Tag Archives: osa

Perché non sono intervenuti in Venezuela?

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu

Creare condizioni, misurare il consenso, passare all’azione. Quella sequenza è in sviluppo ed ha problemi che sono copertine di giornali. La questione Venezuela è entrata in una zona di tensione in cui i fili delle parole sono il terreno pubblico dei disaccordi che esistono dietro le porte. In termini sintetizzati: intervento sì o no, che tipo di azione, chi alla guida.

Continue reading “Perché non sono intervenuti in Venezuela?” »

Share Button

L’odio e l’ignoranza di Luis Almagro

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu/mundo

Luis Almagro mostra, ogni giorno, dove può arrivare una persona dominata dall’odio convertita, allo stesso tempo, in un portavoce dell’annessionismo in America Latina.

La settimana scorsa ha chiamato ad un’azione militare contro il Venezuela ed ora confronta la nazione bolivariana con il Rwanda, il paese africano che ha scosso il mondo, nel 1994, quando quasi un milione di figli di quella terra sono stati uccisi in scontri tra due fazioni etniche: Hutu e Tutsi.

Continue reading “L’odio e l’ignoranza di Luis Almagro” »

Share Button

Le prove che lascia la crisi del Gruppo di Lima

e gli appelli all’intervento  

http://misionverdad.com

Il Gruppo Lima, piattaforma promossa da Luis Almagro e dal Dipartimento di Stato USA, come progetto parallelo alle tradizionali organizzazioni internazionali per produrre un accordo regionale contro il Venezuela e di supporto alle sanzioni economiche, ha rilasciato un comunicato dove respinge le recenti dichiarazioni del Segretario Generale dell’OSA, precisando che non si deve scartare nessuna opzione per rovesciare il governo di Nicolás Maduro, neppure l’intervento militare.

Continue reading “Le prove che lascia la crisi del Gruppo di Lima” »

Share Button

Colombia: interessi e ragioni x un conflitto con il Venezuela

http://misionverdad.com

Una nuova escalation di azioni diplomatiche e militari contro il Venezuela è iniziata, questa settimana, in Colombia. Come abbiamo anteriormente segnalato, il governo colombiano ha dato seri indizi, negli ultimi mesi, che è disposto ad assumersi il costo di un’aggressione diretta contro il suo vicino geo-storico. Gli interessi del governo e dei poteri di fatto colombiani si uniscono in questo obiettivo.

Continue reading “Colombia: interessi e ragioni x un conflitto con il Venezuela” »

Share Button

Fuera Almagro

Il Partito Comunista dell’ Uruguay (PCU) reclama l’espulsione dal Fronte Amplio (FA) di questo paese di Luis Almagro, attuale segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), dopo la « nuova mostra di servilismo e irresponsabilità».

Continue reading “Fuera Almagro” »

Share Button

Almagro, punta di lancia di Washington

 nelle sue avventure belliciste

Elson Concepción Pérez http://www.granma.cu

È difficile sapere quando un opportunista mostra il suo vero volto, al cambiar casacca e trasformasi nell’opposto di ciò che ha predicato durante gran parte della sua vita.

Continue reading “Almagro, punta di lancia di Washington” »

Share Button

Le grandi manovre internazionali contro il Venezuela proseguono

di Geraldina Colotti

Le ossessioni sono difficili da curare, e quella di cui è affetto il Segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, farebbe fuggire in Alaska anche Sigmund Freud. E così, nonostante il ripudio che hanno sortito le sue dichiarazioni circa un’invasione militare in Venezuela, financo da parte del Gruppo di Lima, non la fa finita: “Non sto zitto. E non me ne vado finché la dittatura di Maduro non sarà caduta”, dice pur ritrattando parzialmente le affermazioni rese a nome dell’OSA.
Continue reading “Le grandi manovre internazionali contro il Venezuela proseguono” »

Share Button

Dichiarazione ALBA su Almagro

www.lantidiplomatico.it

L’ALBA-TCP respinge con forza le dichiarazioni belliciste di Luis Almagro, presidente dell’Osa, contro il Venezuela e promette una “reazione immediata” a un “intervento militare” contro il Paese bolivariano.

Continue reading “Dichiarazione ALBA su Almagro” »

Share Button

Venezuela. Almagro arringa media e migranti alle frontiere

di G. Colotti http://www.farodiroma.it

Se il diritto internazionale non fosse stato ridotto a un involucro vuoto dai tanti arbitrii contro i più deboli, permessi o facilitati, il signor Luis Almagro, Segretario generale dell’Osa, verrebbe ritenuto indegno di dirigere un organismo portandolo verso finalità che non gli competono.

Continue reading “Venezuela. Almagro arringa media e migranti alle frontiere” »

Share Button

L’agente del golpismo USA Almagro minaccia il Venezuela

Fabrizio Verde https://www.lantidiplomatico.it

Il capitale internazionale attraverso le colonne del Financial Times ha lanciato l’ordine di attaccare militarmente il Venezuela. Al contempo Luis Almagro, segretario dell’Organizzazione degli Stati Americani, monta il suo show ad uso e consumo dei media anti-venezuelani a Cucuta, sulla frontiera tra Colombia e Venezuela. Quella stessa linea di confine che ha visto negli anni milioni di colombiani fuggire verso il Venezuela e che adesso si è trasformata nell’epicentro dell’attacco contro il Venezuela.

Continue reading “L’agente del golpismo USA Almagro minaccia il Venezuela” »

Share Button

Venezuela. Non tutti voltano le spalle a Maduro

di G. Colotti

I venezuelani non perdono mai la battuta, e la satira si esercita anche sul tema di una possibile invasione militare, mascherata da “intervento umanitario” alle frontiere. La tensione, però, si fa sentire, soprattutto negli stati di confine come il Tachira. Lì l’opposizione è forte, e le mafie che controlla sono sul piede di guerra a seguito delle misure emanate dal governo per stoppare il traffico di benzina verso la Colombia.

Continue reading “Venezuela. Non tutti voltano le spalle a Maduro” »

Share Button

Golpe e contrattacco

USA contro l’offensiva internazionale del Venezuela

 

La diplomazia internazionale è un campo di controversie, il cui contesto è esacerbato alle Nazioni Unite (ONU) a Ginevra, in Svizzera. Allo stesso tempo, si cerca di mettere alle strette il Venezuela in due casi piuttosto banali chiedendo l’intervento nel Paese: il Consiglio per i diritti umani, da cui il governo degli Stati Uniti si è ritirato ad inizio anno, e il Consiglio di sicurezza, attualmente presieduto dall’ambasciatrice statunitense Nikki Haley.

Continue reading “Golpe e contrattacco” »

Share Button

Ritorno in Patria

una riconfigurazione concettuale dell’emigrazione venezuelana

Ana Cristina Bracho http://misionverdad.com

Facciamo un piccolo viaggio nel tempo. Spostiamo all’indietro il calendario di un decennio ed andiamo a guardare una mappa africana sino ad incontrare un paese al di sotto della Libia e dell’Egitto. Benvenuti in Sudan. Questo paese che è in qualche posto della mappa, si è inserito nelle notizie, con molto rumore, quando alcune delle figure più famose di Hollywood, tra cui George Clooney, hanno alzato la loro voce per parlare dell’orrore che lì avviene.

Continue reading “Ritorno in Patria” »

Share Button

Daniel Ortega denuncia

La destra latinoamericana vuole far sparire gli organismi regionali

 

Il presidente del Nicaragua, Daniel Ortega, ha lamentato che i  «governi di destra» dell’America Latina  stanno distruggendo gli organismi  di cooperazione regionale.

In un’intervista concessa all’agenzia EFE, Ortega ha spiegato che «l’America Latina è vittima di quello che è la mancanza d’attitudine democratica dei governi di destra che hanno provocato una polarizzazione e una frattura negli organismi d’integrazione» della regione latinoamericana.

Continue reading “Daniel Ortega denuncia” »

Share Button

Tornano a volare i Condor. Usa e golpisti contro il Venezuela

di Geraldina Colotti http://www.farodiroma.it

Ogni cinquant’anni, quando gli Stati Uniti tolgono il segreto di Stato, si ha conferma del fatto che, per raggiungere i propri scopi, hanno usato tutti i mezzi possibili, in aperta contraddizione con il discorso utilizzato, in cui sempre si presentano come campioni di “democrazia”. Qualche volta capita che riconoscano le loro strategie durante la stesura di un libro, come ha fatto la “democratica” Hillary Clinton nelle sue memorie, ammettendo le ingerenze Usa nel golpe in Honduras contro l’allora presidente Manuel Zelaya. Capita anche che, come in una pellicola hollywoodiana con la quale il “sogno americano” alla fine sempre si assolve, Bill Clinton ammetta gli effetti nefasti delle politiche economiche imposte ai paesi del sud.

Continue reading “Tornano a volare i Condor. Usa e golpisti contro il Venezuela” »

Share Button