Tag Archives: osa

Cubainformacion: chi di spada ferisce…

Smartmatic 2017, OSA 2019: una dose della sua stessa medicina?

 

“Abbiamo scoperto enormi quantità di denaro comunista, attraverso il Venezuela, Cuba e probabilmente la Cina, per interferire nelle nostre elezioni”.

È stato il grottesco politico della scorsa settimana, con protagonisti gli avvocati di Donald Trump. Ma in cui c’è stato un dettaglio che i media hanno trascurato.

Continue reading “Cubainformacion: chi di spada ferisce…” »

Share Button

Proteste in Guatemala e Biden di fronte ad una nuova sollevazione nel continente

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

Il fattore scatenante della recente esplosione sociale in Guatemala è stato l’energico rifiuto popolare del più grande bilancio della sua storia, oltre 12 miliardi di dollari approvati in modo opaco ed illegale ed aumentando l’indebitamento esterno. Nonostante il suo aumento di oltre 2 miliardi rispetto al 2019, riduceva il già misero investimento sociale nell’istruzione, salute, protezione degli infanti ed, in generale, nella lotta alla povertà.

Continue reading “Proteste in Guatemala e Biden di fronte ad una nuova sollevazione nel continente” »

Share Button

Cubainformacion: dissidenza interventista

Premio Sacharov chiede l’invasione di Cuba: cosa dice il Parlamento Europeo?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Il Premio Sacharov che -secondo il Parlamento Europeo- si riconosce a coloro che “hanno dedicato le proprie vite (…) alla difesa dei diritti umani e delle libertà” (1), è stato assegnato in due occasioni alla cosiddetta “dissidenza” cubana: alle Dame in Bianco ed a Guillermo Fariñas (2).

Continue reading “Cubainformacion: dissidenza interventista” »

Share Button

Anche in Venezuela si “inventano” una frode

Trump ha gridato alla “frode” quando non si era neppure iniziato a contare le schede inviate per posta. Ora il copione, con altri attori, si pretende portare in Venezuela, dove il prossimo 6 dicembre si terranno le elezioni parlamentari

Elson Concepción Pérez

Continue reading “Anche in Venezuela si “inventano” una frode” »

Share Button

Il Perù s’infiamma contro il sistema “corrotto e assassino”

di Geraldina Colotti

“Nuova costituzione subito. Assemblea costituente adesso. Abbasso il capitalismo. Viva il socialismo”. “No al massacro in Perù. Né Vizcarra né Merino”. I cartelli esposti al Colosseo dalla comunità peruviana di Roma sintetizzano i termini della protesta di piazza, che da cinque giorni si svolge nel paese. Il neo-eletto presidente a interim, Manuel Merino è stato obbligato a dimettersi al grido di “Fuori Merino corrotto assassino”.

Continue reading “Il Perù s’infiamma contro il sistema “corrotto e assassino”” »

Share Button

Elecciones en EE.UU. y en Bolivia: las dos caras de una misma OEA

Share Button

Evo Morales torna in Bolivia

Dopo il colpo di stato e l’esilio in Argentina, Morales è tornato in Bolivia. Ad accoglierlo migliaia di persone

 

Nelle prime ore del mattino, come ha riferito Telesur, il passaggio attraverso la strada di confine di La Quiaca (Argentina) a Villazón (Bolivia) dell’ex presidente boliviano, Evo Morales, è stato accolto da migliaia di persone al suo ritorno nel paese andino dopo quasi un anno di esilio in Argentina a seguito del colpo di stato compiuto da settori della destra boliviana con il sostegno dell’OSA nel novembre 2019.

Share Button

Porre fine al cambio di regime in Bolivia e nel mondo

Internationalist 360°http://aurorasito.altervista.org

Meno di un anno dopo che USA e la loro Organizzazione degli Stati americani (OSA) supportarono il violento golpe militare per rovesciare il governo della Bolivia, il popolo boliviano rielegge il Movimento al Socialismo (MAS ) riportandolo al potere.

Nella lunga storia dei “cambi di regime” sostenuti dagli Stati Uniti nei Paesi di tutto il mondo, raramente un popolo e un Paese respinsero così fermamente e democraticamente gli sforzi degli Stati Uniti per stabilire il loro governo.

Continue reading “Porre fine al cambio di regime in Bolivia e nel mondo” »

Share Button

Rosa Maria Payà: la voce del suo maestro

Ignorando la storia per ripetere il copione che le era stato dato dalla CIA, Rosa María Paya Acevedo ha scambiato i suoi sentimenti filiali con il denaro, per fare della morte del padre un vero e proprio affare. Ora si reca presso la screditata Organizzazione degli Stati Americani, OSA, per cercare di offuscare l’immagine di Cuba e rendere un altro servizio a coloro che cercano di macchiare l’opera umanista della Rivoluzione.

Continue reading “Rosa Maria Payà: la voce del suo maestro” »

Share Button

Bolivia: botto elettorale

Angel Guerra Cabrera www.jornada.com.mx

La netta vittoria elettorale di Luis Arce, candidato presidenziale del Movimento al Socialismo (MAS), conferma il sostegno del popolo boliviano alla Rivoluzione Democratica e Culturale ed alle sue conquiste di 14 anni.

Continue reading “Bolivia: botto elettorale” »

Share Button

Bolivia, il Gruppo di Puebla chiede le dimissioni di Almagro (OSA)

www.lantidiplomatico.it

Nelle elezioni scippate l’anno passato al MAS che hanno poi innescato il processo di eventi che ha portato al golpe della destra e alla fuga di Evo Morales prima in Messico e poi in Argentina viste le gravi minacce alla sua incolumità che avrebbe portato la permanenza in Bolivia, un ruolo centrale fu quello giocato dall’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) e dal suo Segretario Generale Luis Almagro. Una pedina nelle mani di Washington.

Continue reading “Bolivia, il Gruppo di Puebla chiede le dimissioni di Almagro (OSA)” »

Share Button

Bolivia: el partido de Evo arrasa en las elecciones (y deja en evidencia a la OEA y Luis Almagro)

Share Button

Bolivia, torna la democrazia

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Luis Arce, ex ministro delle Finanze del governo di Evo Morales e candidato del MAS – Movimento al Socialismo – è il nuovo Presidente dello Stato plurinazionale di Bolivia. Con una vittoria contundente, che porta il suo schieramento alla maggioranza assoluta, Luis Arce riconsegna alla Bolivia ciò che venne scippato nell’Ottobre 2019 a Evo Morales, ovvero la democrazia. La distanza tra il MAS e la destra è tale che a leggerla si rischiano le vertigini.

Continue reading “Bolivia, torna la democrazia” »

Share Button

Bolivia: l’OSA prepara la frode elettorale

http://aurorasito.altervista.org

Ángel Guerra Cabrera, Internationalist 360°

Gli USA e l’oligarchia boliviana temono molto il ritorno al governo del Movimento per il socialismo (MAS) nelle elezioni del 18 ottobre, tra dieci giorni. Dopo l’enorme sforzo fatto per rovesciarlo l’anno scorso, ci si può aspettare che facciano disperati tentativi per impedirne la vittoria elettorale. Ci sono molti segnali di ciò. Recentemente, l’autoproclamata Jeanine Ánhez disse categoricamente che il “populismo autoritario”, come vengono chiamati i leader dalle radici popolari come Evo Morales, non tornerà in Bolivia. È vero che la sua dittatura si sgretola ed è oggetto del netto ripudio popolare, ma tale affermazione suggerisce piani golpisti dell’oligarchia.

Continue reading “Bolivia: l’OSA prepara la frode elettorale” »

Share Button

L’ossessione di Trump: la collaborazione medica cubana

La cronologia degli attacchi USA alla cooperazione medica cubana rivela oggi l’ossessione dell’amministrazione Donald Trump di danneggiare il prestigio acquisito dall’isola in oltre 55 anni di solidarietà internazionale.

Anche se altri dirigenti statunitensi erano determinati a sabotare la collaborazione con programmi come la Parole for Cuban Medical Professionals -che ha incoraggiato la diserzione del personale in servizio all’estero- gli attuali inquilini della Casa Bianca stanno aumentando le loro azioni e la loro diversità.

Continue reading “L’ossessione di Trump: la collaborazione medica cubana” »

Share Button