Tag Archives: zunzuneo

Dissidenti no, stipendiati di Washington sì

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Specialisti yankee nella guerra psicologica, si occupano di modellare le campagne propagandistiche contro Cuba, Venezuela, Nicaragua, Iran, Russia e Cina, con l’unico scopo di deformare la realtà e che il gran pubblico creda alle menzogne che diffondono per stabilire correnti di opinione contro i paesi che non sono accettati dagli USA, per mantenere la loro indipendenza e sovranità.

Continue reading “Dissidenti no, stipendiati di Washington sì” »

Share Button

L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?

Campagne mediatiche contro i processi progressisti latinoamericani

Randy Alonso Falcón http://www.cubadebate.cu

II parte

Demonizza, che dà frutti

 

La nuova strategia imperiale per contrastare l’avanzata dei processi progressisti nella regione ed impedire la proiezione politica ed elettorale dei leader popolari, è l’uso delle categorie giudiziarie preparate e modellate con il finanziamento e le università e seminari dell’impero per indirizzare quelli che possono essere un freno alla restaurazione conservatrice e neoliberale in America Latina ed all’ingerenza USA nella regione. In questo perverso cammino, hanno come principali alleati i gruppi mediatici della destra latinoamericana.

Continue reading “L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?” »

Share Button

Perché Google ha ottenuto una licenza per entrare a Cuba?

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Mai prima il governo USA ha permesso l’entrata di Internet a Cuba, né l’uso di cavi sottomarini che passano vicino alle sue coste o altre facilitazioni. Molti siti su Internet sono proibiti per l’isola a causa della guerra economica che dura da 59 anni. Tuttavia, Barack Obama ha approvato una licenza per Google per entrare a Cuba. Quali ragioni erano presenti in tale decisione?

Continue reading “Perché Google ha ottenuto una licenza per entrare a Cuba?” »

Share Button

Task force: la macchina dell’infamia

L’annuncio della creazione della task force (forza operativa o forza d’impegno) contro Cuba ha svegliato le inquietudini di molte persone nel mondo.

Per la maggioranza dei cubani al di là dell’indignazione provocata, la nuova aggressione, è più del solito.

Continue reading “Task force: la macchina dell’infamia” »

Share Button

Cuba Internet Task Force: lo stesso ed il nuovo

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Questo 7 febbraio ha avuto luogo l’annunciata riunione, nel Dipartimento di Stato, per creare il “gruppo operativo” per Internet a Cuba.

L’agenzia di stampa AP riporta che nel luogo in cui si è svolta – “sotto una illuminazione fluorescente in una sala conferenze nel seminterrato del Dipartimento di Stato” – si sono avute allusioni alla Guerra Fredda, inoltre “diversi dissidenti cubani hanno usato lo spazio pubblico per scagliarsi contro il governo di Cuba, facendo paragoni con la II Guerra Mondiale e con i governi di Siria ed Iran” e che “alcuni hanno sostenuto che qualsiasi piano USA sarebbe controproducente, minando l’indipendenza e la credibilità che si percepisce nei fiorenti mezzi di comunicazione indipendenti a Cuba”.

Continue reading “Cuba Internet Task Force: lo stesso ed il nuovo” »

Share Button

Forza operativa in Internet Contro Cuba

 gli stessi di sempre con uguali obiettivi

 Sergio Alejandro Gómez

Durante la riunione inaugurale, il gruppo di lavoro ha accettato di formare due sottocommissioni, una dedicata allo studio del ruolo dei media e della libertà di informazione a Cuba, e l’altro focalizzato sulla connessione ad internet a Cuba.

Continue reading “Forza operativa in Internet Contro Cuba” »

Share Button

‘La guerra que se nos hace’ (‘La guerra che ci vien fatta’)

Il piano nemico si sconfigge con più cubani difendendo la loro realtà

 

Il libro ‘La guerra que se nos hace’ (‘La guerra che ci vien fatta’) di Raúl Capote, che si presenta in questi giorni alla 27a edizione della Fiera Internazionale del Libro, racconta che una delle ossessioni della CIA era quella di avere una piattaforma per la connessione Internet in Cuba sotto il controllo USA

Iramsy Peraza Forte http://www.granma.cu

La CIA aveva riposto le sue speranze nell’agente «Pablo». Aveva un’eccellente formazione intellettuale e facilità di relazionarsi con i giovani studenti, il centro dell’attenzione di Washington a Cuba. La Sicurezza dello Stato, tuttavia, aveva piena fiducia in “Daniel”.

Continue reading “‘La guerra que se nos hace’ (‘La guerra che ci vien fatta’)” »

Share Button

Gli USA riprendono le loro politiche fallimentari verso Cuba

 

Se l’amministrazione  del presidente Donald Trump pretende di usare nuove tecnologie per imporre nell’ordine interno di Cuba, ha scelto cammini che hanno già dimostrato in passato la loro inutilità e inefficacia, senza parlare del fatto ovvio che violano  le leggi del paese danneggiato e anche quelle degli Stati Uniti.

Continue reading “Gli USA riprendono le loro politiche fallimentari verso Cuba” »

Share Button

Washington crea una nuova Task Force in Internet

 x la sovversione a Cuba

http://www.granma.cu

 

Il governo USA ha annunciato, questo martedì, la creazione di una nuova Task Force in Internet dedicata a sovvertire l’ordine interno a Cuba.

“Il Dipartimento di Stato convoca una Task Force in Internet per Cuba composta da funzionari governativi e non governativi con l’obiettivo di promuovere il libero flusso di informazioni a Cuba”, riferisce un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale.

Continue reading “Washington crea una nuova Task Force in Internet” »

Share Button

Legge Helms-Burton: vigente e rinnovata

Omar Perez Solomon https://lapupilainsomne.wordpress.com

Quando il 12 marzo 1996 fu firmata, dal Presidente USA William Clinton, la cosiddetta Legge Helms-Burton, piattaforma che diede continuità alla politica aggressiva sviluppata da successivi governi USA, si intensificò il corso aggressivo della politica contro Cuba.

Continue reading “Legge Helms-Burton: vigente e rinnovata” »

Share Button

Gli USA mantengono la loro ricetta sovversiva contro Cuba

f0070453Se lei mescola ingredienti in uguali proporzioni e tempi, sicuramente otterrà lo stesso risultato tante volte lo tenti. Tuttavia, gli USA pretendono cambiare la loro politica verso Cuba, pur mantenendo la stessa ricetta sovversiva.

Continue reading “Gli USA mantengono la loro ricetta sovversiva contro Cuba” »

Share Button

Le piccole lettere della direttiva di Obama

obama bastone carotaDopo decenni di documenti segreti che coprivano sabotaggi e piani di destabilizzazione, la nuova direttiva presidenziale di Obama sulla politica verso Cuba è stata resa pubblica il 14 ottobre.

Il mandatario degli USA ha detto che: “Il documento ha una messa a fuoco integrale e comprende tutte le istanze del Governo, con l’obiettivo di rendere irreversibili le trasformazioni degli ultimi due anni”.

Continue reading “Le piccole lettere della direttiva di Obama” »

Share Button

La Guerra Sporca dell’USAID

Raul Antonio Capote https://lapupilainsomne.wordpress.com

usaid-zio-samL’Alleanza per il Progresso fu un programma di “aiuto economico”, “politico” e “sociale” degli USA, era una sorta di piano Marshall ed il primo grande tentativo di fermare la rivoluzione latino-americano, isolare Cuba, stigmatizzarla e ridurre al minimo l’esempio che, da essa, potesse emanare verso un continente che si sollevava in cerca di libertà. 20 miliardi di dollari dovevano essere dedicati a fermare l’esempio di Cuba.

Continue reading “La Guerra Sporca dell’USAID” »

Share Button

Cuba Internet Freedom: nuovo inganno a Miami

Raul Antonio Capote http://www.granma.cu

cif-ciaFinanziata con denaro dei contribuenti USA, attraverso l’Ufficio di Trasmissioni verso Cuba (OCB, secondo il suo acronimo in inglese), che amministra Radio e TV Martí, Miami ha ospitato la prima conferenza sull’uso di Internet a Cuba, come parte dei programmi di sovversione del governo USA contro Cuba, che sono stati mantenuti durante l’amministrazione di Barack Obama.

Continue reading “Cuba Internet Freedom: nuovo inganno a Miami” »

Share Button

La “guerra psicologica” (parte III)

Fabian Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

obama-media-paz-cuba

Nei precedenti articoli su questo interessante e fondamentale tema abbiamo puntualizzato che la guerra psicologica si concepisce con l’oggetto di confondere, manipolare ed ingannare, e non solo pretende vincere le coscienze, ma anche screditare, diffamare e confondere, sotto un’apparenza ingenua e neutrale. Si propone dirigere il pensiero collettivo o la mente individuale in una direzione desiderata.

Continue reading “La “guerra psicologica” (parte III)” »

Share Button