Category Archives: – sovversione

La Cuba che gli USA non vogliono né lasciano vedere

Arthur González  https://heraldocubano.wordpress.com

Chiunque legga alcuni giornali e siti digitali troverà notizie su Cuba che sono false o travisate, per creare correnti negative contro la Rivoluzione che tanta amarezza causa negli USA da quando, nel 1958, non poterono impedire il suo trionfo.

Continue reading “La Cuba che gli USA non vogliono né lasciano vedere” »

Share Button

Guerra Non Convenzionale, l’opzione di aggressione “del momento”

A giudicare dai documenti dottrinali e dagli altri materiali di studio che sono stati pubblicati e/o aggiornati negli USA, da più di un decennio, viene ribadita e rafforzata la convinzione che la guerra non convenzionale -GNC-, per l’alto comando politico-militare di quel paese, continua ad essere l’opzione di aggressione “del momento”

Continue reading “Guerra Non Convenzionale, l’opzione di aggressione “del momento”” »

Share Button

Sinistra come facciata

Non prendono le distanze dal mercenarismo o dall’ingerenza straniera nei nostri affari interni, anzi confessano di ricevere sostegno senza guardare da dove proviene, anche da gruppi terroristici con sede a Miami, sprofondati più di 60 anni fa nell’odio verso Cuba

Karima Oliva Bello www.granma.cu

Continue reading “Sinistra come facciata” »

Share Button

Cubainformacion: delenda est Cuba

Delenda est Carthago, Delenda est Cuba

 

Nell’antica Roma, Catone il Vecchio concludeva i suoi discorsi con l’espressione “Delenda est Carthago”, “Cartagine deve essere distrutta”.

Cartagine era il limite del potere di Roma nel Mediterraneo. Per questo fu assediata, per più di un anno, fino alla sua resa e distruzione.

Continue reading “Cubainformacion: delenda est Cuba” »

Share Button

Orlando Gutiérrez Boronat: dimmi chi ammiri e ti dirò chi sei

Il mafioso che cerca di smuovere le acque della controrivoluzione a Cuba ammira nientemeno che Roberto D’Abuisson, il nefasto capo degli squadroni della morte che hanno devastato il popolo salvadoregno per dieci anni.

A dire il vero, non tutti gli impiegati del business controrivoluzionario negli USA sono come il personaggio di questa storia: Orlando Gutiérez Boronat. Ci sono anche quelli che appartengono alla mafia di Miami nei grandi affari della controrivoluzione, ma apparentemente sono meno abominevoli.

Continue reading “Orlando Gutiérrez Boronat: dimmi chi ammiri e ti dirò chi sei” »

Share Button

Il golpismo li alleva e Madrid li unisce

Era prevedibile. Uno vale l’altro: operatori politici dei piani imperiali per la regione. Yunior García, il presunto capo dell’operazione di cambio di regime a Cuba, ha incontrato a Madrid Leopoldo López, il maneggiatore, nell’ombra, dell’auto-titolato Juan Guaidó e dell’intera violenta campagna condotta in Venezuela contro la Rivoluzione Bolivariana.

Continue reading “Il golpismo li alleva e Madrid li unisce” »

Share Button

L’orecchio peloso della restaurazione coloniale

Pedro de la Hoz www.lajiribilla.cu

Ai fluidi e affettuosi vasi comunicanti tra i popoli spagnoli e quello cubano -ognuno dei popoli della Penisola ha lasciato in noi un’impronta che batte in tutti gli ambiti della vita insulare- c’è chi pretende, a questo punto, porre ostacoli, intorbidirli.

Continue reading “L’orecchio peloso della restaurazione coloniale” »

Share Button

Come è possibile che Cuba sopravviva?

Perché abbiamo socialismo, memoria, amore, coraggio, intelligenza, scienza, determinazione, sogni, convinzioni e utopie

Karima Oliva Bello  www.granma.cu

Sebbene molti già prevedano il declino dell’impero, continua ad essere una delle nazioni più potenti del mondo dal punto di vista economico e militare.

Hanno speso milioni e milioni di dollari per aggredire Cuba in ogni modo possibile. Hanno praticato il terrorismo. Hanno formato e consigliato tutti i tipi di dirigenti dell’opposizione, dalle dame in bianco sino agli intellettuali ex marxisti, passando da youtuber pettegoli e artisti mediocri.

Continue reading “Come è possibile che Cuba sopravviva?” »

Share Button

I cubani: nè affamati, nè vinti, degni come sempre

Dopo la sconfitta del 11 luglio e i tentativi successivi per mantenere «viva» la scintilla della «insurrezione», come uno dei suoi portavoce ha chiamato il pirrico tentativo, la controrivoluzione, i suoi capi di Miami e i padroni di Washington si sono lanciati disperatamente a salvare quello che potevano dal naufragio

Raúl Antonio Capote

Continue reading “I cubani: nè affamati, nè vinti, degni come sempre” »

Share Button

Cubainformacion: la vittoria del 15 N

La vittoria del 15 N e le meraviglie kafkiane della “dittatura tropicale”

 

A questo punto, nessuno può negare che il famoso “15N di Cuba” sia stato un completo fallimento per la controrivoluzione e i suoi padrini USA, e un trionfo e stimolo per la Rivoluzione Cubana.

Coloro che hanno convocato la “marcia per il cambiamento” sull’isola hanno dimostrato il loro nullo potere di reale convocazione nelle strade. Sono stati vittime dell’autoinganno, della “camera d’eco” delle reti sociali.

Continue reading “Cubainformacion: la vittoria del 15 N” »

Share Button

Cubainformacion: la marcia virtuale

Yunior García, Yotuel Romero e una marcia per le strade di Facebook

 

I media continuano con la loro grossolana propaganda dell’ultima operazione di interventismo politico a Cuba, diretta dai centri di potere USA. Esaltando, per questo, gli “agenti di cambiamento” creati per questo scopo.

Continue reading “Cubainformacion: la marcia virtuale” »

Share Button

Cuba: da luglio a novembre

Luis Toledo Sande

Nel mondo ha richiamato l’attenzione l’enorme differenza tra i fatti avvenuti a Cuba l’11 luglio e il 15 novembre scorso. Questa differenza non è stata opera del caso, né da ciò che i media (dis)informativi cercano di vendere come “brutale repressione da parte di una feroce dittatura”.

Continue reading “Cuba: da luglio a novembre” »

Share Button

Mercenari

René González Barrios www.cubadebate.cu

Poco più di tre anni fa, parlando con un cubano d’onore, cameraman per un’agenzia di stampa straniera dell’Avana, che sembrava uno straniero, mi raccontava con amarezza e tristezza un’esperienza vissuta all’Avana Vecchia. Due giovani gli si sono avvicinati e gli hanno detto: “… yuma; se ci paghi 10 CUC a testa gridiamo contro il governo, quello che vuoi, così puoi filmarci».

Continue reading “Mercenari” »

Share Button

Paesaggio dopo la battaglia

Mentre attraversiamo questi giorni di novembre, così pieni di carenze, ma anche di buone notizie, minacce imperiali, illusioni andate a gamba all’aria e meme geniali, sono tornato su un titolo di riferimento della nostra saggistica

Iroel Sánchez  www.granma.cu

Continue reading “Paesaggio dopo la battaglia” »

Share Button

Note false a Las Vegas

Nella giornata della consegna dei Grammy Latini si vedevano già le note false e non poteva essere diverso, dato che sin dall’inizio del momento delle nomine c’è stata una stonatura assoluta.

Share Button