MINSAP

Cuba è il secondo paese del mondo più vaccinato contro la COVID-19

 

Con il 83,2% della popolazione con lo schema completo di vaccinazione, Cuba si ubica tra i paesi che capeggiano l’immunizzazione anti-COVID-19, come si legge nel sito di riferimento globale Our Worlds in Data, citato da Prensa Latina.

La prestigiosa web, che appartiene all’ Università di Oxford, ha situato mercoledì 8, l’Isola grande delle Antille al secondo posto del /ranking/ di vaccinazione sia parziale che completa, superata solo dagli Emirati Arabi Uniti e seguita dal Portogallo.

I dati di questa web statistica indicano che il 55,3% della popolazione mondiale ha ricevuto almeno un’iniezione di vaccino contro la COVID-19, e che in tutto il mondo sono state iniettate 8,28 mila milioni di dosi, anche se solo il 6,3 % delle persone nei paesi con basse entrate ha ricevuto almeno la prima iniezione d un immunogeno anti-COVID-19.

Nel caso di Cuba, nonostante le sue difficoltà e la sua condizione di paese sotto sviluppato, più di 10 milioni dei suoi abitanti (circa il 90% della popolazione totale) ha ricevuto almeno una dose di Abdala, Soberana 02 o Soberana Plus –tutti vaccini di produzione nazionale , e 9305674 persone hanno già lo schema completo, ha riferito il Minsap alla chiusura del 6 dicembre.

Martedì 7 dicembre, il Centro per il Controllo Statale di Medicinali, Strumenti e Dispositivi medici, ha approvato l’autorizzazione dell’uso d’emergenza dell’immunogeno Soberana Plus nella popolazione pediatrica con più di due anni d’età, convalescente della COVID-19, e nei prossimi giorni si dovrà incrementare la percentuale di popolazione vaccinata, una necessità per ottenere l’immunità di gregge contro il SARS-COV-2.

Inoltre dal mese di novembre si sviluppa la campagna di vaccinazione di rinforzo anti-COVID-19, che accumula già più di 440000 cubani con la dose extra di protezione.

La strategia di vaccinazione contro il virus mortale disegnata da Cuba è un fattore fondamentale per controllare l’intenso focolaio della pandemia che nei mesi scorsi ha posto in tensione il sistema sanitario nazionale,

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.