Dopo Haiti l’insolita crisi cubana: il ruolo delle “agenzie” Usa nei Caraibi

www.lantidiplomatico.it

Un’ondata di turbolenza ha investito i Caraibi che dopo l’assassinio del presidente di Haiti, Jovenel Moïse, vede aprirsi un’insolita crisi cubana, con manifestazioni di piazza contro il governo. Sull’assassinio del presidente haitiano le tracce di una possibile mano americana iniziano a essere pesanti, come evidenziato dalla Cnn.

Continue reading “Dopo Haiti l’insolita crisi cubana: il ruolo delle “agenzie” Usa nei Caraibi” »

Share Button

I fattori che hanno innescato le proteste

www.occhisulmondo.info

Blackout, crisi economica e la nuova ondata di contagi covid-19 si aggiungono alle difficoltà generate dal blocco. Domenica scorsa (11/07) Cuba ha vissuto le più grandi manifestazioni contro il governo, dal “maleconazo” del 1994. Le proteste sono state convocate sui social network, con l’hashtag #SOSCuba, iniziate nella città di San Antonio de Los Baños, provincia di Artemisa, e sono state registrate in 8 città dell’isola.

Continue reading “I fattori che hanno innescato le proteste” »

Share Button

Cuba, il blocco e la crisi

Attilio Borón  www.cubadebate.cu

Washington crede che sia giunto il momento di intensificare i suoi attacchi contro qualsiasi governo indisciplinato di fronte ai suoi ordini nella regione. Nei giorni scorsi abbiamo assistito al sospetto assassinio del presidente di Haiti, con un modus operandi che porta l’impronta della CIA. Anche il brutale attacco di paramilitari e narcotrafficanti colombiani, muniti di armi da guerra, a Cota 905 nei dintorni di Caracas e sparando a bruciapelo ai residenti sorpresi dall’insolita e inaspettata aggressione. L’offensiva contro il Nicaragua stava guadagnando forza di pari passo che i sondaggi d’opinione anticipavano una netta vittoria del sandinismo nelle prossime elezioni presidenziali.

Continue reading “Cuba, il blocco e la crisi” »

Share Button

No al terrorismo mediatico contro Cuba

 

Sveliamo l’intensa campagna articolata sulle reti sociali digitali contro Cuba negli ultimi giorni grazie anche alle considerazioni dell’analista spagnolo Julián Macías Tovar.

L’operazione è stata lanciata dall’estero e ha avuto come referente l’argentino Agustín Antonelli, un attore politico di destra che ha partecipato a diverse operazioni di contrasto alla sinistra in tutta la regione.

Continue reading “No al terrorismo mediatico contro Cuba” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Biden a favore della contras cubana

Anche il Presidente degli Stati Uniti, come era del resto prevedibile, prende posizione sulle recenti manifestazioni che domenica si sono svolte in varie città di Cuba per protestare contro il governo. In una nota il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden prende posizione a favore dei manifestanti che domenica in varie città dell’isola caraibica sono scesi per strada per protestare contro il governo di Miguel Diaz Canel.

Continue reading “Biden a favore della contras cubana” »

Share Button

Cubainformacion: Cuba e Spagna, calcio e torture

Cuba e Spagna: calcio e torture

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

Vi immaginate che una squadra europea venga eliminata dalla prossima Coppa del Mondo in Qatar perché questo paese si rifiuta di dare un visto d’ingresso ai suoi giocatori, dovuto al fatto che, nel paese europeo, non si verifichino i cambi politici che esige il Qatar? (1)

Continue reading “Cubainformacion: Cuba e Spagna, calcio e torture” »

Share Button

Biden dimentica il blocco USA quando parla di Cuba

Il presidente Joe Biden dimentica che il blocco USA è la causa principale della sofferenza economica sopportata per decenni dal popolo cubano.

È deplorevole un tale scivolone del presidente, che aveva promesso quando era candidato presidenziale per il Partito Democratico di cambiare le politiche verso Cuba.

Continue reading “Biden dimentica il blocco USA quando parla di Cuba” »

Share Button

Haiti, i mercenari e le interferenze

Michele Paris www.altrenotizie.org

Se l’assassinio di settimana scorsa del presidente di Haiti, Jovenel Moïse, resta in buona parte avvolto nel mistero, qualche informazione sta iniziando a circolare sull’identità dei presunti responsabili dell’operazione e sulle ragioni dell’eliminazione del 53enne ex imprenditore agricolo.

Continue reading “Haiti, i mercenari e le interferenze” »

Share Button

L’America Latina è il campo di battaglia tra imperialismo e movimenti progressisti

Orinoco Tribune

Durante la conferenza Luis Garate, portavoce del Partito Comunista del Perù-Patria Roja, ritrasse gli attori politici di destra del Perù come divisi. “La situazione reale è che Pedro Castillo è stato eletto”, aveva detto Garate. “Quello che succede è che le forze di destra, Keiko Fujimori e i gruppi di ultradestra e fascisti, non vogliono riconoscere i risultati. In questo momento, in Perù, le forze di destra sono divise, perché Stati Uniti e OSA dicono “no, le elezioni peruviane non vanno annullate, sono state trasparenti’”.

Continue reading “L’America Latina è il campo di battaglia tra imperialismo e movimenti progressisti” »

Share Button

Tre “paramilitari colombiani” catturati nell’operazione antiterrorismo a Caracas

Orinoco Tribune,  11 luglio 2021

“Abbiamo catturato tre ‘paramilitari colombiani’ nell’ambito dell’operazione Gran Cacique Indio Guaicaipuro e abbiamo anche sequestrato armi provenienti da Stati Uniti e forze armate colombiane”, informava la Vicepresidente venezuelano Delcy Rodríguez il 10 luglio, durante la conferenza stampa realizzata in collaborazione con la Ministra degli Interni Carmen Meléndez, presentando il resoconto delle operazioni di sicurezza a Caracas.

Continue reading “Tre “paramilitari colombiani” catturati nell’operazione antiterrorismo a Caracas” »

Share Button

Nicaragua: varietà della solidarietà neocoloniale

Stephen Sefton, PortalALBA

La campagna internazionale contro il governo sandinista del Nicaragua ha il chiaro intento di promuovere misure economiche coercitive punitive. Come nel 2018, il Nicaragua è ancora una volta l’obiettivo della massiccia copertura di notizie internazionali in malafede e della manipolazione psicologica recentemente associata alle offensive di Stati Uniti e governi alleati contro Bolivia, Cuba e Iran, Siria e Venezuela. Nel caso del Nicaragua, l’offensiva mira a influenzare le elezioni del Paese previste per il 7 novembre.

Continue reading “Nicaragua: varietà della solidarietà neocoloniale” »

Share Button

La contra chiede un ‘intervento umanitario’ internazionale

Durante le manifestazioni contro il governo cubano organizzate dai gruppi controrivoluzionari di ieri tra gli slogan gridati si invocava un intervento umanitario  internazionale per far fronte alla difficile situazione economica che il blocco degli Stati Uniti sta causando all’isola.

Continue reading “La contra chiede un ‘intervento umanitario’ internazionale” »

Share Button

Cosa succede a Cuba? Le provocazioni e la risposta popolare

www.lantidiplomatico.it

Cosa succede a Cuba? A voler dar credito a certi media occidentali che rilanciano i resoconti faziosi confezionati a Miami, sembra che sull’isola sia in corso una rivolta sociale. Il classico pensiero illusorio che sempre traspare nei servizi sui media mainstream dedicati a Cuba. In realtà si tratta di proteste animate da certi settori estremisti legati a doppio filo agli Stati Uniti decisi a sfruttare gli effetti nefasti sulla popolazione del combinato disposto del bloqueo e degli effetti sull’economia derivanti dal Covid.

Continue reading “Cosa succede a Cuba? Le provocazioni e la risposta popolare” »

Share Button