Tag Archives: Messico

Evo, il golpe ed il Messico

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

L’accoglienza di Evo Morales come rifugiato politico da parte del governo AMLO fa risplendere la politica estera messicana di sovranità, autodeterminazione ed asilo per i perseguitati politici nel processo di riscatto da parte del tabasqueño (AMLO è nato nel Tabasco).

Continue reading “Evo, il golpe ed il Messico” »

Share Button

I tre giorni che hanno scosso Cuba

Rosa Miriam Elizalde

È iniziato giovedì scorso, con la presentazione della risoluzione cubana contro il blocco USA che, da 27 anni, si vota all’ONU. La giornata è stata tra le più combattute che si ricordi, con la troika USA, Israele e Brasile totalmente isolata. Bolsonaro, che ha trascinato il suo paese, per la prima volta, nella comparsa, invece di aggiungere forza, vergognosamente, le ha sottratte. Centoottantasette paesi si sono allineati con l’isola, nonostante le pressioni del governo gringo, che ha minacciato diverse nazioni con il sospendere gli aiuti economici.

Continue reading “I tre giorni che hanno scosso Cuba” »

Share Button

Bolivia, il golpe etnico

Fabrizio Casari

Evo Morales è giunto in Messico a bordo di un aereo militare inviatogli da Andrès Manuel Lopez Obrador. Perù ed Ecuador hanno negato il diritto di sorvolo all’aereo messicano e la cialtronata rende bene l’idea di cosa siano i governi di Lima e Quito. Evo è stato costretto all’esilio per fermare la caccia all’uomo che i golpisti avevano previsto, che sarebbe terminata solo con la morte del presidente legittimo della Bolivia e del suo vice, Alvaro Garcia Linera.

Continue reading “Bolivia, il golpe etnico” »

Share Button

Evo Morales dal Messico

«Il nostro peggior crimine o peccato è che siamo ideologicamente antimperialisti»

www.lantidiplomatico.it

Il presidente della Bolivia, ormai deposto da un colpo di Stato di carattere fascista, arrivato a Città del Messico dopo un tumultuoso viaggio verso il paese che gli ha concesso asilo visto che la sua vita era in grave pericolo, ha ringraziato il governo del Messico.

Continue reading “Evo Morales dal Messico” »

Share Button

La città di El Alto difende Evo Morales dalla repressione

Marco Teruggi, Internationalist 360º

Il centro di La Paz diventava una barricata, con code per acquistare nelle poche attività commerciali aperte, mezzi di trasporto fermi, vicini agli angoli attraversati da fili spinati e fogli di zinco. Vicino a Plaza Murillo, il centro del potere politico, gruppi passavano indossando elmetti, scudi, maschere antigas, bandiere boliviane, contingenti di polizia che si contrastano e chiedono rinforzi alle Forze armate nazionali (FAB).

Continue reading “La città di El Alto difende Evo Morales dalla repressione” »

Share Button

Cuba – Messico

Il Presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha ricevuto sabato 9  il segretario delle Relazioni Estere degli Stati Uniti Messicani,  Onorevole Marcelo Luis Ebrard Casaubón, che realizza una visita ufficiale nell’Isola.

Continue reading “Cuba – Messico” »

Share Button

L. Obrador, A. Fernández, integrazione regionale e comunione di idee

Gerardo Villagrán del Corral, CLAE,

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Poco più di un mese dopo essersi divenuto presidente dell’Argentina, Alberto Fernández compiva il primo viaggio all’estero in Messico, per incontrarsi per tre ore con colui sarà un alleato, il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador, per parlare di complementazione commerciale, investimenti, politica estera e in particolare integrazione regionale. “Un incontro più che formidabile; un ottimo punto di partenza, coll’idea che abbiamo molte cose in comune”, con López Obrador, con cui affermava di avere

Continue reading “L. Obrador, A. Fernández, integrazione regionale e comunione di idee” »

Share Button

Messico – Cuba

Questa visita ufficiale del mandatario Miguel Díaz-Canel Bermúdez, in Messico, la prima che realizza dopo la sua elezione a Presidente della Repubblica di Cuba, lo scorso 10 ottobre, parla di fraternità e continuità.

Continue reading “Messico – Cuba” »

Share Button

Non stiamo vivendo un mero cambio di governo, ma un cambio di regime

Nove mesi dopo la sua elezione alla presidenza del Messico, Andrés Manuel López Obrador (AMLO), ha presentato il 1 settembre la sua prima Relazione di Governo nel Palazzo Nazionale. A differenza dei suoi predecessori, non ha colmato di cifre il suo discorso, ma in questa occasione ha ratificato l’agenda politica della sua amministrazione.

Continue reading “Non stiamo vivendo un mero cambio di governo, ma un cambio di regime” »

Share Button

Cuba: clandestini che non vogliono attraversare il fiume a nuoto


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Ad agosto, in assenza di notizie, si fabbricava a Miami uno show con il clandestino di un aereo proveniente da L’Avana (1).

Dato che l’accoglienza automatica di migranti dell’isola, negli USA, è stata abrogata, nel 2017, da Barack Obama (2), il giovane clandestino ha sollecitato l’asilo politico per possibili “torture” in caso di espulsione: “Se mi restituiscono (sic) al mio paese lì mi reprimeranno, tortureranno, mi imprigioneranno”, dichiarava al canale Telemundo (3).

Continue reading “Cuba: clandestini che non vogliono attraversare il fiume a nuoto” »

Share Button

Il mondo di sotto cresce in silenzio

Raúl Zibechi* – https://nostramerica.wordpress.com

C’è vita (e lotta) oltre le elezioni. Nei nostri paesi (Argentina e Uruguay), dagli spot mediatici fino alle discussioni fra militanti dei movimenti sociali, sono tutti centrati e concentrati sulle prossime tornate elettorali, con la speranza che, adesso sì, ci saranno cambiamenti. Anche se sappiamo che questi cambiamenti non vengono dall’alto e che quelli veri sono quelli che sapremo costruire dal basso e per il basso, ci facciamo trascinare spesso dai fuochi artificiali delle elezioni. Continuiamo a diluire il nostro potere del fare dal basso delegando il Potere verso l’alto…

Continue reading “Il mondo di sotto cresce in silenzio” »

Share Button

Il ciclo progressista non era morto, faceva baldoria

Katu Arkonada www.cubadebate.cu

Lo vollero dare per morto. La sconfitta del kirchnerismo al secondo turno delle elezioni generali (novembre 2015), insieme alla sconfitta del chavismo in Venezuela alle elezioni legislative (dicembre 2015) e la perdita del referendum per la ricandidatura di Evo Morales (febbraio 2016) condussero molti analisti di destra, ma anche di alcuni settori della sinistra progressista ed accademica, a decretare la fine del ciclo progressista avviato da Chávez, Lula e Néstor Kirchner in Venezuela, Brasile ed Argentina negli ultimi anni del XX secolo e nei primi del XXI.

Continue reading “Il ciclo progressista non era morto, faceva baldoria” »

Share Button

Messico: circa 1500 corpi trovati nelle fosse comuni in 5 anni

I media locali hanno rivelato sabato 20 che mediante l’investigazione «Studio Violenza e Terrore: Ritrovamenti nelle fosse clandestine in Messico», 1418 corpi umani e 5786 resti sono stati localizzati in 309 fosse comuni ubicate in 23 de 32 Stati del paese.

Continue reading “Messico: circa 1500 corpi trovati nelle fosse comuni in 5 anni” »

Share Button

Black-out blocchi ed imperatori democratici: perle informative

Un lavoro di José Manzaneda e Esther Jávega per Tantaka TV – Un adattamento audiovisivo di una ricerca di Pascual Serrano (1).

Imperatori democratici

Grazie al quotidiano La Vanguardia conosciamo delle “scene curiose” lasciate dall’incoronazione del nuovo re della Thailandia: per esempio ai suoi “sudditi (…) che strisciandosi sul pavimento sulle ginocchie” per “rendere tributo” (2). Su un altro nuovo monarca, quello del Giappone, il quotidiano ci dice che aspira, “come stabilisce la Costituzione”, a “lavorare per la ‘felicità del popolo'”. (3) Tutto molto normale e democratico. Non come a Cuba, un “regime” (4) così dittatoriale che ha organizzato 130mila assemblee, in tutto il paese, per discutere della sua Costituzione (5).

Continue reading “Black-out blocchi ed imperatori democratici: perle informative” »

Share Button

Sanzioni, trumpismo ed ipocrisia imperiale (I)

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Le illegali ed immorali sanzioni commerciali contro il Messico, che molto probabilmente entreranno in vigore il 10 giugno, liquiderebbero anche ogni possibilità di approvazione, per ora, dell’Accordo di Libero Scambio.

Continue reading “Sanzioni, trumpismo ed ipocrisia imperiale (I)” »

Share Button