I terroristi di Miami "non

sono una prioritÓ"per l' FBI

 

 Avana 11 aprile 2003 - www.granma.cu

 

 

 

"Nel sud della contea di Miami-Dade un gruppo di persone vestite con tute mimetiche usano armi di grande potenza e si addestrano per una possibile invasione a Cuba", ha rivelato nella sua edizione del 6 aprile il quotidiano del sud della Florida Sun-Sentinel, descrivendo come i membri del gruppo paramilitare capeggiato dal rinomato terrorista Rodolfo Frˇmeta si addestrano apertamente in attivitÓ di terrorismo nel territorio nordamericano senza nessun intervento delle autoritÓ.

 

"Non abbandoner˛ mai la causa di Cuba" ha solennemente dichiarato Frˇmeta al quotidiano che raccoglie - con certa ingenuitÓ - le parole di questo pericoloso criminale con un ampio curriculum di atti di terrorismo. A quanto pare non Ŕ affatto sorpreso che l'FBI non abbia la benchÚ minima voglia di interessarsi alle loro attivitÓ.

 

L'inerzia delle autoritÓ Ŕ arrivata al culmine poco tempo fa, quando The Wall Street Journal - il quotidiano della comunitÓ finanziaria di New York - ha descritto come a Miami lo stesso Frˇmeta si poteva permettere il lusso di annunciare pubblicamente con il suo nuovo socio, il capitano golpista venezuelano Luis Eduardo GarcÝa, la creazione di una "alleanza civica e militare" che si propone di "abbattere i presidenti Fidel Castro e Hugo Chßvez".

 

Il Sun-Sentinel dÓ una spiegazione. Secondo il quotidiano la portavoce dell'ufficio del FBI a Miami, Judy Orihuela, a proposito di un supposto attentato che Frˇmeta si vantava di aver ordinato nel territorio cubano, ha detto che i commando terroristici cubano - americani NON costituiscono una prioritÓ per quel corpo di polizia. Un eufemistico modo di confessare che questi sono i "loro" terroristi.

 

"In questo momento la nostra pi¨ grande preoccupazione Ŕ il terrorismo contro gli Stati Uniti", ha confessato con candore la rappresentante dell'ufficio parlando dello Special Agent HÚctor Pesquera, troppo noto per i suoi stretti vincoli con i circoli estremisti in Florida del Sud.

 

Il Sun-Sentinel dÓ credito alle elucubrazioni di Frˇmeta che afferma che il suo gruppo Ŕ diretto "da Cuba", l'ultima invenzione del terrorista per coprire qualunque atto criminale che potrebbe avvenire in futuro .