Tag Archives: LawFare

L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?

Campagne mediatiche contro i processi progressisti latinoamericani

Randy Alonso Falcón http://www.cubadebate.cu

II parte

Demonizza, che dà frutti

 

La nuova strategia imperiale per contrastare l’avanzata dei processi progressisti nella regione ed impedire la proiezione politica ed elettorale dei leader popolari, è l’uso delle categorie giudiziarie preparate e modellate con il finanziamento e le università e seminari dell’impero per indirizzare quelli che possono essere un freno alla restaurazione conservatrice e neoliberale in America Latina ed all’ingerenza USA nella regione. In questo perverso cammino, hanno come principali alleati i gruppi mediatici della destra latinoamericana.

Continue reading “L’era della post-verità o della moltiplicazione delle stesse menzogne?” »

Share Button

Il copione del “lawfare”* contro Rafael Correa

Javier Calderon Castillo (CELAG) https://islamiacu.blogspot.com

Con il golpe giudiziario che cerca di imprigionare l’ex presidente Rafael Correa, il governo ecuadoriano dimostra l’urgenza (quasi la disperazione) d’impedire che l’ex presidente ritorni a presentarsi, come candidato, alle elezioni municipali del 2019. Anche per impedire di continuare a guidare la riorganizzazione del movimento cittadino anti-neoliberale che è in via di gestazione dopo la vertiginosa svolta a destra di Lenin Moreno. Stanno facendo appello ad una guerra giudiziaria senza quartiere, mostrando il volto autoritario ed antidemocratico del presidente. La pressione della destra all’interno e degli USA all’esterno li ha costretti a togliersi la maschera, amabile e di sinistra, inservibile per applicare a fondo il processo di rigenerazione neoliberale e di sottomissione agli USA, che contiene misure politiche ed economiche che porteranno l’Ecuador al ritorno al passato neoliberale [1].

Continue reading “Il copione del “lawfare”* contro Rafael Correa” »

Share Button

Senza crimine né prove né habeas corpus

Emir Sader https://www.pagina12.com.ar

Negli ultimi giorni la destra brasiliana era entrata in uno stato di disperazione. Dopo aver imposto all’agenda politica la possibilità della detenzione di Lula, scontando una decisione che ritenevano certa del Supremo Tribunale Federale del Brasile, i suoi sogni avevano cominciato ad indebolirsi. Un conteggio preliminare dei voti della corte sembrava favorire Lula, suggerendo un fallimento del consenso di Curitiba che si era imposto sino a quel momento. Un consenso giuridicamente assurdo, di condanna senza crimine né prove, che configura, chiaramente, una persecuzione politica, basata sul lawfare – l’uso unilaterale delle leggi per perseguitare gli avversari politici-. Nessuno ha dubbi che il giudice Sergio Moro è un feroce avversario politico di Lula, che gli ha negato ogni tipo di risorse, che lo tratta in forma razzista e discriminatorio, che frequenta, amichevolmente, feste con i leader dei partiti di destra, nessuno dei quali è stato neppure accusato dal giudice e dai suoi colleghi.

Continue reading “Senza crimine né prove né habeas corpus” »

Share Button

Nuova guerra giuridica in America Latina

Juan Manuel Karg http://www.cubadebate.cu

La condanna in seconda istanza di Lula da Silva è un ulteriore passo nel perseguimento per via giuridica dei leader progressisti che hanno guidato il processo di cambi di inizio secolo nella regione, trasformando la vita quotidiana di milioni di persone.

Continue reading “Nuova guerra giuridica in America Latina” »

Share Button