Tag Archives: PT

L’America Latina cammina sulle macerie di progetti falliti

William Serafino http://misionverdad.com

L’ascesa di figure come Jair Bolsonaro in Brasile non risponde a una situazione strettamente brasiliana. La polarizzazione tra settori nazionalisti, considerati come neofascisti, e progressisti inclinati verso la socialdemocrazia e la sinistra, riafferma una cruda realtà: la dipendenza dell’America Latina dagli USA, oltre ad essere economica o produttiva, è spirituale.

Continue reading “L’America Latina cammina sulle macerie di progetti falliti” »

Share Button

Brasile: quando la speranza non basta

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Quindi, a che serve dire la verità sul fascismo che si condanna se non si dice nulla contro il capitalismo che lo origina? Una verità di questo tipo non riporta alcuna utilità pratica.

Essere contro il fascismo senza essere contro il capitalismo, ribellarsi contro la barbarie che nasce dalla barbarie, equivale a reclamare una parte del vitello ed opporsi a sacrificarlo.

Bertolt Brecht, Le cinque difficoltà nel dire la verità

Continue reading “Brasile: quando la speranza non basta” »

Share Button

Brasile: le ragioni della vittoria di Bolsonaro

Bruno Sgarzini, Mision Verdad – http://aurorasito.altervista.org

Inedito è il processo che portava a queste elezioni, così come i risultati e il panorama dopo il primo round segnato da eventi simbolici. 48 milioni di brasiliani hanno votato per Jair Bolsonaro; 30 milioni Fernando Haddad del PT; e 13 milioni da Ciro Gómez del partito democratico laburista. Un paese dipinto nel nord del rosso ptista, e al centro-sud del verde bolsonarista, con le principali città sotto il suo rigido controllo elettorale. Queste sono alcune note di tale processo, che essendo inedite, è impossibile analizzare in modo lineare e convenzionale.

Continue reading “Brasile: le ragioni della vittoria di Bolsonaro” »

Share Button

Nasce un mostro

Atilio Borón  http://www.cubadebate.cu

In una taverna maleodorante dei bassifondi di Monaco, del primo dopoguerra, un caporale smobilitato dell’esercito imperiale austriaco -fallito come pittore e ritrattista- cercava di guadagnarsi la vita scommettendo con gli ubriachi del locale che non riuscivano a colpirlo, con il loro sputo, da distanza di tre metri.

Continue reading “Nasce un mostro” »

Share Button

Lula chiede di votare per Haddad come regalo di compleanno

L’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva ha chiesto oggi ai brasiliani di votare, domenica prossima, per il candidato presidenziale del Partito dei Lavoratori (PT), Fernando Haddad, come regalo per il suo compleanno.

Continue reading “Lula chiede di votare per Haddad come regalo di compleanno” »

Share Button

Dal Brasile, lo spettro di un nuovo Hitler spaventa il continente

di Geraldina Colotti

Lo spettro del nazifascismo aleggia sul Brasile e ha le sembianze di Jair Bolsonaro, candidato per il PSL alle elezioni di domenica 7 ottobre. L’ex capitano dell’esercito a cui non dispiace essere paragonato a Hitler, mentre considera un insulto sanguinoso essere chiamato gay, è favorito nei sondaggi: ha tratto profitto anche dalle pugnalate ricevute l’8 settembre, durante un incontro di campagna elettorale. Ha soprattutto tratto vantaggio dalla messa fuori gioco di Lula, arrestato ad aprile e poi definitivamente inabilitato alla competizione elettorale. Al suo posto, il Partito dei Lavoratori (PT) ha candidato Fernando Haddad, subentrato troppo tardi per far fruttare al meglio il suo “pacchetto” di voti.

Continue reading “Dal Brasile, lo spettro di un nuovo Hitler spaventa il continente” »

Share Button

Brasile: Chomsky denuncia «la censura di tipo fascista» contro Lula

Noam Chomsky sul quotidiano statunitense The Intercept scrive che la sentenza è basata su «delazioni pagate (…) e del tutto sproporzionata rispetto al crimine imputato» contro Lula  Continue reading “Brasile: Chomsky denuncia «la censura di tipo fascista» contro Lula” »

Share Button

Brasile: una scelta decisiva

Juan Manuel Karg   www.cubadebate.cu

Molte volte (noi) gli scienziati sociali che flirtiamo con l’ambito giornalistico siamo soliti usare parole rimbombanti per classificare una situazione che si avvicina. Decisiva, trascendentale, estreme: tutto quel carico di valutativo, qualche volta esagerato dal minuto al minuto della ripercussione, avrà un significato concreto per le prossime elezioni presidenziali in Brasile.

Continue reading “Brasile: una scelta decisiva” »

Share Button

Dalla forza di Lula alla forza di Haddad

Emir Sader  www.cubadebate.cu

Da che Lula da Silva ed il Partito dei Lavoratori (PT) hanno definito che dovevano avere Fernando Haddad come candidato per la presidenza del Brasile, al fine di non subire nuove sanzioni da parte del Tribunale Elettorale Superiore, tutte le attenzioni si ribaltano al processo di trasferimento di voti da Lula ad Haddad. Se nessuno dubitava che Lula avrebbe trionfato al primo turno, nel caso in cui potesse essere candidato, gli interrogativi riguardano come e quando l’immenso flusso di voti di Lula si trasferiscano ad Haddad.

Continue reading “Dalla forza di Lula alla forza di Haddad” »

Share Button

Chi è Fernando Haddad, candidato del PT e sostituto di Lula?

teleSUR

Fernando Haddad è entrato in politica come membro del centro studentesco della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di San Paolo, affiliato al Partito dei Lavoratori (PT) nel 1983. Attualmente, a 55 anni di età, è il candidato alla presidenza del Brasile come sostituto di Luiz Inácio Lula da Silva.

Continue reading “Chi è Fernando Haddad, candidato del PT e sostituto di Lula?” »

Share Button

Luiz Inácio Lula da Silva, La verità vincerà

Geraldina Colotti https://www.lacittafutura.it

Lula è stato messo in carcere con una condanna pretestuosa che mira ad inabilitarlo dal gioco politico. Al suo posto, adesso parla quel popolo che non si rassegna a vedersi portar via i benefici ottenuti durante il suo governo. Parla il popolo che gli gridava: “Non consegnarti” mentre lo accompagnava in galera e che poi è rimasto per giorni davanti alla prigione. Parla il suo Partito dei lavoratori (PT), almeno quella parte intenta a rigenerarsi dentro la bufera in cui ancora si trova. Riusciranno a farsi sentire a ridosso delle presidenziali del 7 ottobre? La partita sembra disperata. Il Tribunal Superior Electoral (TSE), oltre a respingere la candidatura dell’ex sindacalista – che continua a essere in testa nei sondaggi – ha anche proibito di usare la sua immagine per la propaganda elettorale del PT.

Continue reading “Luiz Inácio Lula da Silva, La verità vincerà” »

Share Button

I veri «delitti» di Lula

Rafael Hidalgo Hernández http://www.granma.cu

Luiz Inácio Lula da Silva sì è un trasgressore, ma non delle leggi del suo paese, né dei valori etici che più ammirano le brave persone nel mondo.

Per la sua condotta, pubblica e personale, una parte importante del suo popolo desidera portarlo, per la terza volta, alla Presidenza del Brasile, una delle nazioni con la maggior potenzialità di sviluppo materiale ed umano.

Continue reading “I veri «delitti» di Lula” »

Share Button

La strategia di Lula

Emir Sader http://www.cubadebate.cu

Il PT mantiene la candidatura di Lula, nonostante la condanna ed i vari processi che ancora ha davanti. Tutte le indicazioni che provengono da diverse istanze del Potere Giudiziario indicano l’impossibilità della sua candidatura.

Tuttavia, le cose sono molto più complesse per coloro che vogliono impedirla. A due settimane dall’inizio dell’orario elettorale su radio e TV (spazio previsto dalla legge ai partiti e ai loro candidati) e ad un mese da che i nomi dei candidati alla presidenza del Brasile entrino nell’urna elettronica, non è così semplice, per la destra, troncare il diritto di Lula ad essere candidato.

Continue reading “La strategia di Lula” »

Share Button

ONU: consentire a Lula di partecipare alle elezioni

teleSUR – https://www.lantidiplomatico.it

Il Comitato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite ha stabilito che lo Stato brasiliano deve “prendere tutte le misure necessarie” per consentire al candidato brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva di esercitare i suoi pieni diritti politici come candidato alle elezioni presidenziali di ottobre.

Continue reading “ONU: consentire a Lula di partecipare alle elezioni” »

Share Button

Dieci punti sulle elezioni in Brasile

Juan Manuel Karg http://www.cubadebate.cu

Nel prossimo ottobre il gigante sudamericano andrà alle urne per eleggere il successore di Michel Temer, che si è insediato dopo l’ impeachment-golpe istituzionale a Dilma Rousseff nel 2016. Questo articolo si propone analizzare, brevemente, alcuni punti particolari di questo importantissimo evento.

Continue reading “Dieci punti sulle elezioni in Brasile” »

Share Button