Uno sparo codardo alla frontiera 

Non è stata la prima e non sarebbe stata l’ultima vita che i crimini made in USA ci strappano (qualcuno). Questo marchio di odio ha posto in lutto 3478 famiglie cubane, ed è lo stesso che oggi si avvale di mostruosità mercenarie a basso costo, con il fermento virtuale che procura azioni violente.

 José LLamos Camejo www.granma.cu

Continue reading “Uno sparo codardo alla frontiera ” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Cile, la riscossa del popolo passa anche per le urne

Jorge Piñera, il presidente cileno recentemente denunciato alla Corte penale internazionale per crimini contro l’umanità, ha ammesso senza messi termini la catastrofica sconfitta alle recenti elezioni cilene del raggruppamento di destra di cui è il leader. Ridotta a un 20% dell’elettorato la destra quindi non potrà, auspicabilmente svolgere alcun ruolo di rilievo nella stesura della prossima Costituzione cilena, destinata finalmente a superare quella octroyée da Pinochet.

Continue reading “Cile, la riscossa del popolo passa anche per le urne” »

Share Button

Giornate di mobilitazione nazionale per l’eliminazione del blocco

29 e 30 maggio 2021 in tutta Italia

 

Il 23 giugno 2021 Cuba presenterà per la 29A volta una mozione con la quale chiede l’eliminazione incondizionata dell’illegale e criminale blocco economico, commerciale e finanziario imposto unilateralmente dagli Stati Uniti d’America da 60 anni.

L’eliminazione del Bloqueo rappresenta la madre di tutte le battaglie per l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba e alla quale dedichiamo gran parte delle nostre energie, nella convinzione che l’eliminazione delle coercitive misure statunitensi rappresenti un imperativo categorico, non solo per Cuba ma per l’umanità intera.

Continue reading “Giornate di mobilitazione nazionale per l’eliminazione del blocco” »

Share Button

I colombiani chiedono lo smantellamento dello squadrone anti-sommossa

Una delle richieste più ripetute oggi in Colombia è lo smantellamento della Squadra Mobile Anti-sommossa (Esmad) per la sua eccessiva violenza contro la popolazione, in particolare contro le manifestazioni pacifiche.

Per l’editorialista Walter Rodríguez, la Colombia brucia, tra l’altro, perché la protesta pacifica si trasforma in violenza quando i membri di questo corpo d’élite della polizia nazionale appaiono “non solo per reprimere ma anche per uccidere”.

Continue reading “I colombiani chiedono lo smantellamento dello squadrone anti-sommossa” »

Share Button