Cuba-Australia

Il presidente dell’Assemblea Nazionale  del Consiglio di Stato di Cuba, Esteban Lazo Hernández, ha inviato un messaggio che esprime  profondo dolore di fronte alle conseguenze dei terribili incendi in Australia, al presidente della Camera dei Rappresentanti di questo paese, Tony Smith.


«In nome dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, del nostro popolo e nel mio personale, desidero esprimere le nostre più sentite condoglianze ai famigliari delle vittime, al Parlamento,  al popolo australiano, per tutti i danni provocati dal sinistro», si legge nella missiva pubblicata nel sito del Parlamento cubano.

Lazo Hernández ha lamentato la perdita di vite  umane,  i danni all’ecosistema della nazione, la morte di milioni di animali e i severi danni economici provocati da questo disastro di enormi proporzioni.

«Ancora una volta vediamo con preoccupazione i dannosi effetti del cambio climatico nel nostro pianeta, che provoca grandi siccità, enorme incendi, con la distruzione di milioni di ettari di boschi, disgelo e altri fenomeni che minacciano seriamente la vita», ha scritto il Presidente dell’Assemblea Nazionale.

Le parole di  Lazo si uniscono al messaggio inviato  dal Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, che dal suo account in Twitter lo scorso 7 gennaio ha reiterato la solidarietà di Cuba con l’Australia, dove il fuoco ha consumato sei milioni di ettari di boschi ed ha provocato la morte di venticinque persone.

Il mandatario  cubano, come abbiamo pubblicato in queste pagine,  ha sostenuto che quanto succede nel paese – continente è conseguenza del cambio climatico.

«Cuba soffre ed è solidale con  gli abitanti dell’Australia che nel più piccolo continente del mondo soffrono le conseguenze del cambio climatico : 6 milioni di ettari di boschi incendiati e la morte di 25 persone e 500 milioni di animali», ha affermato.

In un altro messaggio ha segnalato: «Mentre tutte le specie viventi fuggono spaventate dall’inferno dei boschi incendiati dell’Austrailia, l’impero attizza un fuoco terribile ponendo il mondo al bordo della guerra. A cosa servono le Nazioni Unite? si chiedeva Fidel Castro più di 40 anni fa. Oggi la risposta è urgente».

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.