Tag Archives: Yotuel Romero

Cuba, sinistra compiacente sull’alleanza tra le destre estreme e la ‘diaspora’ di Miami

Roberto Cursi  www.lantidiplomatico.it

Pochi giorni fa, ‘l’AntiDiplomatico’, ha pubblicato un articolo su Yoani Sánchez e Jair Bolsonaro dove spiegavo il sostegno che la famosa blogger cubana ha dato ai candidati di destra – perfino razzisti – nelle varie presidenziali latinoamericane senza alcun tipo di imbarazzo.

Continue reading “Cuba, sinistra compiacente sull’alleanza tra le destre estreme e la ‘diaspora’ di Miami” »

Share Button

Influencer o agente politico degli USA?

L’inserimento di Yotuel nella lista degli ospiti della Casa Bianca risponde alla strategia di comunicazione concepita per avvicinare il discorso di Washington al popolo cubano, in particolare alle generazioni più giovani

Daily Pérez Guillén  www.granma.cu

Continue reading “Influencer o agente politico degli USA?” »

Share Button

Saviano, Yoani Sánchez e le fake news come strategia contro Cuba

Roberto Cursi  www.lantidiplomatico.it

Si sa, i proverbi nascono dalla cultura popolare, tanti sono diventati luoghi comuni mentre altri ci sarebbe proprio bisogno di sfatarli. Poi ce ne sono alcuni che rimangono immortali e vanno bene per tutte le stagioni, uno di questi è “chi si piglia si somiglia”, e penso calzi a pennello per Roberto Saviano e Yoani Sánchez.

Continue reading “Saviano, Yoani Sánchez e le fake news come strategia contro Cuba” »

Share Button

“Patria y Vida” o la banda sonora del golpe non tanto blando a Cuba

 Il modo migliore di fare propaganda è che non sembri si stia facendo propaganda.

Richard Crossman

https://misionverdad.com

In questa nuova fase dell’assalto contro Cuba, con impronta USA, si usa la facciata della rivolta sociale con simboli e canzoni dell’immaginario culturale anticastrista, sull’isola e soprattutto a Miami, con il Movimento San Isidro (MSI) in qualità di operatori politici e attivisti di strada.

Continue reading ““Patria y Vida” o la banda sonora del golpe non tanto blando a Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: il declino dell’Operazione Yotuel

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

Il lancio, a febbraio, da Miami, della canzone “Patria y Vida”, è stata parte di una strutturata operazione mediatica contro il governo cubano,  complementare di altre azioni di guerra culturale, come il cosiddetto Movimento San Isidro (1).

Grazie a una breve e intensa campagna di marketing, la canzone ha riportato, ai suoi partecipanti, la visibilità e gli introiti che avevano perso con la pandemia. Ma la gioia, a quanto pare, è stata di breve durata. Alcuni di loro sono, ora, in lite sulla distribuzione degli utili (2). E Yotuel Romero, autore della canzone, è stato denunciato dai suoi due ex colleghi del gruppo Orishas, ​​per uso non autorizzato del nome di detto gruppo (3).

Continue reading “Cubainformacion: il declino dell’Operazione Yotuel” »

Share Button

La Patria si canta con il cuore puro

Puzza di zolfo l’«arte» che nasce a favore della volontà di coloro che pagano –a tutti i costi e ad ogni costo– per tentare d’irrompere, dalla più grezza ingerenza politica, nella sovranità di una nazione.

Nasce orfana «dell’anima» e del senso della creazione artistica che non ha bandiera propria; che si consolida nel risentimento estraneo; e che cerca, come unico proposito, di tentare d’inquinare i pensieri con la manipolazione, a convenienza della storia di un popolo e della sua cultura.

Continue reading “La Patria si canta con il cuore puro” »

Share Button

Cubainformacion: i venduti ed i molti testardi

Il testardo Ray Fernández

Anni fa, era quasi impossibile che gli artisti cubani facessero carriera a Miami senza pagare un tributo politico: abbandonare la loro residenza sull’isola e dichiararsi apertamente “anti-castristi”.

Poi venne il tempo del cosiddetto “interscambio culturale” e delle relazioni diplomatiche, durante l’amministrazione Obama.

Continue reading “Cubainformacion: i venduti ed i molti testardi” »

Share Button