Turismo vs blocco

Con ogni turista che ci visita, si rompono le clausole del blocco imperiale

 

La situazione degli investimenti, l’attualizzazione del vincolo della produzione e il comportamento della sostituzione delle importazioni nel Turismo, hanno formato parte dell’analisi della più recente riunione del controllo di questo settore, uno dei sei strategici del Piano di Sviluppo.

Nell’incontro, presieduto da Miguel Díaz-Canel, Presidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri sono stati riconosciuti i valori del turismo come fattori che  dinamizzano l’economia cubana,

Il Capo dello Stato, come si legge nel sito della presidenza, ha segnalato che non si deve perdere di vista tutto quello che questo settore apporta al paese economicamente e socialmente, oltre ad essere un ponte, perché con ogni turista che ci visita, ha detto, si stanno rompendo le clausole del blocco imperiale.

«Per questo dobbiamo difenderlo e per questo dobbiamo renderlo più efficiente», ha sottolineato.

In questo spazio Díaz-Canel ha segnalato l’importanza che il turismo riveste in molte decisioni che si prendono ogni giorno con la visione di paese.

Con la presenza del primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Salvador Valdés Mesa e Mercedes López Acea, membro del Burò Politico del Partito il titolare del ramo, Manuel Marrero Cruz, ha segnalato che quest’anno sono state terminate 2081 abitazioni, per cui alla fine di giugno il paese contava con 72965 abitazioni. Per la fine de 2019 è prevista la consegna di altre 4197 abitazioni, il 97% di queste in nuovi hotels, mentre il 3% restante sono ampliamenti.

Il Ministro, riferendosi al Programma di sviluppo immobiliare ha puntualizzato che si prevede l’esecuzione di 13 nuovi progetti e per quello che riguarda il Programma di sviluppo della ricreazione, si considera una meta la costruzione di sette progetti, con speciale enfasi in quelli concepiti nel contesto dei 500 anni de L’Avana.

A proposito del programma del turismo non statale, Manuel Marrero Cruz ha informato che sono autorizzati ad esercitare questa attività 27814 lavoratori indipendenti. Tra i vari dati si è saputo che i 17805 affittuari indipendenti autorizzati a farsi pagare in CUC gestiscono 26224 abitazioni.

NEL CONTESTO:

Per il 2030, il turismo cubano aspira a contare con:

* 252 nuove installazioni di alloggi, con 68 ampliamenti e con 90 progetti d’incremento di categoria.
* Sono concepiti 54 Progetti di Campeggio, centrati in recuperi e miglioramenti; 32 Progetti di nautica e marine con recuperi  ampliamenti, cantieri navali, e un Centro Internazionale per le Immersioni.
* 13 Progetti di sviluppo immobiliare associati a campi da golf ( con 15.000 unità immobiliari); 42 Progetti di ricreazione, divertimento e avventure; e più di cento Progetti di logistica, principalmente migliorie in capacità equipaggiamento tecnologico.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.