Tag Archives: premi

Accusare falsamente è un crimine

Arthur González. https://heraldocubano.wordpress.com

I nemici di Cuba, da anni, accusano e calunniano i suoi funzionari ed organismi a causa dell’odio che provano contro la Rivoluzione, ma così facendo commettono un crimine per il quale possono essere puniti, come fanno altri paesi.

Continue reading “Accusare falsamente è un crimine” »

Share Button

Premi: altra forma di stimolare la sovversione

http://percy-francisco.blogspot.it

ynobldineroSecondo quanto si può contabilizzare, solo nel 2014, sono stati consegnati ai controrivoluzionari interni ed esterni un totale di 112 premi – 63 meno rispetto al 2013 -, da vari governi ed organismi di circa 10 nazioni, in particolare USA (50) e Spagna (42).

Continue reading “Premi: altra forma di stimolare la sovversione” »

Share Button

Continuano i viaggi di Yoani

yoani-assange-usa

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com


Sono tante le ore di volo che non sono facili da contabilizzare nei viaggi effettuati dalla blogger ufficiale di Washington, in appena un anno e mezzo. Lo stesso vale per i suoi premi. Yoani Sánchez Cordero, mutante da filologa a blogger al servizio degli yankee, ha ricevuto più premi che medaglie assegnate, da parte di Mosca, agli eroi della seconda guerra mondiale all’epoca di Iósiv Vissarionovich Dzhugachvili, meglio conosciuto come Stalin.

Continue reading “Continuano i viaggi di Yoani” »

Share Button

La mancanza di serietà dei premi negli USA e Maria Corina Machado

  Percy Alvarado Gody http://www.cubasi.cu

dinero-americano5-300x233Consegnare premi a quei controrivoluzionari e fascisti, accentandoli come presunti lottatori per la libertà, è diventata, negli USA, una spudorata abitudine.

La ‘multi premiata’ Yoani Sánchez è una prova diretta di tale forma d’agire da parte di coloro che sostengono, finanziano e organizzano la più grossolana guerra  mediatica contro Cuba ed altre nazioni come il Venezuela. Anche altri mercenari hanno ricevuto questi dubbi benefici, spesso supportati con una mazzetta d’ immeritato e sporco denaro. Poiché questa routine ha dato un certo successo ai suoi promotori e beneficiari al fine di ottenere il sovradimensionamento mediatico di figure di meschine e  scarso impatto sociale nei loro paesi di origine, gli Stati Uniti hanno compiuto un nuovo passo in questa direzione a rendere pubblica l’assegnazione di un premio alla fascista e rivoltosa venezuelana Maria Corina Machado. Continue reading “La mancanza di serietà dei premi negli USA e Maria Corina Machado” »

Share Button