Category Archives: – diritti

Cuba davanti al mondo: medici e non bombe

www.granma.cu

Il Consiglio Mondiale per la Pace ha formalmente registrato la candidatura del contingente medico cubano Henry Reeve, al Premio Nobel per la Pace

Tramite una lettera inviata al Comitato Nobel della Norvegia, il Consiglio Mondiale per la Pace ha formalmente registrato la candidatura del Contingente Internazionale di Medici Specializzati in Situazioni di Disastro e Gravi Epidemie Henry Reeve, di Cuba, per il Premio Nobel per la Pace.

Continue reading “Cuba davanti al mondo: medici e non bombe” »

Share Button

Benedetti, compagno e amico

Pedro de la Hoz

Nessuno, salvo forse qualcuno minato dai virus dell’invidia e la mediocrità, mette in dubbio la statura poetica o la profondità della narrativa (La tregua, Montevideanos e Gracias por el fuego, tra i tanti titoli) né la brillantezza dei saggi di Mario Benedetti, lo scrittore uruguaiano o, detto meglio, nostro americano, che abbiamo celebrato il 14 settembre.

Continue reading “Benedetti, compagno e amico” »

Share Button

Tagliare i tentacoli transnazionali della tratta delle persone

Tolleranza zero è la divisa di Cuba di fronte a un delitto che muove milioni di dollari nel mondo e costituisce una violazione grave dei diritti umani.

Continue reading “Tagliare i tentacoli transnazionali della tratta delle persone” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Più di 12000 le vite salvate dalle brigate Henry Reeve

Il presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha salutato in video conferenza 21 professionisti della salute che per 95 giorni hanno combattuto la COVID-19 in Guinea Conakry, come parte del Contingente Henry Reeve.

Continue reading “Più di 12000 le vite salvate dalle brigate Henry Reeve” »

Share Button

MiNSAP

Share Button

Cubainformacion: DNA cubano

Lo studente colombiano ed il DNA cubano

Il giovane Nicolás Maldonado non poteva pagarsi la facoltà di Medicina nel suo paese, Colombia, dove aiutava la sua famiglia come venditore ambulante.

Ha poi ottenuto una borsa di studio presso la Scuola Latinoamericana di Medicina a Cuba.

Continue reading “Cubainformacion: DNA cubano” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Trump, la bioetica e un affare chiamato Guantànamo (I)

di Nazanin Armanian (*); da: publico.es

18 anni dopo la sua apertura, il più infame dei “Luoghi Oscuri” e delle carceri infernali che gli USA possiedono nel mondo, è ancora aperto e Donald Trump promette di riportarlo alla sua “gloria” di un tempo e riempirlo di “cattivi soggetti”. Per questo il presidente USA ha eliminato, nel 2017, l’Ufficio dell’Inviato Speciale per la Chiusura di Guantànamo creato da Obama, e nel 2018 ha firmato un ordine esecutivo per mantenerlo aperto.

“Io ci farei qualcosa di molto peggio che il ‘sottomarino’ [l’annegamento simulato]…. Non ditemi che non funziona, la tortura funziona .. e anche se non funzionasse, se la meritano in ogni modo, per quello che ci stanno facendo” disse Trump quando era candidato, e una volta presidente nominò la coordinatrice delle sessioni di tortura in uno di questi “luoghi” statunitensi in Thailandia, la signora Gina Haspel, a capo della CIA.

Continue reading “Trump, la bioetica e un affare chiamato Guantànamo (I)” »

Share Button

L’etichetta di filogovernativo ed il terrorismo contro la cultura cubana

Javier Gómez Sánchez www.cubadebate.cu

Gli insulti politici e razzisti, insieme alle minacce ricevute, da Miami, dal musicista Alexander Abreu, direttore della popolare orchestra Havana D´ Primera, non solo hanno spinto innumerevoli cubani ad alzare la propria voce nelle reti sociali, da dentro e fuori Cuba, per abbracciare la dignità di un artista cubano bensì ha esposto, come non mai prima, una situazione dalla quale, ora, persone ed istituzioni non possono continuare a restare ai margini.

Continue reading “L’etichetta di filogovernativo ed il terrorismo contro la cultura cubana” »

Share Button

Cubainformacion: il gulag di Assange

Julian Assange: il Gulag senza prime pagine

 

Julian Assange non solo ha sfidato l’élite politico-militare USA, mettendo, davanti agli occhi del mondo, i suoi assassinii e crimini di guerra.

Soprattutto, ha sfidato il giornalismo corporativo, i grandi media, la loro ipocrisia e la loro alleanza con il potere.

Continue reading “Cubainformacion: il gulag di Assange” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Venezuela, Almagro e l’ONU

Fabio Marcelli www.altrenotizie.org

Con la puntualità di una bomba a orologeria è giunto il rapporto della missione d’inchiesta sul Venezuela, nominata nove mesi fa dal presidente del Consiglio dei diritti umani.

La prima cosa da notare è che, sebbene i media si sforzino di presentare tale rapporto come espressione delle Nazioni Unite tout-court, si tratta in realtà del parto di uno specifico e limitato gruppo di lavoro, composto da tre individui che, a quanto pare, non hanno mai messo piede su territorio venezuelano e si sono limitati a qualche testimonianza de relato, raccolta per giunta in buona parte su di un apposito sito web, studiato apposta per garantire l’anonimato dei testimoni https://www.ohchr.org/SP/HRBodies/HRC/FFMV/Pages/Call.aspx.

Continue reading “Venezuela, Almagro e l’ONU” »

Share Button

Politicizzazione e selettività, all’ordine del giorno?

La politicizzazione e la selettività sul tema dei diritti umani sono servite a diverse potenze occidentali per attaccare nazioni sovrane che difendono un destino proprio e che, probabilmente, sono tra quelle che lottano di più per difenderli

Milagros Pichardo www.granma.cu

Continue reading “Politicizzazione e selettività, all’ordine del giorno?” »

Share Button

Venezuela: smontato il rapporto dell’ONU

Mision Verdadwww.lantidiplomatico.it

La recente pubblicazione di un rapporto della Missione indipendente d’inchiesta in Venezuela del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite (UNHRC) è stata ampiamente pubblicizzata, sia dai media che dall’opinione pubblica internazionale, a causa delle sue osservazioni sulla situazione dei diritti umani in Venezuela.

Questo rapporto si occupa, con grande specificità, di esecuzioni extragiudiziali, sparizioni forzate, detenzioni arbitrarie, torture e «altri trattamenti crudeli, disumani o degradanti commessi dal 2014».

Continue reading “Venezuela: smontato il rapporto dell’ONU” »

Share Button