Tag Archives: reti sociali

Declaración de la UPEC: Twitter censura periodistas y medios en Cuba

En la tarde de este miércoles, decenas de cuentas en Twitter de periodistas y medios cubanos fueron bloqueadas por la plataforma, unos minutos antes de que se iniciara la comparecencia en televisión del Presidente Miguel Díaz Canel y otros altos funcionarios del gobierno cubano. Durante una hora y media, ellos expusieron de manera exhaustiva medidas económicas excepcionales, como respuesta al recrudecimiento de las acciones de guerra económica de Estados Unidos contra nuestro país.

Continue reading “Declaración de la UPEC: Twitter censura periodistas y medios en Cuba” »

Share Button

La migra (polizia migratoria) si modernizza

Rosa Miriam Elizalde*

Ismail B. Ajjawi è atterrato all’Aeroporto Internazionale Logan, di Boston, venerdì 23 agosto di notte, pronto per iniziare il suo primo anno alla Harvard University. Lo studente palestinese di 17 anni non è uscito dall’aeroporto.

Continue reading “La migra (polizia migratoria) si modernizza” »

Share Button

la battaglia per la verità è nelle reti sociali

«La battaglia per la verità va sferrata nelle reti sociali, perché non c’è mai stata prima un’epoca in cui l’influenza delle false informazioni con apparenza di verità è stata così forte come oggi».

Continue reading “la battaglia per la verità è nelle reti sociali” »

Share Button

Venezuela: reti sociali al servizio della disinformazione

I servizi di messaggistica come l’arcinoto WhatsApp sono entrati a pieno titolo tra gli strumenti di cui si serve la propaganda per veicolare i propri messaggi. Orientare l’opinione pubblica. Lo abbiamo già visto in occasione delle ultime elezioni presidenziali in Brasile dove il fascista Bolsonaro ha guadagnato parecchio consenso grazie a fake news contro i suoi avversari del PT, diffuse ad arte tramite il popolare servizio di chat.

Continue reading “Venezuela: reti sociali al servizio della disinformazione” »

Share Button

La verità di Cuba contro la manipolazione

Lo stesso giorno in cui è iniziato l’accesso a Internet nei cellulari a Cuba, sono state implementate strategie di “informazione” rese pubbliche, di recente, nei documenti di bilancio per gli anni fiscali 2018 e 2019 dal Board of Governors of US Broadcasting.

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Continue reading “La verità di Cuba contro la manipolazione” »

Share Button

L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?

Campagne mediatiche contro i processi progressisti latinoamericani

Randy Alonso Falcón http://www.cubadebate.cu

II parte

Demonizza, che dà frutti

 

La nuova strategia imperiale per contrastare l’avanzata dei processi progressisti nella regione ed impedire la proiezione politica ed elettorale dei leader popolari, è l’uso delle categorie giudiziarie preparate e modellate con il finanziamento e le università e seminari dell’impero per indirizzare quelli che possono essere un freno alla restaurazione conservatrice e neoliberale in America Latina ed all’ingerenza USA nella regione. In questo perverso cammino, hanno come principali alleati i gruppi mediatici della destra latinoamericana.

Continue reading “L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?” »

Share Button

Reti sociali su Internet: che fare?

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

“In un mondo in cui la comunicazione è ogni volta maggiore … non viviamo né possiamo vivere come quegli indios Siboneyes e Tainos che abitavano la nostra terra 500 anni fa … viviamo nel mondo delle comunicazioni, della radio, della televisione, dei libri, dei telefoni a lunga distanza, e questa tendenza verso la comunicazione tra tutti i paesi è ogni volta maggiore, ed in questo mondo dobbiamo imparare a vivere, ogni volta più adattati e ogni volta meglio preparati”.

Fidel 7 novembre 1993

Continue reading “Reti sociali su Internet: che fare?” »

Share Button

Giornalismo e Rivoluzione

Quale ruolo disimpegna il giornalismo nella costruzione di una credibile egemonia dell’ideologia rivoluzionaria?

Ricardo Ronquillo http://www.cubadebate.cu

Cosa è più importante in una società moderna e interconnessa: la prevalenza di un ampio sistema di proprietà pubblica dei media o la fiducia dei destinatari? Il tipo di proprietà dei media garantisce, di per sé, la molto controversa credibilità? Queste, come altre, sono tra le domande che dobbiamo porci nella Cuba che ha iniziato il cammino verso l’attualizzazione del suo modello di socialismo.

Continue reading “Giornalismo e Rivoluzione” »

Share Button

Rajoy ci salverà dalle “fake new (notizie false)”

Pascual Serrano http://www.cubadebate.cu

La Fondazione dello Spagnolo Urgente, ha proposto tra i candidati ad essere la parola dell’anno 2017 il termine “notizie false”. Questa fondazione elegge, da cinque anni, tra i termini a cui dedica le sue quotidiane raccomandazioni, la parola più significativa dell’esercizio per essere particolarmente dubbia o di grande interesse informativo. La prima è stata, nel 2013, “escrache (forma di protesta)”, seguita da “selfi” (2014), “rifugiato” (2015) e “populismo” (2016).

Continue reading “Rajoy ci salverà dalle “fake new (notizie false)”” »

Share Button

Il mondo a contropiano

Granma ha dato vita da mercoledì 14 a una nuova sezione sulla politica internazionale con il nome di Contropiano. Speriamo di realizzare un’interazione con il nostro pubblico e di ricevere le sue opinioni, le messe a fuoco e i suggerimenti di temi da trattare. Per questo sono disponibili i commenti della nostra pagina web e l’indirizzo di posta elettronica contraplano@granma.cu

Continue reading “Il mondo a contropiano” »

Share Button

Un’esperienza sulla libertà di espressione nel #IGF2016.

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

giornalistiIl giorno prima dell’inizio dell’Internet Global Forum (IGF) che comincia a Guadalajara, Messico, si sono realizzati diversi seminari “pre-evento”. In uno di essi l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione e la Cultura (UNESCO) ha presentato la sua relazione sulla protezione dei giornalisti e della libertà di espressione, che raccoglie l’assassinio di 84 informatori, durante il 2015, in tutto il mondo, tema in cui si centrarono gli interventi di sette relatori, lasciando solo quindici minuti per le domande da parte del pubblico, dove sono intervenute tre persone l’ultima delle quali ero io.

Continue reading “Un’esperienza sulla libertà di espressione nel #IGF2016.” »

Share Button

La necessità di lavorare nelle reti sociali

cuba  come formiche, cercando il nostro nord: il sud 

 Maria Carla Gonzalez – http://lasantamambisa.wordpress.com

Le formiche sono piccoli animali che possiedono una volontà incalcolabile e sono il perfetto esempio del lavoro di gruppo.   Non si scoraggiano quando, intenzionalmente o no, qualcuno più grande e più potente tenta di abbattere il risultato del loro lavoro. Loro si riorganizzano, di sicuro senza molte riunioni, e tornano a costruire il loro formicaio. Continue reading “La necessità di lavorare nelle reti sociali” »

Share Button