Inaugurati nel Centro Storico de L’Avana progetti sociali e culturali

L’Ufficio dello Storiografo della Città (OHC) de L’Avana per la riabilitazione e la creazione di spazi nella capitale, continua a inaugurare nuovi progetti che comprendono l’integrazione con gli abitanti del Centro Storico.

Conservare il carattere residenziale e accrescere la qualità di vita della popolazione locale sono alcuni dei punti stabiliti dal OHC nel Piano Speciale di Sviluppo Integrale sino al 2030 in consonanza con la priorità che il Partito e il Governo assegnano al programma della casa.

Come parte di queste azioni, alcuni giorni fa sono stati consegnati edifici a due piani  in un processo che ha generato anche opere in altri edifici  adiacenti e vicini della comunità di  San Isidro, che si sommano, in forma generale, a 12 delle case consegnate nel Centro Storico un anno fa.

Negli Almacenes de San José, sono stati inaugurati due spazi culinari, frutti della cooperazione tra la OHC e gli imprenditori.
Ilprimo con la Mipyme Producciones Granado e il secondo, con El Artesanal.

Sunamy Granado, ha riferito che il suo spazio negli Almacenes è indirizzato al commercio di gelati artigianali, un progetto che nel primo anno si centrerà nell’implementazione di nuovi sapori di gelato pensati per ogni tipo di persona, anche quelle che per limiti medici non possono consumare alti livelli di zucchero, tra l’altro.

La Hamburgueseria El Artesanal, prossima a diventare  una Mipyme, esplorerà, con prodotti al 100 % naturali, differenti sapori negli hamburgher classici, oltre a varie offerte di succhi.

Nel  settore culinario, è stato inaugurato anche il progetto  Yucasabi che, dalla gestione privata, promuove la cultura culinaria cubana e la tradizione della  manifattura del casabe, in un spazio affittato alla OHC. In questa forma, ha spiegato Perla Rosales, direttrice aggiunta dell’Ufficio dello Storiografo, si ottiene un vincolo con le forme di gestione non statali, per riscattare questa cultura aborigena.

Un altro dei progetti che si realizzano in saluto all’Assemblea Provinciale del Partito a L’Avana e al 4 Aprile, anniversario dell’Unione  dei Giovani Comunisti e l’Organizzazione dei pionieri José Martí, è la sala cinematografica nell’edificio sede del Collegio Universitario San Gerónimo de L’Avana.

In questo spazio, il doctor Félix Julio Alfonso López ha segnalato che queste due sale cinematografiche multifunzionali con capacità per 60 persone cadauna, portano il nome del grande intellettuale e rivoluzionario Alfredo Guevara.

Il progetto è ancora in esecuzione che si spera di concluderlo per la prossima Fiera del Libro in questo mese d’aprile.

Nella giornata è stata inaugurata l’esposizione  /Andar La Habana con bambini/ e una nuova sala della casa Eusebio Leal Spengler dedicata alla relazione  dell’eterno Storiografo della Città con l’urbanesimo e l’ architettura, della quale disse:« È la rivelazione completa, magnifica e colorata della storia».

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.