Category Archives: – Perù

Perù: come andrà a finire?

Fabio Marcelli  www.altrenotizie.org

Share Button

Perù: l’America Latina progressista non vacilla

Mikhail Gamandij-Egorov, Observateur Continental

L’elezione di Pedro Castillo a capo dello Stato peruviano dimostra la popolarità ancora significativa delle idee progressiste e sovraniste nelle nazioni latinoamericane. Rafforzando nel contempo l’asse pro-multipolare, resta il fatto che le sfide persistono, anche per l’ostilità di molti elementi interni ed esteri. Secondo i risultati ufficiali, Pedro Castillo, candidato del partito socialista e antimperialista Peru Libre, vinse il secondo turno delle elezioni presidenziali col 50,12% dei voti.

Continue reading “Perù: l’America Latina progressista non vacilla” »

Share Button

Il colpo di Stato strisciante in Perù

José Carlos Llerena e Vijay Prashad, Internationalist 360°,

Mentre a detta di tutti, Pedro Castillo ha vinto le elezioni presidenziali al secondo turno, il suo avversario si rifiutava di cedere e molti problemi possono aumentare coll’aiuto della destra e della nuova ambasciatrice degli Stati Uniti. Pedro Castillo del partito Perú Libre già riceve congratulazioni da tutto il mondo. Non c’è dubbio che abbia vinto le elezioni presidenziali del 6 giugno.

Continue reading “Il colpo di Stato strisciante in Perù” »

Share Button

Pedro Castillo affronta la crisi prima di assumere la presidenza

Mision Verdad, 

L’esito del secondo turno delle elezioni presidenziali peruviane si svolge nella crisi istituzionale trasversale e con gravi disturbi interni ed esteri. Il 10 giugno fu annunciata l’elaborazione del 100% delle schede elettorali rivelando un risultato favorevole a Pedro Castillo, secondo i dati presentati dall’Ufficio nazionale dei processi elettorali (ONPE). Col 100% dei voti esaminati, l’insegnante rurale ha una percentuale di voti del 50,17% rispetto al 49,83% di Keiko Fujimori.

Continue reading “Pedro Castillo affronta la crisi prima di assumere la presidenza” »

Share Button

Il Perù avrà un presidente povero

Il popolo peruviano ha votato per il cambiamento, dando la vittoria alla sinistra di Pedro Castillo sulla destra di Keiko Fujimori in un’elezione presidenziale che ha avuto il suo epilogo nel secondo turno questa domenica 6 giugno, e il cui risultato è stato appena annunciato nel pomeriggio di giovedì 10 giugno, quattro giorni dopo.

Continue reading “Il Perù avrà un presidente povero” »

Share Button

Perú: voto por voto, Castillo y Keiko luchan por la presidencia

Share Button

Pedro Castillo: l’uomo del Perù invisibile

di Marco Teruggi – Pagina|12

Il Perù vive ore storiche. Pedro Castillo, un uomo del paese invisibile, rurale, povero, con il sombrero bianco e una leadership in ascesa, potrebbe diventare il prossimo presidente. Lo indicano i numeri che l’Ufficio nazionale dei processi elettorali (Onpe) pubblica ogni mezz’ora e che tutti seguono su radio, televisioni, social network, vedendo come Castillo progressivamente è davanti la sua avversaria, Keiko Fujimori a cui restano poche possibilità di vittoria.

Continue reading “Pedro Castillo: l’uomo del Perù invisibile” »

Share Button

Pedro Castillo Terrones, un Chávez in Perù?

di Jose Amesty* – Kaosenlared

In molti dei popoli latinoamericani, abbiamo sentito il clamore per l’emergere di un “Chávez” nella loro nazione. Questo è il sogno di molti cittadini che vogliono un governante che si prenda cura dei loro bisogni e problemi.

Continue reading “Pedro Castillo Terrones, un Chávez in Perù?” »

Share Button

Le ribellione dei paria e l’abisso dei mancati incontri

Homero Quiroz – https://nostramerica.wordpress.com

Il Perù attuale è un paese rotto, senza direzione ma è anche un paese zoombi e snob. “Attrazione dell’abisso”, “salto nel vuoto”, “la minaccia comunista”, “senderista” sono le prime reazioni ai risultati di domenica quando un maestro delle elementari, dal lontano paese di Cajabamba a Cajamarca ha scompigliato lo scacchiere politico degli ultimi decenni.

Continue reading “Le ribellione dei paria e l’abisso dei mancati incontri” »

Share Button

¿Por qué necesitamos un sistema de gestión del Gobierno

basado en ciencia e innovación?

Miguel Díaz-Canel Bermúdez

¿Por qué necesitamos un sistema de gestión del Gobierno basado en ciencia e innovación?

Desde hace algunos años hemos estado meditando, investigando y trabajando sobre cuáles serían las mejores vías para fortalecer el papel del conocimiento, la ciencia, la tecnología y la innovación en nuestro modelo de desarrollo. En particular, sobre cómo podría perfeccionarse la acción del Gobierno, a todos los niveles, para respaldar ese propósito.

Continue reading “¿Por qué necesitamos un sistema de gestión del Gobierno” »

Share Button

Rientra brigata che ha lavorato in Perù

Questa brigata medica ha svolto con rigore e con successo la missione affidatale da Covid-19 nel paese fratello del Perù, ha dichiarato Miguel Díaz-Canel Bermúdez, presidente cubano, in un messaggio inviato ai professionisti della salute al suo arrivo nel paese.

Continue reading “Rientra brigata che ha lavorato in Perù” »

Share Button

Ondata repressiva in Perù

Geraldina Colotti www.lantidiplomatico.it

Un centinaio di arresti e perquisizioni in tutto il paese, e una caccia alle streghe ancora in corso. Questo il bilancio di un’operazione di polizia contro alcune organizzazioni politiche peruviane come il Movimento per l’amnistia e i diritti fondamentali (Movadef), considerato il braccio legale dell’organizzazione guerrigliera Sendero Luminoso.

Continue reading “Ondata repressiva in Perù” »

Share Button

Perú estrena presidente (otra vez): Francisco Sagasti releva a Manuel Merino

Share Button

Perù tra colpi di stato e corruzione

Giorgio Trucchi – www.altrenotizie.org

Il Perù ha un nuovo presidente, il quarto in due anni. Si tratta di Francisco Sagasti, del Partido Morado (centro-destra), che prende il posto del dimissionario Manuel Merino, travolto dalla contestazione di piazza. L’ingegnere, industriale ed ex dirigente della Banca Mondiale, è stato eletto con 97 voti a favore e 26 contrari e domani assumerà l’incarico rimasto vacante. Domenica scorsa, dopo una settimana di proteste, il paese andino si era risvegliato piangendo i suoi primi morti. Due ragazzi, Inti Sotelo Camargo di 24 anni e Bryan Pintado Sánchez di 22 anni, sono caduti sotto i colpi della polizia. Più di un centinaio i feriti, alcuni gravi, e almeno venti le persone di cui non si hanno più notizie.

Continue reading “Perù tra colpi di stato e corruzione” »

Share Button

Il Perù s’infiamma contro il sistema “corrotto e assassino”

di Geraldina Colotti

“Nuova costituzione subito. Assemblea costituente adesso. Abbasso il capitalismo. Viva il socialismo”. “No al massacro in Perù. Né Vizcarra né Merino”. I cartelli esposti al Colosseo dalla comunità peruviana di Roma sintetizzano i termini della protesta di piazza, che da cinque giorni si svolge nel paese. Il neo-eletto presidente a interim, Manuel Merino è stato obbligato a dimettersi al grido di “Fuori Merino corrotto assassino”.

Continue reading “Il Perù s’infiamma contro il sistema “corrotto e assassino”” »

Share Button