Tag Archives: Perù

Attacco a tenaglia contro il neo governo del “socialista” Castillo

Rete Solidarietà Rivoluzione Bolivariana

Alle manovre della destra, che in Parlamento ha la maggioranza ed ha ottenuto, oltre alla sostituzione di vari ministri, l’approvazione di una legge che limita i poteri del presidente, si aggiunge la intercettazione di un dialogo che mostra vari impresari che preparavano un piano per portare il paese alla fame sullo stile di quanto avvenne in Cile contro il governo Allende prima del colpo di Stato del dittatore Augusto Pinochet.

Continue reading “Attacco a tenaglia contro il neo governo del “socialista” Castillo” »

Share Button

Perù ristabilisce relazioni diplomatiche con Venezuela

Non è un buon momento per la politica di ingerenza statunitense in sudamerica e per l’ormai fallito Gruppo di Lima.

Il governo del presidente “socialista” Castillo ha deciso venerdì di riallacciare le relazioni diplomatiche con il Venezuela, interrotte dal presidente Pedro Pablo Kuczynski (con doppia cittadinanza USA e peruviana), già condannato a 3 anni per riciclaggio di denaro.

Continue reading “Perù ristabilisce relazioni diplomatiche con Venezuela” »

Share Button

Castillo lotta per attuare il cambiamento promesso

Orinoco Tribune, 12 ottobre 2021

Un controverso rimpasto di governo dimostrava quanto sia difficile attuare un cambiamento radicale e ridistributivo. Il Presidente Pedro Castillo vinse le elezioni del 6 giugno in Perù al secondo turno. Le sue politiche di punta erano; nuova costituzione e nazionalizzazione delle risorse naturali. Anche l’espulsione delle forze statunitensi (basi militari, USAID, DEA) faceva parte del manifesto vincente.

Continue reading “Castillo lotta per attuare il cambiamento promesso” »

Share Button

Perù, l’ambasciatore all’OSA conferma uscita dal Gruppo di Lima

L’uscita del Perù dal Gruppo di Lima, anche noto come Cartello di Lima, è confermata dall’ambasciatore peruviano presso l’Organizzazione degli Stati americani (OSA), Harold Forsyth. Il diplomatico ha affermato che il Gruppo di Lima “ha completato il suo ciclo” nei confronti del Venezuela ora che è in corso un dialogo diretto tra governo bolivariano e opposizione in Messico.

Continue reading “Perù, l’ambasciatore all’OSA conferma uscita dal Gruppo di Lima” »

Share Button

America Latina, gli squali a guardia degli oceani

Geraldina Colotti

Mentre in Colombia continuano le proteste popolari e anche i massacri di giovani, ex guerriglieri e leader comunitari, la stampa di regime scende in campo per cercare di incidere sul dialogo tra opposizione golpista e governo bolivariano in Venezuela. Gli argomenti sono sempre gli stessi utilizzati per bocciare il referendum sugli accordi di pace in Colombia nel 2016: la paura del “terrorismo”, ovvero della lotta di classe, essendo ovviamente occultato il terrore seminato dalle classi dominanti contro chi cerca di scalzarle dal potere.

Continue reading “America Latina, gli squali a guardia degli oceani” »

Share Button

Perù. Chi è nato come servo ora governa il paese

Ollantay Itzamná, Resumen latinoamericano, 27 agosto 2021.

Nella bicentenaria Repubblica creola del Perù, a meno di un mese dall’amministrazione del primo presidente contadino, si verificano eventi culturali e politici che sconvolgono le certezze della bicentenaria “identità nazionale”.

Continue reading “Perù. Chi è nato come servo ora governa il paese” »

Share Button

Perù, paga chi non ha mai pagato

Lorenzo Poli  www.altrenotizie.org

Dopo sole 3 settimane dall’insediamento del presidente socialista peruviano Pedro Castillo, si cominciano a vedere i primi segnali di cambiamento nelle politiche economiche del Perù. Il presidente Pedro Castillo, che nel suo discorso di insediamento aveva insistito sulla nazionalizzazione delle risorse naturali, sull’aumento delle tasse per i profitti delle grandi compagnie estrattive minerarie e sulla rinegoziazione dei contratti tuttora favorevoli alle multinazionali, sembra orientato a confermare nei fatti quanto annunciato.

Continue reading “Perù, paga chi non ha mai pagato” »

Share Button

Perù: da Allende a Béjar

Milcíades Ruiz, Bolivar Infos, 19 agosto 2021

“Il più pericoloso nel nuovo governo era Hector Béjar, per la sua onestà, capacità e autorità”, secondo l’analista Milciades Ruiz, analizzando le circostanze che l’hanno costretto a dimettersi. Ciò che spaventa l’intelligence degli Stati Uniti (CIA) e l’opposizione “era l’importanza di Béjar sulla geopolitica del continente”. Da ministro delle relazioni estere “immaginavano che avrebbe riattivato l’integrazione regionale che tanto gli era costata disattivarla” e organizzarono una famigerata campagna per rovesciarlo. “La verità è che Hector Béjar si oppone al terrorismo da qualunque parte provenga”, spiega Don Milciades, che dice ciò che molti non osano dire: “non esiste al mondo un apparato terroristico peggiore della CIA”.

Continue reading “Perù: da Allende a Béjar” »

Share Button

Perù: colossi minerari pagano tasse

Si cominciano a vedere i primi cambiamenti favorevoli al popolo peruviano dopo sole 3 settimane dall’insediamento del presidente “socialista” peruviano Pedro Castillo.

Due colossi minerari privati, uno di proprietà USA al 53%, che avevano debiti fiscali milionari non riscossi dai precedenti governi hanno finalmente pagato quanto dovuto.

Continue reading “Perù: colossi minerari pagano tasse” »

Share Button

Pedro Castillo ya ‘gobierna’ en Perú: ¿cómo ha sido su inicio y qué obstáculos enfrenta?

Share Button

Il Perù non scodinzola più nel cortile di casa degli Usa

Geraldina Colotti

In quella che si evidenzia come la seconda ondata progressista di questo secolo per l’America Latina, il Perù del maestro rurale Pedro Castillo, che ha assunto la presidenza nel bicentenario dell’indipendenza, promette di fare la sua parte. La lunga e complicata attesa della ratifica del risultato e l’aggressività delle forze conservatrici che sostengono il fujimorismo, mostrano però che il suo progetto non avrà vita facile.

Continue reading “Il Perù non scodinzola più nel cortile di casa degli Usa” »

Share Button

Perù abbandona il Gruppo di Lima

Il Perù di Pedro Castillo abbandona il Gruppo di Lima creato quattro anni fa con lo scopo di sostenere l’opposizione venezuelana dell’autoproclamato Presidente Juan Guaidò.

Il nuovo Ministro degli Esteri del Perù Hector Béjar ha annunciato ufficialmente l’uscita del suo paese dal Gruppo di Lima composto da varie nazioni del continente americano il cui scopo era quello di appoggiare l’autoproclamato Presidente del Venezuela Juan Guaidò. Il gruppo creato quattro anni fa con l’appoggio degli Stati Uniti non aveva riconosciuto la legittimità delle elezioni che avevano proclamato Presidente del Venezuela Nicolas Maduro.

Continue reading “Perù abbandona il Gruppo di Lima” »

Share Button

La nuova politica estera del Perù di Castillo

Fabrizio Verde www.lantidiplomatico.it

La vittoria – imprevista – del maestro rurale Pedro Castillo nella contesa elettorale in Perù porterà il paese a un’inevitabile svolta. In questi anni il paese, dopo l’occasione mancata di cambiamento con la presidenza di Hollanta Humala, è stato preda di una forte instabilità politica ma è costantemente rimasto ancorato alle politiche antibolivariane ispirate (leggi imposte) da Washington. Tanto che proprio a Lima nel 2017 sotto la presidenza del neoliberista Pedro Pablo Kuczynski fu creato il cosiddetto Gruppo di Lima con l’intento di unire tutte le nazioni del continente americano fedeli agli Stati Uniti che non avevano riconosciuto legittime le elezioni presidenziali in Venezuela e quindi riconosciuto come presidente il fantoccio golpista Juan Guaidò. A quanto pare Lima sarà anche la tomba di questo progetto filoimperialista volto alla distruzione del Venezuela e dei progetti bolivariani per la regione.

Continue reading “La nuova politica estera del Perù di Castillo” »

Share Button

Pedro Castillo e la sua storica vittoria

Angel Guerra Cabrera  www.jornada.com.mx

L’arrivo alla presidenza del Perù di Pedro Castillo è una grande vittoria politica delle forze di sinistra, popolari e progressiste raggruppate attorno alla sua candidatura. Chiamata indubbiamente ad avere una significativa ripercussione, non solo nell’importante paese andino, bensì nella geopolitica dell’America Latina e dei Caraibi.

Continue reading “Pedro Castillo e la sua storica vittoria” »

Share Button

Il popolo peruviano trionfa sullo sforzo di estrema destra di rubare le elezioni

https://amicuba.altervista.org

La giuria nazionale delle elezioni del Perù (JNE) ha dichiarato oggi che Pedro Castillo è il vincitore ufficiale delle elezioni presidenziali del mese scorso. Questo ha ufficialmente segnato la sconfitta dei tentativi del contendente di estrema destra Keiko Fujimori di rovesciare la volontà democratica del popolo peruviano con false accuse di frode. Una revisione completata dal JNE ha rilevato che Castillo aveva ricevuto 44.058 voti in più di Fujimori, aprendo la strada alla vittoria ufficiale di Castillo.

Continue reading “Il popolo peruviano trionfa sullo sforzo di estrema destra di rubare le elezioni” »

Share Button