Category Archives: – media

Leal, Chávez e Fidel

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

La morte di Eusebio Leal ha scosso l’isola. Ho visto piangere cubani di tutti i settori e di tutti i colori, professionisti, lavoratori, poeti, giornalisti, persone venute da diverse parti di Cuba, cronisti che hanno seguito le tracce, amici, donne e uomini che si sono incrociati con lui, qualche volta, alla presentazione di un libro o per strada. Perché lo amano così tanto? La sua amica da decenni, la regista Rebeca Chávez, mi ha detto, con voce rotta, che lo amavano perché rappresentava, nel XX secolo e anche oltre, “un monumento cubano, come l’Avana”.

Continue reading “Leal, Chávez e Fidel” »

Share Button

Cubani residenti negli USA chiedono fine bloqueo

Carlos Lazo e  cubani residenti negli USA arrivano alla Casa Bianca per esigere la fine del bloqueo

Dopo più di 5000 chilometri in bicicletta, Carlos Lazo ed un gruppo di cubani residenti negli Stati Uniti sono arrivati alla Casa Bianca per tendere “Ponti di Amore” tra Cuba e la nazione statunitense ed esigere la fine del bloqueo economico contro l’Isola.

Continue reading “Cubani residenti negli USA chiedono fine bloqueo” »

Share Button

Dietro gli accaparratori, i rivenditori e i “coleros”…

È un dovere storico per i rivoluzionari chiudergli il passo.  Come disse Martí: «Il vanitoso vanta il suo nome e l’uomo onorato la Patria». Ed è per Cuba che vinceremo.

Walkiria Juanes Sánchez

Continue reading “Dietro gli accaparratori, i rivenditori e i “coleros”…” »

Share Button

Cubainformacion: Costituzione antiomofobica?

Costituzione cubana: antiomofobica?

 

Continuiamo a leggere sciocchezze sulla presunta “omofobia” governativa a Cuba.

Ripetono, come pappagalli, situazioni di discriminazione di 50 anni fa. Che si verificavano, inoltre, in tutto il mondo.

Continue reading “Cubainformacion: Costituzione antiomofobica?” »

Share Button

Cubainformacion: machetazos mediatici

Rivedere la storia di Cuba … a machetate

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Alla destra appassiona il revisionismo storico. Da Miami ci dicono che la dittatura di Fulgencio Batista fu un “successo economico” perché, allora, una infima parte della popolazione di Cuba accedeva ad un certo livello di consumo, circondata -questo sì- da enormi sacche di miseria (1).

Continue reading “Cubainformacion: machetazos mediatici” »

Share Button

Elezioni in Bolivia, Ecuador e Venezuela. Nemico comune: il neoliberismo

di Geraldina Colotti

Giunto al suo 28° capitolo, il programma “En Línea con @BricsPsuv, Bitácora de la emergencia global” è già diventato un punto di riferimento internazionale per l’informazione e l’analisi, riconosciuto di recente anche con il premio Periodismo Necesario Anibal Nazoa. Ideato da Beverly Serrano e Antonio Paez, il programma è diretto dalla deputata venezuelana Tania Dia, vicepresidenta dell’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), e della Commissione Agitazione Propaganda Comunicazione (APC) del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV).

Continue reading “Elezioni in Bolivia, Ecuador e Venezuela. Nemico comune: il neoliberismo” »

Share Button

Guerra mediatica: dalla razionalità alla creatività

L’evoluzione della guerra mediatica finanziata dagli USA si è spostata dal terreno informativo a quello emozionale. Non è più una dinamica di disinformazione vs. informazione, ma emotività vs. razionalità

Javier Gómez Sánchez  www.granma.cu

Continue reading “Guerra mediatica: dalla razionalità alla creatività” »

Share Button

Colombia. Jesús Santrich: “L’Accordo di Pace è a pezzi”

Di Sasha Yumbila Paz. Resumen Latinoamericano, 27 luglio 2020.

Intervista a Jesús Santrich, comandante delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, Esercito del Popolo (FARC-EP) Segunda Marquetalia ed ex congressista della Colombia. Di inizi, tensioni e dibattiti in questa primo articolo.

Suggerisco di mettersi comodi/e, accompagnare la lettura dell’intervista con un caffè caldo. Seuxis Paucias Hernández Solarte, meglio conosciuto dal suo nome di guerra Jesús Santrich, uno dei negoziatori del processo di pace a L’Avana, ex congressista e che ha trascorso 400 giorni in prigione senza alcuna prova contro di lui per una montatura giudiziaria da parte del governo USA attraverso la DEA.

Continue reading “Colombia. Jesús Santrich: “L’Accordo di Pace è a pezzi”” »

Share Button

Cubainformacion: democrazia cubana

Cuba: un parlamento in una trincea

Ci dicono che Cuba è una dittatura. Vediamo.

Nel 2011, il cambiamento strutturale nel modello economico è stato discusso in 160 mila assemblee. In fabbriche, uffici, università e quartieri in tutta Cuba.

Non c’è stato un “pacchetto” economico o lavorativo. Le riforme sono state attuate con un elevato consenso sociale.

Continue reading “Cubainformacion: democrazia cubana” »

Share Button

Il Moncada illumina il destino di Cuba

www.granma.cu

Piena di forze e di rinnovate energie la Rivoluzione cubana giunge al 67° anniversario dei fatti del Moncada, in un anno pieno di sfide e tensioni, a cui si sono aggiunte le sfide straordinarie della pandemia da cui ci stiamo riprendendo. La ferma volontà di vincere ci incoraggia ad arrivare con orgoglio ed ottimismo a questa data, che celebreremo con la necessaria prudenza di fronte alla situazione sanitaria.

Continue reading “Il Moncada illumina il destino di Cuba” »

Share Button

Il nostro Nord continua ad essere il Sud

Randy Alonso Falcón  www.cubadebate.cu

Fidel Castro lo predisse quel giorno di amichevole cospirazione, il 12 novembre 1999, alla chiusura dell’VIII Congresso della Federazione latinoamericana dei Giornalisti all’Avana: “Chi sono coloro che possono persuadere nel mondo? I comunicatori, coloro che trasmettono messaggi e maggiore è l’efficacia, la grazia, l’arte, la trasparenza, il coraggio con cui, senza alcuna concessione, vengono trasmessi più persone conquisteranno, più menti si libereranno dalle menzogne.” […] “Possiamo trasmettere milioni di messaggi ed abbiamo idea di come farlo. Esistono media per contrastare il gigantesco potere del monopolio dei media d’informazione e dei padroni; gli schiavi, i giornalisti, i proletari della stampa hanno davanti possibilità infinite”.

Continue reading “Il nostro Nord continua ad essere il Sud” »

Share Button

Democracias que inhabilitan opositores (pero no es noticia)

Share Button

Cuartel Moncada

Il popolo in piedi contro tutti i muri

La storia è piena di ostacoli ma nessuno ha potuto fermarci. Che lo raccontino i muri della Moncada che s’inorgoglirono, d’aver resistito, a coloro che credendosi vittoriosi cullarono nelle loro viscere la barbarie della tortura, furono testimoni della sete di sangue giovane che soffrivano i sicari, e, senza dubbio, la ruota della Rivoluzione passò trionfante su quella putrefazione e la seppellì per sempre

Share Button

Tra Miami e Numanzia c’è Cuba

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

Domenica 19 luglio Cuba ha riportato 0 casi di Covid 19. Da quando sono stati resi pubblici i numeri iniziali di contagiati, l’11 marzo è la prima volta che la giornata si chiude con un numero così positivo, sebbene la curva sia in caduta libera da fine aprile. Le autorità hanno chiesto di non abbassare la guardia e vengono mantenute le indagini attive, la mascherina obbligatoria ed il distanziamento sociale negli spazi pubblici, ma c’è un’atmosfera rilassata in strada, come la luce alla fine del tunnel.

Continue reading “Tra Miami e Numanzia c’è Cuba” »

Share Button

Un’altra Moncada come esplosione quotidiana

Un’altra Moncada come esplosione quotidiana, urgente, necessaria

E non mancano roditori finanziati. Infelici, non sopportano gli applausi delle nove, non conoscono la bontà, ignorano il coraggio, non sanno di fermezza inusitata. Poveretti, sognano esplosioni e non vedono tutte le esplosioni, le migliaia di Moncada.

Share Button