installato nella comunità più popolare della città: il quartiere di Chorrillo.

Continue reading “Dall’invasione di Panama (1989) alla ricolonizzazione (2009)” »

Share Button

Un copione anticubano per gente senza scrupoli

Negli ultimi due decenni, i governi USA hanno stanziato quasi 250 milioni di $ per programmi sovversivi nella Maggiore delle Antille

Miguel Febles Hernández  www.granma.cu

Continue reading “Un copione anticubano per gente senza scrupoli” »

Share Button

Gli USA: sei decenni di crimini contro Cuba

Ettore Bernardo, Internationalist 360° 29 luglio 2021

L’invasione di Playa Girón, l’esplosione dell’aereo di linea sulle Barbados, il brutale blocco intensificato nella pandemia, i tentativi di assassinio di Fidel Castro, gli attentati ad hotel, l’operazione Peter Pan, il piano ZunZuneo e la scomparsa dei diplomatici cubani in Argentina sono solo alcuni degli eventi che compongono la politica terroristica che Washington ha scatenato contro la popolazione dell’isola.

Continue reading “Gli USA: sei decenni di crimini contro Cuba” »

Share Button

La baia dei tweet: i documenti indicano la mano USA nelle proteste di Cuba

Il governo USA può causare miseria economica al popolo cubano, ma non può, a quanto pare, convincerlo a rovesciare il proprio governo

In pochi giorni l’hashtag #SOSCUBA ha generato oltre 120000 immagini su Instagram

Alan Macleod* https://amicuba.altervista.org

Cuba è stata scossa da una serie di proteste di piazza anti-governative all’inizio di questa settimana. L’establishment USA ha immediatamente salutato gli eventi, mettendo tutto il suo peso dietro i manifestanti. Eppure i documenti suggeriscono che Washington potrebbe essere più coinvolta negli eventi di quanto non si preoccupi di divulgare pubblicamente.

Continue reading “La baia dei tweet: i documenti indicano la mano USA nelle proteste di Cuba” »

Share Button

Cuba vs terrorismo mediatico

Carlos Fazio www.cubadebate.cu

L’11 luglio scorso Cuba è stata il bersaglio di una rinnovata e sofisticata operazione di guerra cibernetica, che, insieme alla campagna di intossicazione (dis)informativa dei mass media cartellizzati, di notizie false (fake news) di utilizzo di  account “influenzatori” e di ONG come strumenti di infiltrazione nella società, è volta a destabilizzare in modo caotico e violento l’isola, e il cui obiettivo principale è giustificare l’ingerenza militare USA sotto lo schermo di un “intervento umanitario”.

Continue reading “Cuba vs terrorismo mediatico” »

Share Button

Miami connection, il fulcro del golpismo

Eder Peña, Mision Verdad 16 luglio 2021

La città di Miami (Florida, USA) è il nucleo in diverse operazioni di “cambio di regime” contro i Paesi. Da eventi recenti, e non tanto, l’enclave di El Doral è classificata come sorta di bar di Star Wars per aspiranti “liberatori” e guerrieri a pagamento. La sua reputazione di rifugio dei politici latinoamericani accusati o implicati in corruzione è storica, in tal senso non c’era distinzione più grande sulla loro nazionalità. Dai venezuelani defunti Carlos Andrés Pérez, Jaime Lusinchi, passando per vari gerarchi che comprendevano ex-governatori, ex-ministri e persino ex-presidenti, come Ricardo Martinelli di Panama, l’ultimo arrestato e sul quale veniva presentata una richiesta di estradizione.

Continue reading “Miami connection, il fulcro del golpismo” »

Share Button

USAID promuove e copre i golpisti a Cuba

https://misionverdad.com

Martedì 13 luglio il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez, ha condannato l’intervento diretto del governo USA nella manifestazione svoltasi a Cuba, la scorsa domenica 11 luglio, ed i tentativi di destabilizzare l’isola.

Continue reading “USAID promuove e copre i golpisti a Cuba” »

Share Button

Cuba, i corvi volano bassi

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Non c’è niente di spontaneo e tantomeno gratis nelle manifestazioni che si sono svolte a Cuba. L’operazione in corso contro Cuba è l’applicazione del Manuale del “golpe blando” di Gene Sharp, l’ex agente CIA che ha determinato il cambiamento della strategia golpista statunitense nell’elaborazione di una destabilizzazione permanente in tutti i paesi dove Washington ritiene sia praticabile un cambio di regime, sostituendo quello scelto dagli elettori dei distinti paesi con uno deciso dall’establishment economico e politico statunitense.

Continue reading “Cuba, i corvi volano bassi” »

Share Button

Il vero ruolo delle ONG in Venezuela

https://misionverdad.com

Le Organizzazioni Non Governative (ONG) hanno iniziato ad espandersi nel contesto della Guerra Fredda e della globalizzazione del neoliberalismo, abituate a sparare come partiti politici ma protette dal mantello giuridico, e apparentemente imparziale, che ostentano. Non sono attori innocenti ed in Venezuela svolgono funzioni specifiche, determinate da interessi e compiti secondo l’agenda imperiale.

Continue reading “Il vero ruolo delle ONG in Venezuela” »

Share Button

La nuova contra

Miguel Necoechea https://lapupilainsomne.wordpress.com

Luis Carrión Cruz, ex comandante della Rivoluzione e membro di Unamos, abbreviazione della nuova organizzazione nata dallo scioglimento del Movimento Rinnovatore Sandinista, piccolo gruppo dissidente guidato dalla piccola borghesia nicaraguense, con solo il 6,4% nelle elezioni presidenziali del 2006 (non ha più partecipato) si sbaglia nell’affermare, in un’intervista pubblicata su Confidencial, quotidiano digitale dell’autoesiliato Carlos Fernando Chamorro, che il presidente del Nicaragua, Daniel Ortega Saavedra, pretende negoziare con il governo del presidente USA, Joe Biden, la liberazione degli “ostaggi sequestrati dal regime” (i 13 trasgressori della legge) in cambio dell’abolizione delle sanzioni economiche, da parte del governo di quel paese, contro il Nicaragua.

Continue reading “La nuova contra” »

Share Button

I sandinisti e il progetto imperialista

Fabian Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

Il 19 luglio 1979, dopo anni di lotte, la Rivoluzione Popolare Sandinista rovesciò la vecchia dittatura di Anastasio Somoza, che governò il Nicaragua per 44 anni e fu uno dei più fedeli alleati degli USA nella regione, al punto da servire come porto d’imbarco per i mercenari di origine cubana che pretesero  invadere Cuba nell’aprile 1961 e che furono sconfitti sulle sabbie di Playa Girón.

 

Continue reading “I sandinisti e il progetto imperialista” »

Share Button

Foro Penale: un’agenzia USA per il cambio di regime

https://misionverdad.com

Nell’era della globalizzazione, le organizzazioni non governative (ONG) si sono convertite in un attore molto importante nell’arena politica internazionale. I governi di diversi paesi occidentali, principalmente gli USA, hanno privilegiato l’incorporazione delle ONG internazionali al servizio delle loro politiche estere raggiungendo, direttamente o indirettamente, obiettivi strategici che sono difficili da raggiungere attraverso i canali governativi.

Continue reading “Foro Penale: un’agenzia USA per il cambio di regime” »

Share Button

Sull’arresto degli oppositori in Nicaragua

www.lantidiplomatico.it

Cosa succede in Nicaragua?

Dai soliti noti arrivano le solite accuse trite e ritrite di calpestare i diritti umani, degli arresti politici del sandinista Ortega, di un Nicaragua governato col pugno di ferro dall’ex guerrigliero ormai divenuto tiranno.

Continue reading “Sull’arresto degli oppositori in Nicaragua” »

Share Button