Tag Archives: Tania Bruguera

Tania Bruguera ed il cinema indipendente

Antonio Rodríguez Salvador http://www.cubadebate.cu

Il cinema è pieno di casualità improvvisate, valga il paradosso. L’eroe arriva sempre nel momento preciso, raggiunge il ramo salvifico quando il ponte crolla, cade sulla tenda che ammortizza il colpo fatale … Altra cosa, tuttavia, è la vita. In essa le casualità quasi mai sono tanto casuali; forse è per questo che Ian Fleming, creatore del personaggio James Bond, una volta disse: “Una volta è casualità, due è coincidenza; la terza un’azione nemica”.

Continue reading “Tania Bruguera ed il cinema indipendente” »

Share Button

La CIA aumenta le azioni contro la Rivoluzione Cubana

Come negli anni ‘60 del  XX secolo, la CIA riprende i suoi piani contro la Rivoluzione cubana, alcuni copiati da quelli che non hanno dato risultati.

Con il nuovo presidente Miguel Díaz-Canel, al fronte dei Consigli di Stato e dei Ministri, la CIA e l’attuale mandatario degli Stati Uniti, intensificano le loro azioni anticubane utilizzando qualsiasi fantoccio appaia nel cammino disposto compiere i loro ordini.

Continue reading “La CIA aumenta le azioni contro la Rivoluzione Cubana” »

Share Button

Washington insiste nell’addestrare i dissidenti cubani

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

disidencia-cubana

Nonostante il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra Washington e L’Avana, insieme con l’istituzione di una Commissione Bilaterale per la normalizzazione delle relazioni tra i due paesi, la parte USA continua le sue azioni sovversive, come se niente di tutto questo fosse accaduto. Prova di ciò è la preparazione permanente, finanziamento e orientamento della cosiddetta “dissidenza” interna.

Continue reading “Washington insiste nell’addestrare i dissidenti cubani” »

Share Button

Tania Bruguera e la la provocazione del 30.12.14

Share Button

Carnevali

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

soler_carnavalI retribuiti  di Washington per timore di essere eliminati dal panorama politico attuale, rimanere senza l’alto sostegno finanziario e quindi dover cercarsi un lavoro onesto per guadagnarsi il pane quotidiano, ora non sanno più cosa inventarsi per attirare l’attenzione.

Continue reading “Carnevali” »

Share Button

Montati nel veicolo sbagliato

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

twpFino a che punto si possa arrivare in una campagna contro Cuba, nessuno può immaginarlo e la prova sono state le più recenti allucinazioni di coloro che pretendono trasformare la realtà a loro libero arbitrio; che disgraziatamente hanno trascinato il prestigioso quotidiano statunitense The Washington Post.

Continue reading “Montati nel veicolo sbagliato” »

Share Button

Motivi per una campagna

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

Apicella CubaSi conoscono i principi che reggono la guerra mediatica contro Cuba, iniziata nel 1959 al trionfo della Rivoluzione guidata da Fidel Castro, personaggio mal visto dalla CIA e dalla Casa Bianca, secondo quanto confermano i documenti declassificati della riunione del Consiglio  Nazionale di Sicurezza, celebrato il 23 dicembre 1958.

Continue reading “Motivi per una campagna” »

Share Button

Non parlare di corda in casa dell’impiccato

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

tania brugheraLo scorso 17 dicembre, il presidente Barack Obama ha sorpreso il mondo quando ha annunciato davanti alle telecamere: “Porremo fine ad un approccio obsoleto che per decenni non è riuscito a promuovere i nostri interessi a Cuba”. […] ho dato istruzioni al segretario di stato John Kerry, di cominciare immediatamente le discussioni con Cuba al fine di ristabilire le relazioni diplomatiche … ” A quella dichiarazione sono seguite quelle del presidente cubano Raul Castro, affermando cose analoghe.

Continue reading “Non parlare di corda in casa dell’impiccato” »

Share Button

T.Bruguera da artista plastica a provocatrice mercenaria

http://cambiosencuba.blogspot.it

tania brugheraSecondo quanto annunciato sui social network, nel pomeriggio di domenica 24 maggio, l’artista  controrivoluzionaria  Tania Bruguera ha cercato di realizzare una provocazione, sulla pubblica strada, nello stile domenicale delle cosiddette Dame in Bianco.

Continue reading “T.Bruguera da artista plastica a provocatrice mercenaria” »

Share Button

Cuba: cosa perseguono gli USA veramente?

http://percy-francisco.blogspot.it/

Principali indirizzi della guerra ideologica anti cubana nel quadro del processo di riavvicinamento tra USA e Cuba

obama-baroL’attuale processo di riavvicinamento tra le due nazioni genera un contesto particolare in cui si andranno profilando nuove forme di attacco mediatico a Cuba, nella misura in cui gli eventi si manifestino in pieno svolgimento.

Continue reading “Cuba: cosa perseguono gli USA veramente?” »

Share Button

Cubainformacion: provocazione spuntata

Share Button

Tania Bruguera, una vittoria per Cuba

R. Bernal Godoy http://miradasencontradas.wordpress.com

taniaImportanti mezzi di comunicazione e altri non  così importante,  hanno dato copertura – non a livello che gli “interessati” desideravano – su un’artista cubana di nome Tania Bruguera e una fallita “performance artistica” da realizzare proprio  in Piazza della Rivoluzione, a pochi metri da edifici in cui si trovano diverse organismi dell’amministrazione centrale dello stato cubano.

Continue reading “Tania Bruguera, una vittoria per Cuba” »

Share Button

Analisi di una provocazione (fallita)

Pubblici segreti del #YoTambienExijo progettato per Cuba

Norelys Morales Aguilera http://islamiacu.blogspot.it

Parte I

artistasblanco

Nella presentazione del suo libro ‘El lado frío de la almohada’  (‘Il lato freddo del cuscino’ – 2004), la scrittrice spagnola Belen Gopegui commentò che “se dovessi scegliere un obiettivo da raggiungere con questo romanzo sarebbe che le persone interessate a ciò che accade a Cuba smettessero di accontentarsi di quello che dicono i mezzi di comunicazione di massa e cercassero proprie fonti di documentazione”, mentre lei aveva fiducia che ancora possano esistere persone che ottengano avvicinarsi alla verità del suo popolo nel mezzo del bombardamento mediatico, che non cessa ancora. [1]

Continue reading “Analisi di una provocazione (fallita)” »

Share Button

#Yotambienexijo. Di dove sono i cantanti?

Iroel Sánchez http://lapupilainsomne.wordpress.com

57anniLeggendo l’intensa copertura che i media stranieri, accreditati a Cuba, e altri come El Pais e The New York Times hanno fornito alla fallita “performance” convocata per lo scorso 30 dicembre in Piazza della Rivoluzione a L’Avana sembrerebbe di tratti dello scontro tra un’artista che da sola sfida un governo autoritario da un lato e dall’altro uno stato di polizia che schiaccia un’iniziativa artistica a cui, spontaneamente, si sono uniti un gruppo di “attivisti” e “dissidenti pacifici” all’interno dell’isola.

Continue reading “#Yotambienexijo. Di dove sono i cantanti?” »

Share Button

Tanto rumore x nulla

Epilogo del presunto “Occupy Wall Street” cubano

Norelys Morales Aguilera http://islamiacu.blogspot.it

prensa extranjera (1)La foto dei corrispondenti stranieri appostati in Piazza della Rivoluzione a L’Avana il 30 dicembre 2014, intorno alle 3:00 pm ora locale, aspettando che qualcosa succeda e che non è successo, è deplorevole. Indipendentemente da qualsiasi preferenza personale o accuratezza giornalistica di alcuni di loro, compiono gli ordini delle loro redazioni, che hanno tracciato l’agenda dai condizionamenti ideologici di tutte le campagne contro Cuba.

Continue reading “Tanto rumore x nulla” »

Share Button