Tag Archives: premio nobel

Henry Reeve, il Nobel che la medicina cubana merita

Il Premio Nobel per la Pace che viene proposto oggi, da varie parti del mondo, per il Contingente Henry Reeve, è ben meritato dalla medicina cubana nel suo complesso, in giusto riconoscimento della sua opera internazionalista

Continue reading “Henry Reeve, il Nobel che la medicina cubana merita” »

Share Button

Il fallimento statunitense, il successo cubano

di Daniel Kovalik* https://amicuba.altervista.org

Mentre cresce il clamore per i medici cubani candidati a ricevere il Premio Nobel per la pace per il loro lavoro internazionale durante la pandemia, gli USA continuano a opporsi ai loro sforzi. Non possono vedere che qualcosa avalli l’idea che il sistema socialista funzioni.

Continue reading “Il fallimento statunitense, il successo cubano” »

Share Button

Come si sceglie il Nobel per la Pace

che si propone consegnare ai medici cubani della Henry Reeve?

Il segreto che circonda le candidature è totale, almeno da parte del Comitato Norvegese per il Nobel, che è incaricato di scegliere il premiato, anche se coloro che presentano le proposte di solito, in alcuni casi, le rendono pubbliche.

Da quando, nel 1901, fu assegnato il primo Nobel per la Pace, il premio è quello che genera più dibattito a livello politico, poiché non sempre la persona scelta è di gradimento di tutti, come accadde, nel 2009, quando il vincitore è stato il presidente USA, Barack Obama, che era alla Casa Bianca da meno di un anno.

Continue reading “Come si sceglie il Nobel per la Pace” »

Share Button

Intervista alla Presidente ANAIC Irma Dioli

sulle Brigate mediche in Italia

“MENTRE NELL’UNIONE EUROPEA SI RUBAVANO LE MASCHERINE A VICENDA, CUBA HA ALZATO LA BANDIERA DELLA SOLIDARIETÀ”.

La candidatura delle Brigate Mediche Cubane per il premio Nobel per la pace del 2021 apre un nuovo fronte tra gli Stati Uniti e Cuba. Il governo Trump le accusa di “traffico di esseri umani” e fa pressione sugli altri Paesi affinché non le ricevano. Gli intellettuali e i movimenti sociali insistono sul fatto che Cuba è stato il paese che ha aiutato di più durante il coronavirus.

Continue reading “Intervista alla Presidente ANAIC Irma Dioli” »

Share Button

Gli sminatori cubani in Camici Bianchi

Patricio Montesinos  www.cubadebate.cu

Si dice sempre che gli sminatori rischino la loro vita a beneficio di salvare quelle di migliaia di persone, quando disattivano campi minati in contesti di conflitto.

Continue reading “Gli sminatori cubani in Camici Bianchi” »

Share Button

A più discredito, più solidarietà

Appoggiandosi a un principio che è divenuto un’identità nazionale, Cuba offre quello che ha per condividerlo. Non predica, fa, e con le sue azioni convalida le ragioni che mobilitano i cuori buoni del mondo.

Share Button

Italia: mozione al Senato contro il Bloqueo a Cuba

e il Premio Nobel per la pace ai Medici Cubani

Faro di Roma

“E’ stata presentata in Senato una mozione che impegna il governo ad attivarsi in tutte le sedi per la rimozione del blocco economico, commerciale e finanziario che Cuba subisce da decenni e che l’amministrazione Trump ha deciso di inasprire in questi mesi nonostante la pandemia in corso” – dichiarano Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Marco Consolo, responsabile esteri del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

Continue reading “Italia: mozione al Senato contro il Bloqueo a Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: Timor, Cuba e Premio Nobel

Timor, Cuba ed il Premio Nobel per la pace

 

Timor Est è diventato indipendente dall’Indonesia nel 2002. Era uno dei 20 paesi più poveri del mondo, con solo 30 medici per i suoi 1200000 abitanti.

Fidel Castro ha allora offerto l’aiuto di Cuba. Ed in 15 anni, 1200 cooperanti hanno realizzato, in quel paese, 10 milioni di visite, 100000 interventi chirurgici e 100000 parti.

Continue reading “Cubainformacion: Timor, Cuba e Premio Nobel” »

Share Button

Petizione per assegnare ai medici cubani il Premio Nobel per la Pace

La pandemia COVID-19 ha colpito l’intero pianeta, senza distinzioni di latitudini, longitudini, confini nazionali o livelli di sviluppo tecnologico ed economico. Con una rapidità assolutamente non prevista, il virus si è diffuso in modo esponenziale tra le popolazioni, cogliendo spesso impreparati i sistemi sanitari di molti paesi, anche europei e del Nordamerica.

Continue reading “Petizione per assegnare ai medici cubani il Premio Nobel per la Pace” »

Share Button

Organizzazioni europee sostengono Nobel della Pace per i medici di Cuba

Sostenuta il 28 aprile dalle associazioni Cuba Linda e Francia Cuba, l’iniziativa ha ricevuto sino al momento l’appoggio dei gruppi di solidarietà, delle forze politiche e dei sindacati di Francia, Spagna, Irlanda e Italia, e di circa un miliardo di navigatori nella pagina di Facebook Prix Nobel de la paix pour les brigades médicales cubaines Henry Reeve

Share Button

Cubainformacion: Premio Nobel o affare?

Cooperazione medica cubana: affare o Premio Nobel?

Il diritto alla salute pubblica è sacro nella Costituzione cubana. Mai un affare.

Ma il discorso della Casa Bianca, ripetuto da un coro mediatico, è che L’Avana “lucra” con i servizi medici che offre ad altri paesi.

Continue reading “Cubainformacion: Premio Nobel o affare?” »

Share Button

Proposta: Lula per il Nobel della Pace

La campagna internazionale affinché l’ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva sia dichiarato Premio Nobel della Pace nel 2019 è nella fase di formalizzazione, rivela il settimanale Brasil de Fato.

Continue reading “Proposta: Lula per il Nobel della Pace” »

Share Button

Premio Nobel USA membro Accademia Scienze di Cuba

Peter Courtland Agre, biologo e professor universitario statunitense,  Premio Nobel di Chimica nel 2003, è il nuovo Membro Corrispondente dell’Accademia di  Scienze  di Cuba (ACC).

Continue reading “Premio Nobel USA membro Accademia Scienze di Cuba” »

Share Button

Colombia continua a la mobilitazione per la pace

Angel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

colombia-paz-2016Milioni di persone hanno manifestato, in tutta la Colombia, dopo la stretta vittoria del No nel plebiscito, nelle più grandi mobilitazioni che ricordi il paese in favore della pace. Ieri, ancora una volta i colombiani sono andati in piazza in massa, come il 6 ottobre, in quella che si considera la terza marcia del silenzio per chiedere l”immediata’ attuazione dell’accordo di pace tra il governo e le FARC-EP. In questa occasione, almeno 3000 vittime del conflitto e 7000 indigeni, provenienti da diverse regioni, hanno marciato dal Planetario Distrital sino alla Plaza Bolivar lungo un corridoio umano che li ha accolti con fiori ed applausi, in una manifestazione che inizialmente è partita dall’Università Nazionale.

Continue reading “Colombia continua a la mobilitazione per la pace” »

Share Button