Cosa succede alle forniture di Sputnik V al Venezuela?

Mision Verdad, 31 agosto 2021

In Venezuela e in gran parte del mondo ci sono domande sull’accesso ai vaccini contro il covid-19, con accaparramento da parte dei paesi ricchi che mina le possibilità di immunizzazione del resto del pianeta.

In una dichiarazione del cosiddetto Multilateral Leaders Working Group on COVID-19, composto da diverse organizzazioni internazionali come l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e l’UNICEF, si afferma che “meno del 2% degli adulti è completamente vaccinato nella maggior parte dei Paesi a basso reddito, rispetto a quasi il 50% nei Paesi ad alto reddito”.

Continue reading “Cosa succede alle forniture di Sputnik V al Venezuela?” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Contras e talebani

di Jorge Maifud (*); da: rebelion.org; 21.8.2021

Dopo la sconfitta in Vietnam, l’ex segretario di Stato Henry Kissinger e l’ex socialista e futuro falco della destra del governo di Reagan, Jeane Kirkpatrick, affermarono che, per recuperare il prestigio perduto, gli Stati Uniti dovevano inventare qualche guerra che si potesse vincere.

Continue reading “Contras e talebani” »

Share Button

Il Nicaragua condanna la «pandemia di aggressioni» USA

Condannando le sanzioni dell’Unione Europea (UE) e degli USA contro funzionari del governo del Nicaragua, la vice presidente Rosario Murillo ha denunciato che  «c’è una pandemia di aggressioni contro i popoli in tante parti. Le chiamano sanzioni,ma sono aggressioni», ha sottolineato.

Continue reading “Il Nicaragua condanna la «pandemia di aggressioni» USA” »

Share Button

Cuba: quello che i suoi nemici non dicono

Non intendo qui fare un’analisi completa degli effetti del blocco su Cuba, né della crisi mondiale, ma è sempre bene pensarci, ricordare, soprattutto in questi tempi in cui la guerra economica contro questo paese fratello è diventata anche mediatica, e ancora di più quando si tratta degli effetti che può avere un blocco che dura da più di sei decenni. È importante osservare le relazioni sociali che si intercettano in questo, soprattutto quelle che hanno a che vedere con le asimmetrie che il blocco stesso riproduce a livello del paese bloccato, del paese attaccato e dell’aggressore. Il blocco fa sprofondare gli attaccati nella povertà, mentre l’aggressore di solito gode di condizioni economiche favorevoli.

Continue reading “Cuba: quello che i suoi nemici non dicono” »

Share Button

Jeanine Áñez, “sin ganas de vivir”: del poder a la cárcel y el olvido en 18 meses

Share Button