USA, Ecuador: contro il blocco

USA: non si fermerà l’attivismo in appoggio a Cuba

«Molte persone negli USA desiderano offrire soldarietà a Cuba», ha affermato l’attivista sociale Gloria La Riva, coordinatrice del Comitato di  Solidarietà con Cuba e Venezuela, che opera negli USA, riferendosi al lavoro del Progetto  Hatuey (Difensori della Salute nella Verità, l’Unità e l’Empatia, per la sua sigla in inglese).

L’organizzazione –ha detto in una conferenza stampa realizzata nell’Istituto Cubano d’Amicizia con i Popoli, è formata da professionisti del settore sanitario e da altri attivisti amanti della giustizia, che offrono risorse e tempo in maniera volontaria, per rendere visibile la loro posizione contro il criminale blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli USA da più di sei decenni, blocco che provoca molte sofferenze ai cubani e anche agli statunitensi.

«Con questa iniziativa otteniamo medicinali, strumenti e attrezzature mediche da inviare nell’Isola.

«Nel mese di luglio ho viaggiato con un gruppo di giovani e ognuno ha portato nella sua valigia più di 25 chili di vitamine e supplementi nutritivi da dare alle donne in gravidanza.

In questa occasione vengo con un carico di medicinali specializzati per la cura di ustioni, con cateteri e accessori endovenosi destinati ai lesionati nell’incidente di Matanzas»,ha commentato l’attivista, che è anche la  coordinatrice della Coalición Answer, organizzazione pacifista.

Poi Gloria La Riva  ha assicurato che la sua lotta comprende l’eliminazione di tutte le misure addizionali stabilite da Donald Trump, e che Joe Biden mantiene.

Siamo impegnati specialmente per eliminare  Cuba dalla lista dei paesi patrocinatori del terrorismo e perché ci sia una normalità nelle relazioni diplomatiche.

La dottoressa Leni Villagomez Reeves,  ha aggiunto che la battaglia si combatte anche nelle strade delle principali città degli USA con carovane di auto e biciclette, manifestazioni pubbliche e messaggi nelle reti sociali, chiedendo la fine dell’aggressione contro i cubani.

«Stavolta siamo venuti con un aiuto per Matanzas, e portiamo  un gran volume di sieri, tubicini per somministrazioni endovenose, antibiotici e creme  per la pelle», ha spiegato Villagomez, specialista in urgenze mediche  pediatriche.


L’Assemblea dell’Ecuador ha approvato la risoluzione di condanna del blocco 

 

L’Assemblea Nazionale della Repubblica dell’Ecuador ha approvato una Risoluzione che condanna il blocco  economico, commerciale e finanziario imposto a Cuba dal Governo USA.

Nel sito web dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare di Cuba (ANPP), si legge che il testo presentato dal membro dell’Assemblea  Blasco Luna Arévalo, nella sua condizione di Presidente del Gruppo Inter-parlamentare d’Amicizia Ecuador-Cuba, ratifica la solidarietà e l’appoggio al nostro paese nella sua battaglia contro il blocco.

Inoltre esorta le autoritpa dei oeteri esecutivi e legislativi degli USA a interrompere immediatamente e senza condizioni l’applicazione del blocco e delle altre sanzioni economiche imposte ala nazione dei Caraibi.

La Risoluzione adottata dal Plenum dell’Assemblea Nazionale con 75 voti a favore, 28 contrari, 17 astensioni e nessun voto in bianco, sollecita dal  Presidente della Repubblica dell’Ecuador, Guillermo Lasso, e dalle autorità del Ministero delle Relazioni Estere  e Mobilità Umana, che mantengano la posizione storica della nazione sudamericana di votare a favore della risoluzione che Cuba presenterà nell’ambito  dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel presente anno sulla «Necessità di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli USA contro Cuba».

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.