Tag Archives: terrorismo

Armando Valladares: farsa e frode di un “dissidente cubano”


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Leggiamo sulla stampa spagnola del processo per truffa di un gruppo di investimento di Miami (1), VFM che, un decennio fa, si dedicò alla raccolta di capitali per la costruzione, in Cantabria, della Città del Cinema e delle Arti ( 2).

Continue reading “Armando Valladares: farsa e frode di un “dissidente cubano”” »

Share Button

Gli USA esercitano un nuovo tipo di terrorismo

USANO LE BANCHE INVECE CHE LE BOMBE

 

La vice presidente del Venezuela nel suo intervento alle Nazioni Unite: “Tra il 2015 e il 2018, l’economia venezuelana ha perso 130.000 milioni di dollari” a causa delle criminali sanzioni Usa e UE

Share Button

La denuncia di Cuba di fronte alla guerra che ci viene fatta

Quando viene presentata di fronte a Cuba l’attivazione della legge Helms-Burton come una presunta giustizia di fronte alle legittime nazionalizzazioni di proprietà di cittadini USA all’inizio della Rivoluzione non si deve dimenticare il lungo saldo di perdite umane e materiali avvenute in questi 60 anni a causa delle azioni del governo USA

Mauricio Escuela www.granma.cu

Continue reading “La denuncia di Cuba di fronte alla guerra che ci viene fatta” »

Share Button

Quarant’anni di impunità

Ricardo Alarcón de Quesada – www.cubadebate.cu/

Il 28 aprile 1979, in pieno giorno, a San Juan di Portorico, un gruppo di assassini sparò e ferì gravemente un giovane di appena 25 anni, Carlos Muñiz Varela, che dopo penosa agonia morì il 30 di quel mese.

Si compiono, ora, quaranta anni di vergognosa, scandalosa, impunità. Nessuno di quelli che pianificarono, diressero ed eseguirono il crimine è stato punito. Con laboriosità, senza intimidirsi dinnanzi alle minacce, gli ostacoli, il disinteresse o la complicità di politici e burocrati, i suoi amici e parenti non hanno smesso, per un solo momento, di reclamare che si facesse giustizia.

Continue reading “Quarant’anni di impunità” »

Share Button

Caos e sabotaggio contro il popolo del Vzla

Aram Aharonian, CLAE – http://aurorasito.altervista.org

Le autorità venezuelane hanno ragione a dubitare delle promesse di Washington promosse dai mass media, che attenuerebbero l’aggressione ed interferenze nel Paese con una nuova “road map” che, tuttavia, include attacchi cibernetici alla struttura energetica, diffondendo il buio in tutto il territorio, città e campagne.

Continue reading “Caos e sabotaggio contro il popolo del Vzla” »

Share Button

VENEZUELA: CHI C’E’ DIETRO IL BLACK-OUT ELETTRICO?

VENEZUELA: CHI C'E' DIETRO IL BLACK-OUT ELETTRICO?

VENEZUELA: CHI C'E' DIETRO IL BLACK-OUT ELETTRICO?Venezuela. La destra commette un altro atto criminale e non si fa scrupolo a festeggiarlo (vedi i tweet Marco Rubio). Ha sabotato il sistema elettrico, colpendo il sistema automatizzato di El Guri, dal quale dipende il rifornimento di circa l'80% dell'elettricità venezuelana. Ha così provocato un black-out nel paese. Ben 22 ore di buio, quasi totale.Sa che si tratta di un atto criminale, lo sa bene: il suo obiettivo è creare il caos, rendere la vita quotidiana quanto più difficile possibile.Speravano nel caos e nella violenza al riparo del buio. Ma anche stavolta hanno fatto male i conti. La riattivazione del sistema elettrico è stata più rapida di quanti molti pensavano e speravano, il popolo venezuelano è rimasto tranquillo, non è caduto nella trappola.Bisogna denunciare chi sta dietro a questi attacchi, esporre i loro piani criminali, rompere il muro della disinformazione dei nostri media. Dalla notte di Caracas le parole di Marco Teruggi: "non lasciatevi ingannare"!

Pubblicato da Potere al Popolo su Sabato 9 marzo 2019

Share Button

Chi è Mike Pence

Kurt Nimmo http://aurorasito.altervista.org

Secondo la portavoce del Ministero degli Esteri russo Marija Zakharova, gli Stati Uniti si preparano ad armare segretamente l’opposizione in Venezuela. Da Sputnik: “Abbiamo le prove che le compagnie statunitensi e i loro alleati della NATO lavorano sull’acquisizione di una grande quantità di armi e munizioni in un Paese dell’Europa orientale per il successivo trasferimento alle forze d’opposizione venezuelane”.

Continue reading “Chi è Mike Pence” »

Share Button

Governo USA: Cuba, di nuovo, nella lista sponsor del terrorismo?

Gli USA hanno affermato, questo martedì, che stanno seriamente valutando di tornare ad includere Cuba nella propria lista degli stati sponsor del terrorismo, che suppone l’imposizione di sanzioni economiche a causa delle sue azioni in Venezuela ed il suo supporto alla guerriglia colombiana Esercito di Liberazione Nazionale (ELN).

Continue reading “Governo USA: Cuba, di nuovo, nella lista sponsor del terrorismo?” »

Share Button

Nicaragua, la coda del terrore

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Un agguato criminale a colpi di kalashnikov è costato la vita a quattro agenti della Polizia Nazionale del Nicaragua, che mentre viaggiavano bordo di un pick-up sono stati crivellati di colpi. Gli autori del massacro appartengono alla banda denominata “El Jobo”, criminali nicaraguensi e narcos che operano dal territorio della Costa Rica e attraversano la frontiera con il Nicaragua per dedicarsi alle loro attività delittuose.

Continue reading “Nicaragua, la coda del terrore” »

Share Button

L’assassinio ed il Golpe Maestro

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

 

Il fallito tentativo di assassinio contro il Presidente Nicolas Maduro e l’alto comando politico-militare chavista fa parte della flessibilità della guerra non convenzionale, ibrida o di IV generazione. E’ applicata dagli USA per ottenere il “cambio di regime” ed il cosiddetto golpe morbido contro i governi scomodi, come in Georgia, Ucraina, Brasile, Argentina ed ora Nicaragua, ognuno con le sue caratteristiche particolari. Parte di una concezione strategica e tattica che si adatta rapidamente, senza complicazioni burocratiche ed a basso costo, alle mutevoli condizioni del teatro di operazioni.

Continue reading “L’assassinio ed il Golpe Maestro” »

Share Button

Nicolás Maduro: il primo assassinio mediatico della storia?


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

“Sono andato (ad una riunione) e li ho sentiti. Mi hanno detto: sabato uccideremo Maduro con i droni. Abbiamo provato i droni a Caracas, funzionano. E gli ho detto “fatelo”, “andiamo avanti”. (…) Che si prepari (Maduro), perché il gruppo che sta cospirando, miei amici, è gente abbastanza competente. Ha già avuto un primo spavento. Altri arriveranno” (Jaime Bayly su Mega TV, 5 agosto 2018) (1).

Continue reading “Nicolás Maduro: il primo assassinio mediatico della storia?” »

Share Button

Confessioni sul piano di assassinio: gli aspetti più rilevanti

 http://misionverdad.com

Nella conferenza stampa del Ministro delle Comunicazioni, Jorge Rodriguez, si sono mostrate ulteriori prove della collaborazione dello Stato colombiano nel fallito assassinio contro il Presidente Nicolas Maduro.

Continue reading “Confessioni sul piano di assassinio: gli aspetti più rilevanti” »

Share Button

Sull’attentato a Maduro, le ‘rivelazioni’ di Patricia Poleo

di Geraldina Colotti

C’è una vulgata mediatica che nega l’autenticità dell’attentato compiuto contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro. I droni carichi di esplosivo, intercettati in volo dai sistemi di sicurezza – si dice – erano parte di un piano architettato dal perfido “dittatore”. E’ una solfa che si ripete da quasi vent’anni, da quando Hugo Chavez ha vinto le elezioni e ha subito fatto capire agli Usa che il Venezuela non sarebbe stato più il loro cortile di casa. Per questo, nel 2002, gli hanno organizzato un colpo di Stato, negando contro ogni evidenza la natura di quel golpe.

Continue reading “Sull’attentato a Maduro, le ‘rivelazioni’ di Patricia Poleo” »

Share Button

Come è stato sventato l’attentato al Presidente Maduro?

http://aurorasito.altervista.org.

Il Paese si svegliava in totale tranquillità, dopo un’operazione di droni neutralizzata dalle Forze Armate Nazionali Bolivariane. Il primo tentativo di assassinio de Presidente Nicolás Maduro, al potere dal 2013, fu effettuato il 4 agosto pomeriggio a Caracas, dove i militari respinsero l’azione impedendone l’approssimarsi. Almeno due esplosioni si ebbero sul palco presidenziale di Avenue Bolivar, una delle più lunghe della capitale venezuelana, per commemorare l’81° anniversario della creazione della Guardia Nazionale Bolivariana (GNB). Furono opera di due droni carichi di esplosivi, distrutti dal personale militare e subito le guardie del corpo del presidente lo proteggevano con pannelli antiproiettile.

Continue reading “Come è stato sventato l’attentato al Presidente Maduro?” »

Share Button

Fallito attentato al Presidente Maduro

Share Button