Tag Archives: nsa

L’arsenale della CIA

Il mondo conosce sempre meglio il funzionamento e la portata dei servizi di spionaggio degli Stati Uniti.

Se lo specialista assunto a contratto Edward Snowden rivelò nel 2013 il programma di vigilanza di massa della NSA, ora il turno è toccato all’Agenzia Centrale d’Intelligenza (CIA), considerata uno Stato nello Stato per il suo modus operandi e l’indipendenza del potere esecutivo.

Continue reading “L’arsenale della CIA” »

Share Button

Le ambasciate USA

Julian Assange https://lapupilainsomne.wordpress.com

embajada EEUUOgni giorno di lavoro, 71000 persone in 191 paesi, in rappresentanza di ventisette diverse agenzie del governo USA, si svegliano e fanno il loro percorso di là di bandiere, recinzioni in acciaio e guardie armate in uno dei 276 edifici fortificati che compongono le 169 ambasciate e altre missioni del Dipartimento di Stato.

Continue reading “Le ambasciate USA” »

Share Button

DemocraChiquita

tratto da Dean Henderson-https://aurorasito.wordpress.com

Il genocidio guatemalteco

chiquita-gun-logoLa CIA rovesciò  e lo sostituì con il dittatore Castillo Armas, il primo di una serie di brutali governi militari legati all’UB (United Brands) e al suo sindacato della cocaina.

I generali governarono il Guatemala per 33 anni inquietanti, mentre i lealisti di Arbenz combatterono la guerra di guerriglia contro le varie giunte dalle province confinanti l’Altipiano Messicano.

Continue reading “DemocraChiquita” »

Share Button

L’impero della sorveglianza

Rosa Miriam Elizalde http://www.cubadebate.cu

Parole di Rosa Miriam Elizalde, Vice Presidentessa dell’UPEC, alla presentazione de “L’impero della sorveglianza” di Ignacio Ramonet, alla Fiera Internazionale del Libro dell’Avana, 12 febbraio 2017.

1984La distopia di società che rappresentò ‘1984’, il romanzo di George Orwell, pieno di incredibili risorse per la sorveglianza, ci tiene immersi, oggi, in un mondo strano e contraddittorio. Il passato è tornato. Facebook ha riscattato i “due minuti d’odio” giornalieri, quell’esercizio obbligatorio dei cittadini dell’Oceania in cui tutti entravano in trance sfogando la loro ira verbale contro colui che dissidente dal sistema orwelliano.

Continue reading “L’impero della sorveglianza” »

Share Button

Ammiro Fidel, dice Oliver Stone a L’Avana

f0014181Il cineasta statunitense Oliver Stone ha espresso sabato 10 la sua ammirazione per Fidel Castro, sottolineando che lui è stato uno dei pochi statunitensi che ha ascoltato parlare il leader cubano – appena deceduto-  senza pensare che era un eretico.

Continue reading “Ammiro Fidel, dice Oliver Stone a L’Avana” »

Share Button

Venezuela e spionaggio USA

logo NSAIl Ministero degli Esteri del Venezuela ha inviato ieri, giovedì 19, una lettera di protesta al governo degli Stati Uniti e inizierà un processo di revisione delle relazioni con gli USA dopo la conoscenza di azioni di spionaggio realizzate dall’Agenzia di Sicurezza Nazionale – NSA – di questa nazione su dirigenti e lavoratori dell’impresa statale Petróleos de Venezuela S.A., (PDV­SA).

Continue reading “Venezuela e spionaggio USA” »

Share Button

Chi si nasconde dietro i golpe ‘morbidi’?

Elizabeth Rivas http://miradasencontradas.wordpress.com

images61R26FH0I tempi cambiano e con loro i metodi di dominazione, e anche se le ansie e gli obiettivi sono gli stessi, ora non possono essere instaurati dittatori sulla punta di fucile né scurire intere nazioni con un tenebroso Piano Condor, almeno non apertamente, almeno non contro l’opinione pubblica internazionale. Ciò lo hanno capito molto bene i nostri nemici e deve essere stato questa una delle ragioni per cui oggi i loro obiettivi sono mascherati e si sviluppano dietro strategie mediatiche che utilizzano la tecnologia dell’informazione.

Molti aggettivi per una stessa cosa, direi io, osserviamo: cosa sono i golpe morbidi, rivoluzione colorata, guerra non convenzionale, golpe dolce, guarimbas, primavera araba, guerra di quarta generazione, guerra asimmetrica o la famosa guerra psicologica? Tra questi ed altri fenomeni con il propria denominazione, a seconda del paese in cui si svolgono, non c’è alcuna differenza. Tutti hanno l’obiettivo di destabilizzare i governi, seguendo una linea che è stata perfezionata nel corso del tempo, gli esempi abbondano e non credo logico  ridondarli. Continue reading “Chi si nasconde dietro i golpe ‘morbidi’?” »

Share Button