Tag Archives: terrorismo

L’odio e l’impotenza yankee

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Da quando il governo USA non è stato in grado di impedire il trionfo della Rivoluzione cubana il 1 gennaio 1959, come aveva dichiarato il presidente Eisenhower ed il direttore della CIA Allen Dulles, nel dicembre 1958, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza Nazionale, l’odio si è impadronito di loro e hanno iniziato la loro guerra economica per cercare di rovesciare Fidel Castro, e tornare a regnare a Cuba, come avevano fatto dal 1898.

Continue reading “L’odio e l’impotenza yankee” »

Share Button

Il paese più terrorista si definisce antiterrorista

Per sei decenni Cuba è stata bersaglio di ogni tipo di terrorismo, dai bombardamenti di aerei, alberghi e ambasciate, i tentativi di assassinare i suoi massimi dirigenti, gli attacchi con armi da fuoco alle rappresentanze diplomatiche e agli uffici all’estero, fino al blocco criminale che le viene ancora imposto nonostante il rifiuto unanime della comunità internazionale.

Continue reading “Il paese più terrorista si definisce antiterrorista” »

Share Button

Abbiamo memoria … 6 ottobre 1976

Il 6 ottobre del 1976 un terribile attentato terroristico contro l’aereo cubano CU-455 della “Cubana de Aviacion” provocò la morte di 73 persone, 57 cubani, 11 della Guyana e 5 della Corea del Nord. Tra i 57 cubani scompare l’intera squadra giovanile cubana di scherma (24 componenti) che tornavano dal campionato Centroamericani dei Caraibi. (nell’immagine un momento del funerale 1976).

Continue reading “Abbiamo memoria … 6 ottobre 1976” »

Share Button

Le tracce dell’odio nella storia cubana

Ricardo Ronquillo Bello  www.juventudrebelde.cu

Si può sentire il pungente scoppio d’odio nella storia cubana dalla tragica scena degli otto studenti di Medicina fucilati nel fiore della loro ingenuità e dei loro sogni, il 27 novembre 1871.

Il film ‘Inocencia’ ci ha restituito, con tutta l’acutezza poetica del cinema, il dolore immarcescibile di quel giorno, che non possiamo ricordare come un semplice rito commemorativo di tutti gli anni.

Continue reading “Le tracce dell’odio nella storia cubana” »

Share Button

Cubainformacion: red avispa

Dietro il boicottaggio di “La Red Avispa”

A maggio, la Casa Bianca includeva Cuba nella sua lista di paesi che “non cooperano” contro il terrorismo.

Non è possibile maggior cinismo. Perché Cuba è il paese che ha sofferto il maggior numero di attacchi terroristici. E dietro la maggioranza di essi c’è stata la CIA.

Continue reading “Cubainformacion: red avispa” »

Share Button

Washington, attentato all’ambasciata cubana, il complice silenzio USA

 A.Bandrich Vega, Ambasciatore di Cuba in Iran www.lantidiplomatico.it

Il terrorismo resta una seria sfida per la comunità internazionale. Non potrà mai essere eliminato finché ci saranno doppi standard, opportunismo politico, manipolazione e selettività nell’affrontarlo.

Il mitragliamento dell’ambasciata cubana a Washington con un fucile d’assalto AKM (30 colpi), con l’intento di uccidere, è uno dei risultati diretti della politica aggressiva del governo degli Stati Uniti contro Cuba, della tolleranza e dell’istigazione alla violenza dei politici e dei gruppi estremisti anti-cubani insediati in quel paese. Cuba non dimenticherà mai la lunga lista di azioni terroristiche contro il nostro personale diplomatico.

Continue reading “Washington, attentato all’ambasciata cubana, il complice silenzio USA” »

Share Button

Abbiamo memoria … 21 settembre 1976

 

Il 21 settembre del 1976, in Washington, cinque cubano-americani José Dionisio Suárez, detto ‘Massacro’, Alvin Ross Díaz, Virgilio Paz Romero, e i fratelli Guillermo e Ignacio Novo Sampoll, tutti appartenenti al terrorismo anticastrista, collocarono una bomba, a controllo remoto, sotto la macchina dell’ex ministro del Governo Allende, Orlando Letelier, in esilio negli USA, assassinandolo (foto).

Share Button

Cosa ci dice la cattura di Matthew John Heath

sulla guerra mercenaria contro il Venezuela?

Sappiamo già che la via mercenaria è una delle “opzioni militari” preferite dagli USA contro il Venezuela, soprattutto da che le altre sono fallite che includevano, tra queste, un’imposizione di istituzioni fittizie con un “presidente ad interim” nel tentativo di annullare la Costituzione Bolivariana davanti alla “comunità internazionale” e gestire un blocco sistematico dell’intera economia nazionale, comprese le sue importazioni vitali e strategiche.

Continue reading “Cosa ci dice la cattura di Matthew John Heath” »

Share Button

Abbiamo memoria…

Il 13 settembre del 1964 la nave mercantile spagnola “Sierra Aránzazu”, che trasportava a Cuba giocattoli, alimenti, attrezzi agricoli, tela e altri prodotti destinati alla popolazione cubana, venne attaccata e mitragliata da due lance veloci provenienti da Miami, morirono tre ufficiali spagnoli e molti marinai rimasero feriti. Il governo franchista minimizzo l’accaduto non dando giustizia alle famiglie dei marinai.

Continue reading “Abbiamo memoria…” »

Share Button

Gli 11 settembre di Cuba

Cuba: il paese che ha subito, per più tempo, il maggior numero di attacchi terroristici

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

L’11 settembre 2001, una notizia accaparrò i titoli dei media mondiali: “USA sotto attacco”. Le immagini delle Torri Gemelle di New York avvolte da nuvole di fumo e polvere divennero simboli di “una nuova epoca”.

Più di 3000 persone furono sacrificate nel World Trade Center, icona della finanza e degli affari. Il fatto, purtroppo, servì affinché i falchi della guerra brandissero le loro sciabole e seminassero paura e morte negli “oscuri angoli del mondo”.

Continue reading “Gli 11 settembre di Cuba” »

Share Button

Iván Duque, l’Operazione Gedeon ed un falso positivo a basso budget

Quando in Venezuela appena iniziavano le misure sanitarie per contenere, in anticipo, la crescita esponenziale dei contagi da Covid-19, parallelamente, nella Guajira colombiana, mercenari venezuelani ed USA assunti da Juan Guaidó affinavano i dettagli di quello che sarebbe poi stata conosciuta come la (fallita) Operazione Gedeon.

I piani hanno avuto una battuta d’arresto alla fine di marzo quando un camion che trasportava arsenale militare, da Barranquilla, per essere portato a questo gruppo irregolare, installato a Riohacha, veniva intercettato dalla polizia colombiana.

Continue reading “Iván Duque, l’Operazione Gedeon ed un falso positivo a basso budget” »

Share Button

Salvatore Mancuso porta la crisi politica della Colombia ad un nuovo livello

https://medium.com/@misionverdad2012

Nel mezzo del cataclisma politico e giudiziario che vive la Colombia con il paramilitarismo, i massacri ed il coronavirus perseguitando la popolazione in generale, appare di nuovo sui tabloid fisici e digitali un criminale iconico delle temute Unità di Autodifesa della Colombia (UAC): Salvatore Mancuso.

Continue reading “Salvatore Mancuso porta la crisi politica della Colombia ad un nuovo livello” »

Share Button

Promuoviamo la pace, non l’odio né il terrorismo

Nuria Barbosa León  www.granma.cu

La giornata internazionale ‘Abbiamo memoria, solidarietà contro il blocco ed il terrorismo’ è iniziata, questo venerdì, all’Avana, ricordando il vile assassinio del giovane italiano Fabio Di Celmo, a seguito del sabotaggio finanziato dal sud della Florida, all’hotel Copacabana, il 4 settembre 1997.

La Maggiore delle Antille ha sofferto, per decenni, le conseguenze di atti terroristici, organizzati, finanziati ed eseguiti dal territorio USA, con un saldo di 3478 morti e 2099 lesionati.

Continue reading “Promuoviamo la pace, non l’odio né il terrorismo” »

Share Button

Cosa non si è detto su Celia Cruz

http://cubasi.cu

A proposito dei recenti dibattiti nella rete sociale Facebook, CubaSí traduce e pubblica un dispaccio del The Miami Herald, del 23 settembre 2004, che, sulla base di documenti segreti dell’FBI, rivela che Celia Cruz ha avuto difficoltà, per dieci anni, ad essere ammessa negli USA a causa di vecchi legami con il Partito Socialista Popolare che sono stati risolti solo dopo aver potuto dimostrare i suoi vincoli e donazioni di denaro ad organizzazioni violente di Miami come la Junta Revolucionaria Cubana (JURE) diretta dal terrorista Manuel Ray Rivero.

Continue reading “Cosa non si è detto su Celia Cruz” »

Share Button

Giustino di Celmo

Alessandra Riccio – https://nostramerica.wordpress.com

Siamo alla fine del 2010. Napoli affoga sotto un diluvio di pioggia e di immondizia, il suo selciato di pesanti lastre di lava vesuviana restituisce il riflesso delle luci della città offuscato dal grigio cupo della pietra. Ma quando si alza lo sguardo, è la bella facciata neoclassica del teatro San Carlo a riempire gli occhi di luce e di armonia. Sotto il porticato si aprono le porte del nostro Massimo nell’abbagliante tripudio di stucchi e di oro che un restauro recente ha esaltato e riportato all’opulenza originaria. Nel Palco Reale, immerso nell’oscurità, due spettatori fuori dell’ordinario seguono i passi vivaci che esaltano la gioventù dei danzatori del Balletto Nazionale di Cuba impegnati nell’esecuzione di Elegia per un giovane, una coreografia in memoria di Fabio Di Celmo, l’uomo d’affari italiano vittima di un attentato terroristico a Cuba nel 1997.

Continue reading “Giustino di Celmo” »

Share Button