Tag Archives: comunicazione

Propaganda e censura su entrambe le sponde dell’Atlantico

Pascual Serrano www.cubadebate.cu

Qualcosa si sta muovendo su entrambe le sponde dell’Atlantico in materia di misure governative sull’informazione.

Il capo del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale USA, Alejandro Mayorkas, ha rivelato durante un’audizione al Congresso, il 27 aprile, che il governo Joe Biden porrà in marcia il cosiddetto Disinformation Governing Board. Alla domanda di un membro del Congresso, ha dichiarato: “Abbiamo appena istituito un consiglio governativo sulla disinformazione nel Dipartimento per la Sicurezza Nazionale per combattere in modo più efficace questa minaccia, non solo per la sicurezza elettorale bensì anche per la nostra sicurezza nazionale”, ha risposto Mayorkas e ha segnalato che il nuovo consiglio si concentrerà anche nel fermare la diffusione della disinformazione nelle comunità minoritarie.

Continue reading “Propaganda e censura su entrambe le sponde dell’Atlantico” »

Share Button

Cuba, Venezuela e le loro lotte per la parola

contro i pericoli dell’uso acritico delle reti

di  Enrique Milanés León Traduzione: GFJ

Freddy Ñáñez ha spiegato che dietro le reti sociali c’è un disegno di un mondo post-politico, “senza politica o conflittualità“, che limita ogni azione e dove tutto ciò che non è identico deve essere bloccato.

I rivoluzionari devono condurre una battaglia di comunicazione e noi abbiamo quello che ci serve, ha detto Freddy Ñáñez, ministro del Potere popolare venezuelano per la Comunicazione e l’Informazione, durante una conferenza magistrale all’Avana sul tema, davanti a una platea di giornalisti cubani, dirigenti della stampa, diplomatici, professori e studenti dell’Istituto Raúl Roa García di Relazioni Internazionali (ISRI).

Continue reading “Cuba, Venezuela e le loro lotte per la parola” »

Share Button

L’Ucraina e il neofascismo della comunicazione

Angel Guerra Cabrera –  https://nostramerica.wordpress.com

Il sanguinoso colpo di stato del febbraio del 2014 in Ucraina, organizzato dagli Stati Uniti, ha permesso di trasformare questo paese, de facto, in una piazza d’armi della NATO, destinata a spingere la Russia in una guerra prolungata e sfiancante come è stato in Afganistan per l’antica Unione Sovietica.

Continue reading “L’Ucraina e il neofascismo della comunicazione” »

Share Button

La battaglia della comunicazione

Un messaggio mira a produrre determinati effetti, ma può scontrarsi con situazioni locali, con diverse disposizioni psicologiche e desideri, e produrre un effetto boomerang, si chiude sempre sul ricevente ed è lì dove si decide la battaglia

Ernesto Estevez Rams  www.granma.cu

Continue reading “La battaglia della comunicazione” »

Share Button

Cubainformacion: comunicazione nuovo campo di battaglia

Cuba 2022: cosa accadrà nel nuovo campo di battaglia della comunicazione?

 

Nel 2021 i servizi di intelligence USA hanno preso di mira Cuba, approfittando di uno scenario favorevole: la carenza generalizzata, prodotto della scomparsa del turismo e delle 200 nuove sanzioni contro la sua economia.

Continue reading “Cubainformacion: comunicazione nuovo campo di battaglia” »

Share Button

L’eccesso di entusiasmo è una difficoltà al momento di far fronte alle frustrazioni

Speriamo che l’impero ascolti i propri psicologi e a volte comprenda che qui lo aspettano solo nuove frustrazioni, se continua a fare affidamento su consiglieri come Juan González, Antony Blinken e gli odiatori di Miami.

Iroel Sánchez www.granma.cu

Continue reading “L’eccesso di entusiasmo è una difficoltà al momento di far fronte alle frustrazioni” »

Share Button

Istituto di Informazione e Comunicazione Sociale

La creazione dell’Istituto di Informazione e Comunicazione Sociale è un passo decisivo nella gestione del nuovo sistema di comunicazione a Cuba, hanno affermato i membri del gruppo di lavoro che ha partecipato alla stesura del decreto legge 41, che ha dato modo a questo organismo dell’amministrazione centrale dello Stato.

Continue reading “Istituto di Informazione e Comunicazione Sociale” »

Share Button

La battaglia comunicativa

LO PUOI SCARICARE AL SEGUENTE LINK

La_batalla_comunicacional

Prefazione di Fernando Buen Abad

Qui vengono esposti alcune delle più importanti problematiche comunicative del nostro tempo. Questo libro ha assunto uno dei compiti più ardui, ed allo stesso tempo necessari, per comprendere il panorama diseguale e combinato di un mondo in cui le più sorprendenti conquiste tecnologiche e demografiche convivono con le più alienanti idee sviluppate dal capitalismo. In questo testo, il lavoro che definisce gli scenari della “battaglia comunicativa”, ai suoi livelli più diversi, si converte in strumento di lotta. Taglia i percorsi e va diretto al nucleo conflittuale di ogni tema senza atomizzare i fattori di uno scenario mondiale in cui è vitale identificare la trama tecnologico-strumentale intrecciata con gli aspetti ideologici dominanti. Rende riconoscibile uno scenario di lotta, ed in lotta, dove è imperdonabile perdere di vista gli interessi che danno forma alla base economica della “battaglia comunicativa”, tra l’altro, anche guerra interborghese.

Continue reading “La battaglia comunicativa” »

Share Button

Il Forum di San Paolo nel Selvaggio West della comunicazione politica

Esiste un’internazionale di destra diretta da Steve Bannon con presenza in America Latina

Rosa Miriam Elizalde https://medium.com/dominio-cuba/

Steve Bannon, l’artefice della campagna elettorale di Donald Trump, nel 2016, è l’ideologo della comunicazione politica di alt-right. È dietro le tattiche comunicative della destra europea, che oggi domina le reti digitali. È sbarcato in America Latina con la famiglia Bolsonaro, che lo adora e lo ha invitato a partecipare al processo elettorale in Brasile. Ha contatti e simpatizzanti in Cile ed Argentina, ovviamente nostalgici delle dittature, come ha riconosciuto pubblicamente.

Continue reading “Il Forum di San Paolo nel Selvaggio West della comunicazione politica” »

Share Button

Comunicazioni in Rivoluzione compiono 60 anni

Omar Pérez Salomón https://lapupilainsomne.wordpress.com

Questo 24 febbraio si celebra nel nostro paese il giorno del comunicatore, in coincidenza con il 60° anniversario di Radio Rebelde.

Da quando iniziarono i preparativi per la spedizione che viaggiò nel Granma, dal Messico, Fidel Castro diede grande importanza alle radiocomunicazioni. Tanto che impartì istruzioni per acquisire una stazione radio e altre apparecchiature radio che sarebbero andate, a Cuba, insieme ai membri della spedizione. Già nello sbarco alle Colorades, il 2 dicembre 1956, Raul Castro ed altri combattenti fecero un enorme sforzo per trasferire con loro le apparecchiature; ma gli fu impossibile a causa della complessità del terreno e della situazione creata dopo lo sbarco.

Continue reading “Comunicazioni in Rivoluzione compiono 60 anni” »

Share Button

Giornalismo e Rivoluzione

Quale ruolo disimpegna il giornalismo nella costruzione di una credibile egemonia dell’ideologia rivoluzionaria?

Ricardo Ronquillo http://www.cubadebate.cu

Cosa è più importante in una società moderna e interconnessa: la prevalenza di un ampio sistema di proprietà pubblica dei media o la fiducia dei destinatari? Il tipo di proprietà dei media garantisce, di per sé, la molto controversa credibilità? Queste, come altre, sono tra le domande che dobbiamo porci nella Cuba che ha iniziato il cammino verso l’attualizzazione del suo modello di socialismo.

Continue reading “Giornalismo e Rivoluzione” »

Share Button

Fidel, il potere politico e la nuova cultura comunicativa

Arnold August * https://lapupilainsomne.wordpress.com

fidel viveTra i tanti successi di Fidel, come costruttore della nuova società cubana, si evidenzia il rovesciamento del capitalismo a favore del socialismo e dei suoi principi inerenti di uguaglianza e solidarietà; la sconfitta del dominio neo-colonialista USA, ottenendo così la sovranità, l’indipendenza e la dignità; la difesa dei diritti umani nella salute, istruzione, cultura e sport; il rispetto dell’uguaglianza razziale, della parità di genere, dell’alimentazione e della casa per tutti; la difesa della libertà di espressione e di stampa che è uno dei fronti in cui l’esempio di Fidel ha molto da continuare ad insegnarci; e la creazione di un’atmosfera sociale e politica civile e senza violenza. La base di queste imprese, inesistenti prima del 1959, risultante dalla Rivoluzione che soppresse lo stato sostenuto dagli USA.

Continue reading “Fidel, il potere politico e la nuova cultura comunicativa” »

Share Button

L’eredità comunicativa di Fidel

R. A. Salazar Martínez https://jovencuba.com

fidel-fraseFidel ha inaugurato non solo un nuovo modo di fare ma inoltre, ed anche per questo, di dire, di pronunciare, di enunciare la politica. Alcuni dei suoi discorsi, inutilmente dilatati, saranno dimenticati. Altri, altrettanto lunghi ma memorabili, formano parte del lascito della sua feconda prassi comunicativa, particolarmente preziosa per tutti i cubani impegnati nel progetto socialista, tra cui includo me.

Continue reading “L’eredità comunicativa di Fidel” »

Share Button

Il blocco alle telecomunicazioni di Cuba rimane uguale

Omar Perez Solomon https://lapupilainsomne.wordpress.com

150311194607_etecsa_624x351_epaIn questi giorni i lavoratori del settore delle comunicazioni operano, notte e giorno, per recuperare, nel più breve tempo possibile, i danni occasionati dall’uragano Matheuw in diversi comuni della provincia di Guantanamo, la più orientale di Cuba e dove il governo USA mantiene illegalmente occupato una parte di tale territorio.

Continue reading “Il blocco alle telecomunicazioni di Cuba rimane uguale” »

Share Button

In-comunicazione politica?

Harold Cardenas Lema http://jovencuba.com

cuba comunicacionUltimamente sto facendo pace con il fatto che viviamo in una rivoluzione incompleta, non chiedere l’impossibile, ma trovare il modo di contribuire a che sia la migliore possibile. E confesso che mi preoccupa diventare conservatore o conformista, che raggiungere i trentina cominci a farsi sentire.

Continue reading “In-comunicazione politica?” »

Share Button