Tag Archives: USAID

Ancora una volta, volteggiano gli avvoltoi su Haiti

Jemina Pierre, Internationalist 360°, 19 agosto 2021

Un altro terremoto ad Haiti offre un’altra opportunità alla comunità delle ONG, all’oligarchia haitiana e agli imperialisti di consolidare i loro profitti e potere. Durante una visita ad Haiti all’inizio di aprile 2010, viaggiai con un amico al Club Indigo Hotel, 45 minuti a nord di Port-au-Prince, vicino la piccola comunità di Montrouis. Precedentemente Club Med Haiti (e ora Royal Decameron Indigo), il resort fu presentato come “complesso alberghiero residenziale, ricreativo e d’unico” e “luogo protetto e naturalmente privilegiato”.

Continue reading “Ancora una volta, volteggiano gli avvoltoi su Haiti” »

Share Button

Il Nicaragua e l’isteria imperiale

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Il Parlamento europeo protesta per i recenti provvedimenti assunti dalla magistratura nicaraguense, che solo applica le leggi vigenti. Niente di nuovo: pur omogenee a quelle di molti paesi, soprattutto europei, ogni volta che il Nicaragua emette una legge la UE ritiene di dare autorizzazioni che non le spettano, giudizi che non gli competono e sanzioni illegittime e parole ipocrite a coprire i fatti.

Continue reading “Il Nicaragua e l’isteria imperiale” »

Share Button

Creative Associates International (CAI)

 Non esattamente la CIA, ma sufficientemente vicino

 Alan Macleod

Probabilmente tu non ne hai sentito parlare, ma Creative Associates International (CAI) è una delle organizzazioni non governative più grandi e potenti che operano in tutto il mondo. Un pilastro del soft power (potere blando) USA, il gruppo è stato un architetto nella privatizzazione del sistema educativo iracheno, ha progettato applicazioni di messaggistica volte a rovesciare il governo di Cuba, è servito da gruppo di facciata per la famigerata forza mercenaria Blackwater (ora ribattezzata Academi) ed è stata relazionata agli squadroni della morte della Contra in Nicaragua.

Continue reading “Creative Associates International (CAI)” »

Share Button

Gli USA e il vecchio “chiodo” di Internet per Cuba

M H Lagarde

Il Senato USA ha approvato martedì l’emendamento n. 3097 alla risoluzione di bilancio del Senato che richiederebbe all’amministrazione Biden di facilitare l’accesso libero, aperto e senza censura a Internet per i cubani dell’isola.

Introdotto dai senatori USA Marco Rubio (R-FL) e Rick Scott (R-FL) l’emendamento propone di creare un Deficit Neutral Reserve Fund (DNRF) nella prossima legge di riconciliazione da utilizzare per sviluppare e distribuire la tecnologia esistente sull’isola.

Continue reading “Gli USA e il vecchio “chiodo” di Internet per Cuba” »

Share Button

Dall’invasione di Panama (1989) alla ricolonizzazione (2009)

Altre forme di terrorismo imperiale

Resumen Latinoamericano, Stella Calloni

Il 20 dicembre 1989, coinvolgendo più di 27mila soldati nelle Forze Speciali ed ex combattenti in Vietnam, parte della Flotta e decine di elicotteri, testando anche nuovi aerei e armi sul piccolo paese praticamente indifeso, fu un brutale messaggio per l’America Centrale e l’intera regione. Le Forze di Difesa di Panama (FDP) di recente costituzione avevano solo quattromila soldati, senza aviazione né possibilità di difesa per affrontare il più grande esercito del mondo con i suoi elicotteri AH-64 Apache e altri nuovi aerei Stealth che bombardarono e travolsero le basi militari e il piccolo Quartier Generale installato nella comunità più popolare della città: il quartiere di Chorrillo.

Continue reading “Dall’invasione di Panama (1989) alla ricolonizzazione (2009)” »

Share Button

Un copione anticubano per gente senza scrupoli

Negli ultimi due decenni, i governi USA hanno stanziato quasi 250 milioni di $ per programmi sovversivi nella Maggiore delle Antille

Miguel Febles Hernández  www.granma.cu

Continue reading “Un copione anticubano per gente senza scrupoli” »

Share Button

La “spontaneità” indotta

Se l’attacco mediatico che sta vivendo Cuba in questi giorni è senza precedenti per le sue dimensioni, a partire dal potenziale tecnologico degli avversari e la loro crescente concertazione di azioni da vari punti geografici, non è strano che accada, perché il paese è sempre stato nella trincea di una guerra psicologica

 

German Veloz  www.granma.cu Continue reading “La “spontaneità” indotta” »

Share Button

Gli USA: sei decenni di crimini contro Cuba

Ettore Bernardo, Internationalist 360° 29 luglio 2021

L’invasione di Playa Girón, l’esplosione dell’aereo di linea sulle Barbados, il brutale blocco intensificato nella pandemia, i tentativi di assassinio di Fidel Castro, gli attentati ad hotel, l’operazione Peter Pan, il piano ZunZuneo e la scomparsa dei diplomatici cubani in Argentina sono solo alcuni degli eventi che compongono la politica terroristica che Washington ha scatenato contro la popolazione dell’isola.

Continue reading “Gli USA: sei decenni di crimini contro Cuba” »

Share Button

La baia dei tweet: i documenti indicano la mano USA nelle proteste di Cuba

Il governo USA può causare miseria economica al popolo cubano, ma non può, a quanto pare, convincerlo a rovesciare il proprio governo

In pochi giorni l’hashtag #SOSCUBA ha generato oltre 120000 immagini su Instagram

Alan Macleod* https://amicuba.altervista.org

Cuba è stata scossa da una serie di proteste di piazza anti-governative all’inizio di questa settimana. L’establishment USA ha immediatamente salutato gli eventi, mettendo tutto il suo peso dietro i manifestanti. Eppure i documenti suggeriscono che Washington potrebbe essere più coinvolta negli eventi di quanto non si preoccupi di divulgare pubblicamente.

Continue reading “La baia dei tweet: i documenti indicano la mano USA nelle proteste di Cuba” »

Share Button

Cuba vs terrorismo mediatico

Carlos Fazio www.cubadebate.cu

L’11 luglio scorso Cuba è stata il bersaglio di una rinnovata e sofisticata operazione di guerra cibernetica, che, insieme alla campagna di intossicazione (dis)informativa dei mass media cartellizzati, di notizie false (fake news) di utilizzo di  account “influenzatori” e di ONG come strumenti di infiltrazione nella società, è volta a destabilizzare in modo caotico e violento l’isola, e il cui obiettivo principale è giustificare l’ingerenza militare USA sotto lo schermo di un “intervento umanitario”.

Continue reading “Cuba vs terrorismo mediatico” »

Share Button

La Revolución contra el golpe blando

Share Button

USAID: altri 2 milioni di $ per la sovversione a Cuba

www.cubadebate.cu

L’Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale (USAID), uno dei principali promotori e finanziatori USA di programmi per la sovversione a Cuba, ha ratificato la sua richiesta di progetti per “Sostenere la società civile locale ed i diritti umani a Cuba” ed ha suggerito di adeguarli al nuovo contesto dopo l’11 luglio.

Continue reading “USAID: altri 2 milioni di $ per la sovversione a Cuba” »

Share Button

USAID promuove e copre i golpisti a Cuba

https://misionverdad.com

Martedì 13 luglio il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez, ha condannato l’intervento diretto del governo USA nella manifestazione svoltasi a Cuba, la scorsa domenica 11 luglio, ed i tentativi di destabilizzare l’isola.

Continue reading “USAID promuove e copre i golpisti a Cuba” »

Share Button

Falsi 2 milioni di messaggi twitter

Il Ministro degli Esteri di Cuba Bruno Rodriguez Parrilla ha denunciato che dietro le ultime manifestazioni che domenica hanno portato per le strade i cittadini cubani ci sono gli Stati Uniti.

Continue reading “Falsi 2 milioni di messaggi twitter” »

Share Button

Cuba, i corvi volano bassi

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Non c’è niente di spontaneo e tantomeno gratis nelle manifestazioni che si sono svolte a Cuba. L’operazione in corso contro Cuba è l’applicazione del Manuale del “golpe blando” di Gene Sharp, l’ex agente CIA che ha determinato il cambiamento della strategia golpista statunitense nell’elaborazione di una destabilizzazione permanente in tutti i paesi dove Washington ritiene sia praticabile un cambio di regime, sostituendo quello scelto dagli elettori dei distinti paesi con uno deciso dall’establishment economico e politico statunitense.

Continue reading “Cuba, i corvi volano bassi” »

Share Button