Category Archives: – storia

Victor Jara, a 42 anni dall’omicidio

jaraVictor Jara era un artista nel senso più ampio della parola con un solo peccato per la dittatura, uomo di sinistra: 42 anni fa fu torturato e dopo crivellato con 44 colpi.

Cantava, scriveva poemi, fu professore, mimo e regista teatrale, però abbraccio la causa dell’Unità Popolare di Salvador Allende in Cile e cinque giorni dopo il colpo di stato di Augusto Pinochet, fu assassinato.

Continue reading “Victor Jara, a 42 anni dall’omicidio” »

Share Button

Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (III)

José Luis Rodríguez – http://www.cubacontemporanea.com

link II parte

cuba busL’impatto della crisi del Periodo speciale fu enorme per l’economia cubana. Il PIL cadde del 34,8%, tra il 1989 e il 1993, ritornando quell’anno al livello del 1981; le importazioni diminuirono del 75,3%; gli investimenti caddero  del 61,8%; l’agricoltura perse il 47,3% nel valore della sua produzione e la produttività del lavoro scese del 33,7%.

Continue reading “Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (III)” »

Share Button

Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (II)

José Luis Rodríguez – http://www.cubacontemporanea.com

link alla I parte

Periodo especial- familia en bicicleta Foto: Ahmed Veláquez 22/09/1993 Publicada: R.S. 06/10/1993

Le cause di fondo che portarono alla crisi del Periodo speciale furono il crollo del socialismo in Europa e la scomparsa dell’URSS; l’inasprimento del blocco economico USA e le stesse mancanze dell’economia cubana.

Continue reading “Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (II)” »

Share Button

Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (I)

José Luis Rodríguez – http://www.cubacontemporanea.com

patriaomuerteIl 29 agosto 1990 s’informava mediante una nota ufficiale pubblicata sulla stampa cubana della necessità di iniziare ad applicare una serie di misure restrittive nella sfera del consumo di carburante ed elettricità, nonché la sospensione di importanti investimenti, tra cui la raffineria di Cienfuegos e la fabbrica di nichel Che Guevara, che riduceva, in proporzione, la produzione di cemento e materiali da costruzione.

Continue reading “Cuba: a 25 anni dall’inizio del Periodo speciale (I)” »

Share Button

11 settembre, Cile e la CIDH

V. Ángel Fernandez – https://lapupilainsomne.wordpress.com

cidh-chileCome già è abituale gli 11 settembre, varie sono le commemorazioni di fatti luttuosi.

Le Torri Gemelle furono l’obiettivo, nel 2001, in precedenza lo era stata Cuba, quando, nel 1980, il diplomatico Felix Garcia fu assassinato, nel Queens, da un membro dell’organizzazione terroristica Omega 7. Ma oggi, senza dimenticare questi avvenimenti, vorrei far riferimento al 42esimo anniversario dell’11 settembre cileno.

Continue reading “11 settembre, Cile e la CIDH” »

Share Button

Ricordando le vittime del terrorismo anticubano

Share Button

Capriccioso settembre

S. Delgado Guerra di Silvest  http://www.granma.cu

giustinoA tre giorni dal compiersi, questo 4 settembre, 18 anni dall’assassinio di suo figlio, la vita volle -con i suoi capricci ed ironie- che chiudesse definitivamente i suoi occhi. A 94 anni, Giustino Di Celmo, un italiano “intimo amico di Cuba” è dipartito con un “hasta siempre” tra coloro che lo amarono, ammirarono e rispettarono.

Continue reading “Capriccioso settembre” »

Share Button

Fabio Di Celmo, colpevole d’amare Cuba?

Continue reading “Fabio Di Celmo, colpevole d’amare Cuba?” »

Share Button

Cuba approva la Dichiarazione dell’Avana

Acela Caner Roman-Eugenio Suarez Perez
http://www.granma.cu

dichiarazione1960Convocati dal leader della Rivoluzione cubana per dare risposta alla Dichiarazione di San José di Costarica, approvata dall’OSA nellai Ministri degli Esteri, fin dalle prime ore di venerdì 2 settembre 1960, decine di migliaia di uomini  e donne arrivati dagli angoli più remoti di Cuba cominciarono ad arrivare a l’Avana. Treni, camion, autobus, automobili, riempivano le strade di accesso alla capitale. Nel frattempo, i cittadini dell’Avana marciavano verso il luogo designato per la concentrazione.

Continue reading “Cuba approva la Dichiarazione dell’Avana” »

Share Button

Il caso Fabio Di Celmo: da 18 anni una vergogna italiana

http://amicuba.altervista.org

pag.-12-Fabio-Di-Celmo-184x300Proponiamo l’articolo apparso su El Moncada n° 2 /2012 per ricordare il caso Fabio Di Celmo e la vergognosa mancanza di attenzione che l’Italia ha riservato ai suoi famigliari. Da pochi mesi è morta la mamma di Fabio, nel giorno del compleanno di suo figlio.

4 settembre: sono trascorsi 15 anni dall’attentato a La Habana che mise fine alla vita di Fabio Di Celmo, un giovane imprenditore poco più che trentenne. Sulla sua vicenda, è stato steso un vergognoso velo d’indifferenza. L’Italia non solo non ha chiesto di poter processare il mandante, ma non ha  neppure fatto conoscere tramite i canali d’informazione la vicenda, tenendola praticamente segreta all’intero paese.

Continue reading “Il caso Fabio Di Celmo: da 18 anni una vergogna italiana” »

Share Button

Rispolverando vecchie strategie

Arthur Gonzalez – https://heraldocubano.wordpress.com

casto-obama strategyColoro che seguono attenzione la politica USA verso Cuba si rendono conto che l’amministrazione democratica di Barack Obama, ora esegue vecchi progetti che, all’epoca, non ebbero un consenso sufficiente. Decine di documenti declassificati lo confermano. Continue reading “Rispolverando vecchie strategie” »

Share Button

Storia di un vicino

Arthur Gonzalez – https://heraldocubano.wordpress.com

Enmienda_PlattLa vita non permette scegliere i genitori, fratelli o figli, quelli vengono senza sapere come saranno e dobbiamo accettarli con pregi e difetti. Qualcosa di simile accade con i vicini, coloro che possono diventare stretti familiari o convertirsi in eterni avversari che ti augurano il peggio e sono capaci di perdere perfino un occhio  per vederti cieco.

Continue reading “Storia di un vicino” »

Share Button

Basta menzogne

Arthur Gonzalez – https://heraldocubano.wordpress.com

war guerra psicologicaDal 1959 Cuba e il suo leader storico, Fidel Castro, hanno dimostrato piena disponibilità di raggiungere un’intesa con gli USA basata sul mutuo rispetto della sovranità, ciò che si è evidenziato in tutti gli incontri segreti tenutesi dall’amministrazione del presidente J.F. Kennedy ai più recenti con la presidenza di Barack Obama.

Continue reading “Basta menzogne” »

Share Button

Cubainformacion: media e Guantanamo

Share Button

Cubainformacion: media e Guantanamo

Come che Cuba accettò cedere la Base di Guantanamo? La distorsione della Storia trasformata in informazioni

José Manzaneda, coordinatore Cubainformación

guantanamo aquila USALa sezione TV del quotidiano spagnolo “El Pais” ha visitato la Base Navale di Guantánamo (1). Ma non per avvicinarsi agli orrori della prigione di alta sicurezza, ma per intervistare le/i cubane/i che, decenni fa, hanno deciso di rimanere e vivere nella Base e rompere con il loro paese.

Ma il più sorprendente del reportage è come il giornalista Carlos de Vega (2), -che, non a caso, fu per sette anni corrispondente di CNN Plus a Washington (3)- trasmetteva, senza batter ciglio, la storia ufficiale della Base di Guantanamo scritta…dai suoi occupanti.

Continue reading “Cubainformacion: media e Guantanamo” »

Share Button